Sigma potrebbe aver vinto molti elogi per molti dei suoi recenti obiettivi principali, ma la società ha anche costantemente aggiornato la sua collezione di zoom. L’HSM da 24-70 mm f / 2,8 DG OS | Arte e 14-24 mm f / 2.8 DG HSM | L’arte è arrivata negli ultimi due anni, e ora, con il 70-200mm f / 2.8 DG OS HSM | Obiettivo sportivo, l’azienda ha completato una trinità che copre l’intera gamma 14-200mm senza abbassarsi al di sotto di un’apertura f / 2.8 massima.

Grazie alla loro ampia gamma focale e all’apertura massima brillante, gli obiettivi 70-200 mm sono spesso utilizzati da professionisti che lavorano in tutti i tipi di discipline, dalla fauna selvatica ai matrimoni e tutto il resto. L’obiettivo in prova sembra certamente essere stato speculato su uno standard senza compromessi su carta, e il suo prezzo va a scapito di quelli dei suoi concorrenti. Quindi, senza dubbio attirerà l’attenzione di molti utenti che cercano di risparmiare denaro senza volere che gli angoli vengano tagliati.

Caratteristiche

  • 24 elementi in 22 gruppi
  • Hyper Sonic Motor con messa a fuoco interna
  • 10 elementi a bassa dispersione

Nonostante sia molto più economico di Canon Offerta EF 70-200 mm f / 2.8 L IS III USM e quasi la metà dell’attuale prezzo stradale dell’opzione VR Nikon equivalente 70-200 mm f / 2.8E AF-S FL ED, non ci sono buchi evidenti nella scheda tecnica; tutto ciò che ci aspettiamo a questo livello è presente.

La matrice ottica comprende 24 elementi distribuiti su 22 gruppi, e questo include nove pezzi di vetro FLD e un singolo obiettivo SLD, tutti utilizzati per aiutare a controllare l’aberrazione cromatica. Questo è un bel passo avanti rispetto ai due FLD e ai tre elementi SLD trovati nel predecessore dell’obiettivo di otto anni.

Sono stati applicati anche rivestimenti multistrato per bandire flare e ghosting, che a loro volta dovrebbero aiutare a mantenere alto il contrasto, mentre un impressionante diaframma a 11 diaframmi dovrebbe aiutare a mantenere il bokeh naturale.

La messa a fuoco viene gestita dalla tecnologia Hyper Sonic Motor di lunga data, che utilizza le vibrazioni ultrasoniche per guidare il gruppo di messa a fuoco. L’obiettivo può concentrarsi a una distanza minima di 1,2 m dal soggetto – circa la media per un obiettivo di questo tipo – sebbene un interruttore sulla canna consenta all’utente di limitarlo a un intervallo più piccolo tra 3m e infinito, che dovrebbe aiutare a velocizzare le cose quando catturare soggetti più distanti.

specificazioni

Lunghezza focale: 70-200mm

Montare: Canon EF, Nikon FX, Sigma

Dimensione del filtro: 82 millimetri

Apertura massima: f / 2.8

Ingrandimento massimo: 0.21x

Dimensioni: 94,2 mm x 202,9 mm

Peso: 1,805g

Anche la messa a fuoco manuale è possibile, così come l’override manuale (MO). Con quest’ultima funzione, l’utente può continuare a utilizzare l’autofocus normalmente, prima di effettuare qualsiasi regolazione manuale finale utilizzando l’anello di messa a fuoco attorno all’obiettivo. Ciò è particolarmente utile quando si catturano soggetti in movimento, che potrebbero spostarsi leggermente appena prima dell’acquisizione.

Coloro che vogliono ottenere il massimo dall’obiettivo saranno felici di sapere che è anche compatibile con una vasta gamma di accessori. Questo include i teleconvertitori Sigma TC-1401 e TC-200, che aumentano l’intervallo focale effettivo rispettivamente a 98-280 mm e 140-400 mm, così come il dock USB che consente di aggiornare il firmware e di ottimizzare sia l’AF che la stabilizzazione dell’immagine. .

Infine, l’obiettivo può essere montato su un treppiede tramite un piedino collegato al barilotto dell’obiettivo e questo scatta mentre passa attraverso i punti di 90º quando viene ruotato. Il suo design garantisce anche la compatibilità con il sistema Arca Swiss, anche se questo piede non può essere rimosso dall’obiettivo, solo ruotato di mezzo.

