Floyd Rose è relativamente nuova nello spazio per le cuffie.

Il Floyd Rose FR-36BK è la sua offerta Bluetooth.

Dove quel modello è in stile legno e ha un’aria di raffinatezza, queste sono cuffie che hanno un design molto industriale.

Floyd Rose FR-36BK: design e funzionalità

Una larga fascia in morbida pelle è collocata in cima ai padiglioni auricolari dotati di un involucro esterno in metallo spazzolato con la firma di Floyd Rose e il logo circolare Floyd Rose su ciascun orecchio.

I padiglioni auricolari a forma di losanga sono fatti di un bel materiale morbido che (solo solo) avvolge l’orecchio quando è indossato e, mentre queste cuffie sono un po ‘pesanti sul lato 425g, non hanno mai sentito un peso sulla testa.

Le cuffie sono facilmente regolabili e anche pieghevoli, aderenti e aderenti nella custodia protettiva di accompagnamento.

Anche se questo design non sarà per tutti, ci è piaciuto il contrasto tra metallo e pelle, è solo un peccato che questo look and feel premium non venga trasferito ai pulsanti della cuffia.

Questa è una piaga per molti produttori di cuffie: quando i bottoni vengono aggiunti a un paio di lattine dall’aspetto premium, c’è il pericolo che la natura plasticosa di questi si senta in contrasto con il resto del design.

E questo è esattamente quello che è successo qui, i pulsanti (spento, acceso e controllo volume / telefono) si sentono un po ‘troppo economici per i nostri gusti.

Sul lato inferiore, vi è anche una porta di ricarica (Micro USB) e un ingresso da 3,5 mm, nel caso abbiate voglia di andare via cavo – nella scatola c’è un cavo simile ad una fune, senza grovigli.

Floyd Rose FR-36BK: prestazioni

Iniziamo con ciò che ci ha veramente impressionato: la resistenza di queste lattine.

Mentre questa quantità di succo sarà sufficiente per molti, bisogna dire che ora ci sono opzioni più economiche in vendita che possono durare per 40 ore quindi, mentre è impressionante, Floyd Rose sta ancora recuperando terreno.

La connettività è tramite Bluetooth 4.0 e sono inoltre abilitati per APTX.

Il volume a volte è un problema quando si è connessi a Bluetooth, ma questo non era il caso con i F-Fdd Rose FR-36BK, erano abbastanza rumorosi con molto altro da fare e questo non era a scapito della nitidezza del suono.

Dato che queste cuffie sono fatte dalla stessa società che ha rivoluzionato il bar degli whammy negli anni ’80, è stato solo azzeccato che abbiamo inserito alcuni capelli metallici nei nostri test.

Here We Go Again di Whitesnake è stato rawkus e robusto e siamo lieti di notare che le cuffie si sono mosse a malapena quando abbiamo fatto un po ‘di head banging.

Lontano dal rock e da Child’s Gambino, This Is America non ha perso nulla della sua ferocia melodica ascoltata attraverso le cuffie, e ha tenuto bene alla complessità dell’epica Street Fighter Mas di Kamasi Washington.

Ci sarebbe piaciuto un po ‘più di basso e un suono più grande (non è aiutato che non ci sia alcuna cancellazione attiva del rumore qui, quindi alcune frequenze più basse sono perse per il rumore di sottofondo) ma stiamo mettendo in discussione il fatto che un driver da 40mm è stato scelto per

C’era anche un problema occasionalmente con la connettività.

La quantità di shenanigans wireless in corso sembra incepparsi, o almeno balbettare, Bluetooth e questo è certamente successo con questi.

Non ha reso queste cuffie meno piacevoli da usare, ma la balbuzie è avvenuta abbastanza volte per consentirci di notarlo.

Floyd Rose FR-36BK: verdetto finale

I FR-36BK di Floyd Rose sono un set di cuffie molto capace, ma sono quelli che si sentono un po ‘lunghi nel dente (blu).

Ma il mercato delle cuffie Bluetooth si sta muovendo rapidamente.

Gli FR-36BK si sentono un po ‘come un vecchio rocker, a questo riguardo.