Mullvad è una VPN con sede in Svezia che non si limita a parlare di protezione della privacy, ma in realtà fa qualcosa al riguardo.

Registrarsi, per esempio, è semplice come fare clic su un pulsante per generare un numero di conto. Il sito Web crea un numero di conto unico per te e il gioco è fatto. Mullvad non ha bisogno del tuo indirizzo e-mail, nome, paese, numero di telefono o qualsiasi dato personale – l’ID account è sufficiente.

La compagnia continua a raccomandare di pagare in contanti, Bitcoin o Bitcoin in contanti, il che garantisce che non saprebbe quasi nulla di te. (Se è un passo troppo lungo, puoi pagare come al solito via carta, PayPal, bonifico bancario o Swish.)

  • Vuoi provare Mullvad? Controlla qui il sito web

Il servizio di base di Mullvad è potente, aggiornato e assolutamente ricco di tecnologie di fascia alta. Ad esempio, utilizza solo i protocolli OpenVPN e Wireguard. C’è la crittografia della forza industriale (AES-256 GCM, i certificati RSA 4096-bit con SHA512, perfetta segretezza in avanti.) Ci sono più livelli di protezione fughe DNS e IPv6, si ottengono più opzioni invisibili per aggirare il blocco della VPN, il supporto per il port forwarding è integrato , E la lista continua.

La società ha il proprio client per desktop (Windows, Linux, Mac). Insolitamente, questo è open source, quindi gli sviluppatori che sospettano delle motivazioni di Mullvad, o semplicemente curiosi sulla qualità del codice, possono verificarlo da soli.

Mullvad non ha client mobili, ma ci sono tutorial sulle pagine di supporto che spiegano come puoi configurarlo su Android, iOS e altri dispositivi.

La rete è di dimensioni ragionevoli, con più sedi in 36 paesi (Mullvad ha server in 30 città solo negli Stati Uniti), e c’è il supporto per connettere fino a cinque dispositivi contemporaneamente.

Il prezzo è un po ‘insolito, come se ci sono più lunghezze di abbonamento (1, 2, 3, 4, 6 e 12 mesi) sono tutti identicamente al prezzo di 5 euro ($ 5,65, £ 4,44) al mese. Ma una volta superata la nostra leggera delusione per la mancanza di sconti, questo non sembrava così male.

Se ti iscrivi per la fatturazione mensile, il costo di 5 Euro è competitivo con molti piani VPN annuali. E il fatto che Mullvad non stia cercando di legare gli utenti ai contratti a lungo termine sembra complessivamente un indicatore positivo. Se la compagnia sa che molti dei suoi clienti possono andarsene in qualsiasi momento, puoi essere certo che faranno dei veri sforzi per renderli felici.

vita privata

Calcolare la politica di registrazione di una VPN è spesso una vera sfida, ma ancora una volta, Mullvad è diverso, spiegando i minimi dettagli in una pagina politica eccellente.

Il punto chiave è che non viene registrato nulla che possa essere collegato a un account specifico. Nessun traffico, richieste DNS, indirizzi IP, nemmeno tempi di connessione, date o larghezza di banda utilizzate.

Mullvad spiega che controlla il numero corrente di connessioni a ciascun account, per garantire che nessuno possa utilizzare più dei cinque consentiti. Ma questo non viene salvato, quindi non c’è modo di dire quanti ne stavi usando da cinque mesi, settimane o persino minuti fa.

Il risultato finale di tutto questo è che non devi preoccuparti di come Mullvad gestisce le richieste dei tribunali per accedere ai tuoi dati di utilizzo, perché, beh, non ce n’è.

Mullvad non si è sottoposto a un audit pubblico per confermare che sta seguendo queste procedure, a differenza di alcuni concorrenti (VyprVPN, TunnelBear, NordVPN).

Tuttavia, quando un’azienda ci fornisce questo livello di dettaglio sulle sue procedure e offre vantaggi di privacy molto reali altrove (non è necessario consegnare il tuo indirizzo email, client desktop open-source), questi sono segnali molto positivi. Audit, o nessuna verifica, pensiamo che Mullvad sembri molto più affidabile della maggior parte della concorrenza.

Impostare

Iniziare con Mullvad è facile come generare un numero di conto e acquistare un po ‘di tempo (sono supportate carte, PayPal, Bitcoin e altri). Il sito web lo presenta chiaramente e ti offre un controllo molto maggiore di quello che vediamo di solito. Non sei iscritto a un abbonamento PayPal senza rendertene conto, ad esempio – ci sono opzioni separate per effettuare un pagamento unico, iscriversi o terminare un abbonamento esistente.

Una pagina di download completa ci ha spinto a scaricare il client Windows, ma anche i link al Mac e vari client Linux, insieme alle guide di installazione e ad Android, iOS e altro ancora.

Abbiamo afferrato e installato il client Windows in pochi secondi. L’abbiamo attivato inserendo il nostro numero di conto (Mullvad non richiede nomi utente o password) ed era pronto per partire.

Mullvad ti offre la possibilità di scegliere tra un’ampia varietà di luoghi con l’opzione di bloccare tutto il traffico quando disconnesso dalla VPN (Image credit: Mullvad)

(Immagine: © Image credit: Mullvad)

applicazioni

Il client Windows ha un’interfaccia di base, solo un pannello fisso che viene visualizzato quando fai clic sull’icona della barra delle applicazioni e scompare se fai clic in qualsiasi altro punto. Questo è un problema secondario per noi, poiché significa che non è possibile lasciare la finestra aperta sul desktop come promemoria della posizione della VPN o dello stato della connessione. (L’icona sulla barra delle applicazioni è sempre visibile e diventa verde quando sei protetto, rosso quando non lo sei, ma non ti dà dettagli sulla tua posizione.)