Costruisci qualità e maneggevolezza

  • Canna in lega di magnesio
  • A prova di polvere e spruzzi
  • Messa a fuoco tattile e anelli di zoom

Non ci aspettiamo certo che gli obiettivi 70-200mm f / 2.8 siano di dimensioni o peso modesti, e il 70-200mm F2.8 DG OS HSM non sovverte le aspettative. Infatti, il suo peso di 1.805 g rende circa 265-325 g più pesanti rispetto ai suoi pari, mentre la sua filettatura del filtro da 82 mm e il diametro di 94,2 mm sono entrambi relativamente larghi.

L’obiettivo certamente si sente abbastanza robusto nelle mani, però. La lega di magnesio è stata utilizzata per la canna per tenerla robusta, mentre la montatura è stata modellata in ottone. La resistenza alla polvere e agli spruzzi viene fornita per gentile concessione di guarnizioni interne attorno a tutti i punti vulnerabili, che sono completati da una guarnizione esterna in gomma sul supporto e da rivestimenti resistenti all’acqua e all’olio sugli elementi anteriore e posteriore.

Immagine 1 di 5

Immagine 2 di 5

Immagine 3 di 5

Immagine 4 di 5

Immagine 5 di 5

In termini di funzionamento, Sigma ha mantenuto l’ordine dei controlli allo stesso formato del precedente 70-200mm 1: 2.8 EX DG OS HSM. Questo include un anello zoom posizionato direttamente verso la parte anteriore della canna e un anello di messa a fuoco dietro a questo. È piuttosto una questione di preferenza personale, in quanto è comune vedere una configurazione come l’altra, anche se molti fotografi preferiscono avere l’anello zoom più comunemente usato più vicino al corpo dove è più facile da raggiungere.

Una collezione di interruttori allinea un lato della canna, ovvero la modalità di messa a fuoco, la gamma di limiti di messa a fuoco, la stabilizzazione ottica e un controllo delle impostazioni personalizzate. Questi sono abbastanza a filo della canna ma facili da colpire e si muovono tra le posizioni con una piacevole positività. L’obiettivo ha anche una tripletta di pulsanti e questi possono essere personalizzati per eseguire diversi compiti di messa a fuoco.

Prestazione

  • Ottima nitidezza af / 2.8
  • Il sistema operativo intelligente a 4 stop funziona molto bene
  • Qualche vignettatura su entrambe le estremità dell’obiettivo

Il sistema di messa a fuoco automatica della fotocamera offre prestazioni elevate per tutta la sua gamma di messa a fuoco. Mentre alcuni obiettivi sono caratterizzati da movimenti maniacali seguiti da uno spostamento finale per la precisione, l’obiettivo sul test si muove agevolmente ma sicuramente tra diversi punti di messa a fuoco, senza l’esitazione che a volte si ottiene solo prima di confermare la messa a fuoco. C’è un po ‘di rumore come questo accade, anche se questo non è troppo fastidioso. Certamente, se hai disattivato i segnali acustici della videocamera, potresti utilizzare realisticamente questo obiettivo in ambienti più discreti senza troppi problemi.

Il sistema Intelligent OS promette un massimo di quattro stop di correzione, che equivale a circa 1 / 13sec a 200mm, sebbene i test dimostrino che una mano ferma può produrre risultati ancora migliori. Un numero di immagini catturate a 1 / 10sec è risultato accettabilmente nitido (anche se non è stato possibile ottenerlo in modo coerente) ma è stato sorprendente trovare immagini a 1 / 8sec e persino 1 / 5sec per renderle più o meno nella stessa misura. Vale la pena notare che questo è con una fotocamera full-frame da 22 megapixel e che i modelli con risoluzione più elevata come Canon EOS 5DS e Nikon D850 possono dare un maggior aumento di sfocatura leggermente maggiore quando le immagini vengono visualizzate al 100%. Anche così, questa è comunque una prestazione molto buona.

