Samsung DeX, il dock del marchio per trasformare il tuo telefono in un ambiente PC è stato riavviato, per incoraggiare più persone a fare più cose con il loro nuovo Galaxy S9.

Il cambiamento principale riguarda il design del dock: non è più un dock adeguato, piuttosto un pad che si collega al telefono, permettendoti di connetterti a monitor, tastiera e mouse e accedi a un ambiente simile al PC dal tuo

Porta con sé la possibilità di utilizzare il telefono come un touchpad e una tastiera e offrirà la retrocompatibilità con il Galaxy S8, S8 Plus e la nota 8.

Ma al di là di un nuovo design, cosa è veramente cambiato?

Design

Il Samsung DeX è stato riattrezzato dal dock da hockey in stile puck che si apre e ti fa entrare il telefono in qualcosa che espone lo schermo del tuo cellulare molto di più.

Questo è di design – invece di bloccare il telefono, puoi ora usarlo come touchpad (a patto di non aver collegato un mouse a una delle due porte USB sul retro.

In termini di porte, c’è anche un connettore di uscita HDMI, così come un connettore USB Type-C, quindi la quantità di cose che puoi effettivamente collegare al dispositivo sono più utili quest’anno.

Tuttavia, una cosa che è andata è la porta ethernet, presumibilmente come Samsung ha pensato che il Wi-Fi fosse così onnipresente da essere un extra design inutile.

Grazie al cambiamento, il dock è anche molto più leggero a 135g, il che significa che se lo stai portando in giro nella tua borsa pronto per hotdesk non sarà così ingombrante.

Nonostante la riduzione di peso, il nuovo pad DeX ha ancora una ventola di raffreddamento che mantiene il telefono freddo durante il funzionamento, poiché nonostante la ricarica può comunque diventare piuttosto caldo con la potenza di elaborazione necessaria.

Collegare il Samsung Galaxy S9 Plus alla nostra demo è stato un po ‘duro – il connettore USB-C sembra stare un po’ troppo alto, quindi il telefono penzolava e si era un po ‘allentato sul dock, ma c’era anche un tag di sicurezza che si stava facendo un po’

Oltre a essere utilizzato per Galaxy S9 e S9 Plus, come detto, il DeX Pad sarà anche retrocompatibile con la coppia Galaxy S8 e il Galaxy Note 8 – ma non ancora.

Immagine 1 di 4

Mani sulla galleria

Immagine 2 di 4

Immagine 3 di 4

Immagine 4 di 4

Interfaccia

L’aspetto principale di DeX è che offre un nuovo ambiente di lavoro dal telefono, che consente di eseguire elaborazioni di testi, PowerPoint, fogli di lavoro, giochi e utilizzare anche una miriade di app Android.

È una configurazione impressionante quando viene caricata per la prima volta, sebbene sia necessario attendere alcuni secondi quando si collega il telefono alla clip USB Type-C nella parte inferiore del dock.

Una volta entrati, vieni trattato con un’interfaccia molto familiare se hai usato Windows in ritardo – il ridimensionamento delle finestre in modo molto simile, il dock ha icone che saprai istintivamente come usare e mentre le icone sulla destra

Inoltre, hai accesso completo al tuo telefono Samsung Galaxy all’interno di una finestra virtuale, permettendoti di rispondere ai messaggi o aprire le app che normalmente faresti sul tuo dispositivo.

Siamo stati in grado di aprire un documento Google abbastanza rapidamente, semplicemente scaricando l’app, e immediatamente siamo stati in grado di accedere a tutti i nostri normali file e opzioni di elaborazione testi, digitando un documento rapido e salvandolo automaticamente nel cloud.

Immagine 1 di 5

Immagine 2 di 5

Immagine 3 di 5

Immagine 4 di 5

Immagine 5 di 5

Una delle piccole mancanze sul DeX pad sono le app: non ce ne sono molte codificate in modo definitivo per funzionare sullo schermo più grande dal telefono, il che significa che potresti non ottenere sempre la migliore esperienza.

Abbiamo provato Adobe Lightroom a manipolare le immagini, e le basi per cambiare il bilanciamento del colore e le immagini di alleggerimento non erano poi così male – e con un mouse il processo era piuttosto rapido.

Alcune delle esperienze di gioco non erano poi così grandiose, con Brutal Street 2 (un gioco consigliato) che non era molto facile da manipolare usando il telefono come touchpad.

Gli altri giochi erano lenti e scarsamente attivi quando venivano messi a schermo intero – forse non erano ottimizzati, ma di nuovo mostrava che il DeX non è realmente una macchina da gioco per quei titoli che funzionano meglio sul display più piccolo.

Mouse e tastiera

Usare il tuo telefono Galaxy come touchpad è una bella esperienza con DeX.

Tuttavia, è perfettamente possibile utilizzare il telefono come touchpad, con i movimenti di due dita attivati, il doppio tocco possibile e una sensazione fluida mentre si fa scorrere il dito sull’altro lato.

A corto raggio ti sentirai un po ‘fuori dall’ordinario (forse ci sono alcune impostazioni che possiamo scavare un po’ meglio nella nostra recensione) quindi dovrai fare molto swiping … e la possibilità di cliccarlo è ovviamente persa,

Non potremmo provare a utilizzare il Samsung Galaxy S9 Plus come tastiera, poiché questa funzione non è ancora abilitata – è sempre un peccato quando un marchio non ha il set completo di opzioni disponibili al momento del lancio, e questo è il caso

Verdetto anticipato

È difficile non rimanere impressionati dall’avere un Chromebook nascosto nascosto nel telefono.

Se la tua azienda è impostata per una Google Suite o per le app di produttività di Microsoft (che vengono installate sin dall’inizio), puoi immediatamente lavorare in un minuto di tempo con un telefono.

Stiamo ancora aspettando un prezzo DeX, ma ci aspettiamo che sia inferiore a $ 150 / £ 130 / AU $ 200 – non il più costoso, ma è necessario trovare un sacco di utilizzo per la funzionalità per renderlo davvero utile

MWC (Mobile World Congress) è la più grande esposizione al mondo per l’industria della telefonia mobile, piena di nuovi telefoni, tablet, dispositivi indossabili e altro ancora.