Fujifilm ha trovato molti fan da quando ha lanciato la sua serie X di compatti e telecamere con obiettivi intercambiabili, e l’X-T3 di quarta generazione è un significativo passo avanti per l’azienda.

Mentre le recenti voci di Canon e Nikon nel gioco mirrorless full-frame, la Canon EOS R e Nikon Z7, potrebbero aver dominato gli annunci delle fotocamere di quest’anno, ci sono volute talmente tante aziende da ottenere

L’X-T3 diventa così un modello ancora più importante per l’azienda, e probabilmente sarà considerato da molti il ​​loro prossimo aggiornamento rispetto alle precedenti fotocamere della serie X come l’X-T2, in parte per la ricchezza delle modifiche rispetto ai modelli precedenti,

Ci siamo uniti a Fujifilm al festival di corse automobilistiche vintage di Goodwood Revival per mettere alla prova la nuova fotocamera e ottenere alcune impressioni iniziali.

Fujifilm X-T3: caratteristiche

  • Sensore retroilluminato da 26,1 MP
  • Video 4K a 60p (interno 4: 2: 0 a 10 bit)
  • Scatto a raffica a 11 fps (fino a 20 fps con otturatore elettronico)
Specifiche chiave Fujifilm X-T3

Sensore: sensore CMOS 4 X-Trans retroilluminato da 26,1 MP

Supporto per obiettivo: supporto per Fujifilm X.

Schermo: touchscreen a 3 vie inclinabile a 3 pollici, 1,04 milioni di punti

Scatto a raffica: 11 fps (20 fps con otturatore elettronico)

Messa a fuoco automatica: 425 punti AF

Video: 4K

Connettività: Bluetooth e Wi-Fi

Durata della batteria: 390 colpi (EVF)

Peso: 539 g con batteria e scheda di memoria

Per gli occhi, l’X-T3 potrebbe sembrare simile all’X-T2 che aggiorna, ma il suo foglio delle specifiche è tutto tranne.

Non solo la nuova fotocamera debutta con un sensore CMOS 4 retroilluminato con retroilluminazione 26.1MP cablato in rame e il processore X-Processor 4, ma introduce anche un sistema di messa a fuoco automatica migliorata, un mirino di qualità migliore, scatti a raffica più rapidi

Dei 26,1 milioni di pixel sul sensore, 2,16 milioni vengono ora caricati con l’esecuzione di AF a rilevamento di fase e una serie di ulteriori miglioramenti al sistema sono discussi nella sezione Messa a fuoco automatica di seguito.

Oltre a ciò, è possibile utilizzare una nuova modalità di ricerca dello sport per potenziare lo scatto a raffica fino a un massimo di 30 fps, con un ritaglio di 1,25 volte applicato e immagini risultanti da 16,6 MP.

Le specifiche video di X-T2 erano già più che credibili, ma le cose si sono ulteriormente spostate qui.

Fujifilm X-T3: costruzione e gestione

  • Design resistente agli agenti atmosferici
  • Corpo in lega di magnesio
  • Finiture argento e nero

A parte il nome distintivo, è difficile distinguere l’X-T3 dall’X-T2, ma ci sono alcune differenze fisiche.

La porta per le porte sul lato della fotocamera può anche essere rimossa (sotto) per consentire l’utilizzo di più cavi senza che si intromettano.

Il design del controllo diottrico ora significa anche che è bloccato in posizione come standard;

Tutto ciò rende la fotocamera un po ‘migliore da gestire e da utilizzare, anche se restano alcuni problemi minori.

Fujifilm X-T3: autofocus

  • AF a rilevazione di fase da 2,16 milioni di pixel, 425 punti selezionabili
  • Intervallo di lavoro fino a -3 EV
  • Rilevazione degli occhi efficace

Fujifilm ha lavorato molto sul sistema di messa a fuoco automatica dell’X-T3, aumentando il numero di pixel AF a rilevamento di fase sul sensore, abbassando il range di lavoro e migliorando aspetti come il rilevamento di volti e occhi.

Quando è impostato per tenere traccia dei soggetti, il sistema di messa a fuoco sembrava fare un ottimo lavoro di aderire a loro mentre passavano attraverso la cornice, o viaggiava direttamente verso la telecamera.

La capacità di una fotocamera di rilevare gli occhi quando si scattano i ritratti è diventata una caratteristica ricercata negli ultimi anni e, con le fotocamere mirrorless ora che utilizzano i sistemi AF a rilevamento di fase, lo standard è stato elevato.

Fujifilm promette un range di lavoro di -3EV per il sistema AF sull’X-T3, contro il -1EV sull’X-T2, e abbiamo scoperto che quando si impostava un’opzione più automatica (come Wide / Tracking) il sistema trovava il

Fujifilm X-T3: prestazioni

  • Ottimo EVF da 3,69 milioni di punti
  • Molto reattivo in uso
  • Menu organizzati in modo chiaro e logico

Si dice che il nuovo motore X-Processor 4 sia tre volte più veloce del precedente X-Processor Pro e 20 volte più veloce dell’originale X-Processor, e non siamo riusciti a trovare alcun grip nel funzionamento generale.

Abbiamo apprezzato la chiarezza e la fluidità del nuovo mirino elettronico, anche se abbiamo notato alcune frange verdi e viola lungo i bordi dei dettagli su due campioni separati della fotocamera.

Le nostre impressioni iniziali sulla qualità dell’immagine JPEG del nuovo sensore e processore sono molto buone, in particolare per le immagini catturate con ottiche di alta qualità – e abbiamo avuto la fortuna di utilizzare l’X-T3 con una selezione di obiettivi, inclusi campioni di pre-produzione

Fujifilm X-T3 e XF 50-140mm F2.8 R LM OIS WR.

Le immagini catturate alla nuova sensibilità di base di ISO160 mostrano molti dettagli e una nitidezza piacevolmente naturale, senza artefatti evidenti (vedi l’immagine sopra).

Ci siamo anche divertiti a giocare con i nuovi toni freddi e caldi che possono essere applicati alle immagini acquisite in modalità Monocromatica o ACROS.

Monocromatico + Tonalità nera dell’immagine (+9)

Monocromatico + Tonalità immagine nero caldo (+9)

L’impostazione Warm Black Tone è anche un’alternativa piacevole all’opzione Sepia esistente disponibile nella fotocamera, che è più calda e più pronunciata al confronto.

Tutto sommato, siamo incoraggiati da ciò che abbiamo visto finora.

Fujifilm X-T3: immagini di esempio

Immagine 1 di 10

Immagine 2 di 10

Immagine 3 di 10

Immagine 4 di 10

Immagine 5 di 10

Immagine 6 di 10

Immagine 7 di 10

Immagine 8 di 10

Immagine 9 di 10

Immagine 10 di 10

Fujifilm X-T3: verdetto anticipato

La serie X festeggia quest’anno i suoi otto anni e la Fujifilm X-T3 è molto simile a una fotocamera che beneficia dello sviluppo di tutti i modelli che l’hanno preceduta.

È anche bello vedere l’X-T3 lanciato a questo tipo di prezzo.

Nessuna fotocamera è perfetta, ovviamente, e ci sono alcune cose che ci infastidiscono – la leggera frangia che abbiamo visto nel mirino, per esempio, insieme alla tendenza a collare sul piatto superiore per essere buttato fuori posto, e l’oculare

Nel complesso, ammiriamo ciò che Fujifilm ha fatto con l’X-T3 e dove lo colloca in un mercato sempre più competitivo.

  • Queste sono le 10 migliori fotocamere mirrorless per soddisfare ogni budget