Immagine 1 di 6

Canon EOS 5D Mark III con Sigma 70-200mm F2.8 DG OS HSM | S, 1 / 400sec af / 3.2, ISO320

Clicca qui per vedere l’immagine a grandezza naturale

Immagine 2 di 6

Canon EOS 5D Mark III con Sigma 70-200mm F2.8 DG OS HSM | S, 1 / 320sec af / 3.2, ISO200

Clicca qui per vedere l’immagine a grandezza naturale

Immagine 3 di 6

Canon EOS 5D Mark III con Sigma 70-200mm F2.8 DG OS HSM | S, 1/250 sec a f / 2,8 ISO100

Clicca qui per vedere l’immagine a grandezza naturale

Immagine 4 di 6

Canon EOS 5D Mark III con Sigma 70-200mm F2.8 DG OS HSM | S, 1/400 secec a f / 3.2, ISO400

Clicca qui per vedere l’immagine a grandezza naturale

Immagine 5 di 6

Canon EOS 5D Mark III con Sigma 70-200mm F2.8 DG OS HSM | S, 1 / 320sec af / 2.8, ISO200

Clicca qui per vedere l’immagine a grandezza naturale

Immagine 6 di 6

Canon EOS 5D Mark III con Sigma 70-200mm F2.8 DG OS HSM | S, 1 / 160sec af / 3.5, ISO100

Clicca qui per vedere l’immagine a grandezza naturale

La vignettatura può essere vista ad entrambe le estremità della gamma focale, anche se impiega più tempo per sollevare dall’estremità 70mm mentre si arresta progressivamente l’apertura. È solo quando si arriva a f / 5 che è quasi tutto finito, anche se questo è visibile solo quando si riprende un soggetto uniforme. L’obiettivo si adatta meglio alla fine del teleobiettivo, con una vignettatura moderata e aperta, ma questo migliora rapidamente f / 3.2 e passato f / 4 non è davvero un problema.

C’è una minima distorsione curvilinea alla fine di 70mm, anche se c’è un tocco di distorsione a cuscinetto più evidente a 200mm. Di nuovo, tuttavia, questo è visibile solo quando si catturano soggetti con dettagli lineari definiti, piuttosto che qualcosa che vedrete nell’uso quotidiano.

Qualcosa di particolarmente impressionante è il controllo sulle aberrazioni cromatiche, sebbene con così tanti elementi a bassa dispersione nell’array ottico, questa non dovrebbe essere una sorpresa troppo grande. Solo tracce minime di aberrazione cromatica laterale possono essere viste verso i bordi del telaio a 70 mm, e c’è ancora meno a 200 mm. Più impressionante è il controllo sull’aberrazione cromatica assiale al centro del telaio, che è praticamente assente.

La nitidezza è già forte ad entrambe le estremità dell’obiettivo af / 2.8, così come la coerenza attraverso il fotogramma, e questo migliora solo quando si chiude l’apertura. Con diaframmi di gamma media come f / 5.6, i dettagli sono già così ben definiti che è necessario solo un leggero tocco di nitidezza durante l’elaborazione di file Raw, altrimenti elementi più naturali possono apparire eccessivamente nitidi.

Verdetto

C’è molto da amare su questo obiettivo. Con dettagli eccellenti a diaframmi ancora più ampi, grande controllo delle aberrazioni cromatiche, stabilizzazione dell’immagine molto efficace e messa a fuoco automatica immediata, offre ciò che le esigenze professionali a questo livello. La grande costruzione e l’impermeabilità lo rendono ancora più competitivo, così come il cartellino del prezzo. Non è un obiettivo economico, ma ottieni una prestazione impressionante per i soldi.

Nessun obiettivo è impeccabile, e l’aberrazione cromatica minore e la vignettatura più visibile visibili qui sono degni di nota, sebbene entrambi possano essere facilmente risolti. Probabilmente più di un dolore è il fatto che l’obiettivo è relativamente pesante, e il fatto che il piede del treppiede non possa essere rimosso può dare fastidio a chi tende a lavorare a mano libera. Nondimeno, questi sono segni secondari contro una lente che merita attenzione seria. Bravo, Sigma!

  • I migliori obiettivi per le reflex digitali full-frame Canon
  • I migliori obiettivi per reflex digitali full-frame Nikon
  • I migliori obiettivi per le fotocamere mirrorless full-frame Sony
  • Miglior teleobiettivo 2018: obiettivi superiori per reflex digitali Canon e Nikon