Il pannello include una mappa che mostra la tua posizione, il nome della tua posizione VPN preferita e un pulsante Connetti. Questo funziona, ma non è presentato molto bene. La mappa è solo un’immagine statica, senza opzioni di zoom o panoramica. E a seconda della posizione della mappa, i vari nomi di luoghi e paesi possono sovrapporsi al pulsante Connetti trasparente e allo stato della connessione, lasciando occasionalmente un pasticcio di testo confuso.

(Questi problemi non si verificano su ogni piattaforma o dispositivo, e non sono direttamente colpa di Mullvad. La società ha costruito il suo client come app Electron, essenzialmente una versione riconfezionata e personalizzata del browser Chromium open source. è che può essere facilmente eseguito su più piattaforme, ma il lato negativo è che, poiché l’interfaccia è solo una pagina Web, non è facile da controllare come se il client fosse un’app nativa.)

Abbiamo sfruttato Connect e il client ha fatto meglio, con la mappa che si spostava senza interruzioni verso la nostra nuova posizione, collegandoci rapidamente, quindi visualizzando i dettagli della connessione (paese, nome del server, indirizzo IP in entrata e in uscita).

Anche cambiare server è stato facile. Non è necessario chiudere la connessione corrente, in primo luogo: basta scegliere una nuova posizione, mentre si è ancora connessi e il client passa in pochi secondi. Ciò che è davvero interessante qui non è solo che Mullvad sta cercando di farti risparmiare un paio di click; è quello che succede sotto.

Con la maggior parte delle app VPN, se scegli un nuovo server mentre sei connesso a un altro, l’app semplicemente chiude la connessione esistente e ne apre una nuova. Sembra ovvio, giusto? Ma significa che nel tempo che intercorre tra la disconnessione dal server n. 1 e la connessione al server n. 2, stai esponendo il tuo vero indirizzo IP. È solo per pochi secondi, ma sospettiamo che molti utenti non se ne rendano conto, quindi rimane un problema.

Quando abbiamo cambiato server con Mullvad, non è successo. Non abbiamo visto alcun segno di perdite IP durante il passaggio da un luogo a un altro. Questa è una buona notizia, poiché suggerisce che Mullvad comprende e sta affrontando problemi di app VPN comuni che molti provider non si rendono nemmeno conto esistono.

Il client ha una serie di impostazioni, incluse le scelte di base del protocollo (OpenVPN UDP o TCP), la possibilità di avviarsi con Windows e di attivare o disattivare la protezione IPv6 e un kill switch. Non è molto configurabile, ma è probabilmente sufficiente per l’utente medio.

Il client ha un altro extra insolito in un’interfaccia a riga di comando molto flessibile, che consente di creare script per modificare le impostazioni, connettersi alle posizioni scelte, visualizzare lo stato o disconnettersi automaticamente. Sarebbe troppo complicato per la maggior parte delle persone, ma se vuoi fare qualcosa di avanzato, magari creare uno script che si connetta automaticamente a Mullvad prima di lanciare un’app specifica, potrebbe essere molto utile.

Sfortunatamente Mullvad non è stato in grado di sbloccare Netflix degli Stati Uniti ma ci ha fatto entrare in BBC iPlayer (Image credit: Netflix)

Prestazione

I nostri test sono iniziati con uno sguardo ravvicinato all’interruttore di morte di Mullvad. Abbiamo chiuso forzatamente la nostra connessione OpenVPN in vari modi, ma il cliente gestiva perfettamente ogni situazione: visualizzava immediatamente un messaggio ‘Riconnetti’ che ci informava del problema, bloccava la nostra connessione internet per prevenire eventuali perdite IP e seguito con un ‘Secured’ notifica, pochi secondi dopo, quando la connessione è stata ristabilita.

Mullvad è più focalizzato sulla privacy e sulla sicurezza che sullo sblocco di tutti i siti Web nel mondo, quindi non siamo stati sorpresi di scoprire che non ci ha portato negli Stati Uniti Netflix. Siamo stati in grado di entrare negli Stati Uniti YouTube e BBC iPlayer, però, che è meglio di alcuni della concorrenza.

Il servizio ha ottenuto il massimo dei voti nei test sulla privacy, con il client Windows che ha bloccato con successo le perdite DNS e WebRTC.

Testiamo le prestazioni di ogni VPN che esaminiamo utilizzando OpenSpeedTest (Image credit: OpenSpeedTest)

La nota positiva è proseguita fino alla fine, con i nostri test delle prestazioni che mostrano un’eccellente velocità di download di 66-68Mbps nel Regno Unito e 50-60Mbps negli Stati Uniti. Molte VPN rendono disponibile poca larghezza di banda al di fuori degli Stati Uniti e dell’Europa, ma questo non sembra essere il caso di Mullvad, quindi per esempio abbiamo una media di oltre 45 Mbps dal Brasile e 30 Mbps dall’India.

Verdetto finale

I client desktop di Mullvad dispongono di un’interfaccia di base e devi configurare i dispositivi mobili autonomamente, ma altrimenti qui c’è molto altro da fare: puoi aprire un account senza consegnare dati personali, le velocità sono eccellenti e un motore VPN di alta qualità protegge il tuo privacy in ogni momento.

  • Abbiamo anche evidenziato la migliore VPN del 2019