Intel ha dovuto spingere il core count nei suoi processori mainstream con Coffee Lake. Questo era inevitabile e, francamente, sarebbe stato impensabile se il produttore di chip avesse introdotto un’altra generazione di CPU quad-core alla luce di come AMD ha ridisegnato le linee di battaglia con Ryzen e Threadripper.

E così eccoci qui.

L’Intel Core i7 8700K è alla testa di una recente generazione di processori desktop Coffee Lake con sei core, 12 thread e frequenze più alte rispetto a qualsiasi processore Ryzen 7 di AMD. Dopo aver testato il Core i7-8700K per circa una settimana, il processore di punta del 2017 è tutto ciò che chiediamo da Intel con prestazioni di gioco fuori dal mondo e numeri di hyper-threading che superano completamente Ryzen – con molto spazio per overclocking.

Scheda tecnica

cores: 6
discussioni: 12
Orologio base: 3.7Hz
Boost clock: 4.7GHz
Cache L3: 12MB
TDP: 95W

Prezzi e disponibilità

Con un prezzo di $ 359 (circa £ 270, AU $ 460), l’Intel Core i7-8700K assume i migliori processori Ryzen 7 di AMD inclusi i $ 399 (£ 319, AU $ 499) 1700X e $ 499 (£ 399, AU $ 649) 1800X.

Sebbene questo processore abbia due core in meno rispetto ai suoi rivali, l’8700K si porta avanti con frequenze di base e boost più alte rispettivamente di 3,7 e 4,7 GHz.

Un processore mainstream hexa-core rappresenta un grande passo in avanti per Intel, che in precedenza aveva inserito qualsiasi cosa con più di quattro core all’interno delle gamme di serie E e X di fascia alta (HEDT).

A proposito, la vecchia CPU i7-7800X Skylake-X a sei core di Intel potrebbe raggiungere un prezzo molto vicino a $ 379 (£ 349, AU $ 495), ma le schede madri X299 hanno un premio più alto rispetto al nuovo standard Z370. Sfortunatamente, se stai pensando di passare a Coffee Lake-S, dovrai acquistare una nuova scheda madre, poiché le piattaforme Z270 non supportano le più recenti richieste di erogazione di energia elettrica di ultima generazione.

Mentre aumentiamo le spese extra, aumentando il numero di core è risultato un piccolo aumento dei prezzi. Il processore Kaby Lake sostituito da 8700K, Intel Core i7-7700K, era un po ‘più economico a $ 349 (£ 299, AU $ 459).

Tuttavia, ora che Coffee Lake Refresh è qui, pensiamo che vedremo alcuni forti cali di prezzo quando il Black Friday 2018 gira intorno. Cioè, se Intel ha abbastanza risorse per andare in giro.

Caratteristiche e chipset

Intel ha lavorato con una qualche forma di magia nera per spremere i 18 core nel piccolo Intel Core i9-7980XE, e parte di quella stregoneria si è fatta strada nell’Intel Core i7-8700K. Nonostante l’imballaggio in due più core di quelli che abbiamo mai visto su Kaby Lake, il pacchetto del processore non è cresciuto di un solo millimetro.

Anche se ciò è impressionante, è anche leggermente fastidioso che questa nuova generazione di CPU ci richieda ancora di acquistare in una scheda madre completamente nuova.

Inoltre, la piattaforma Z370 non è molto più di un passo avanti rispetto a Z270. Hai ancora solo il supporto per la memoria a doppio canale e, delle 40 linee PCIe disponibili, solo 16 sono direttamente collegate alla CPU. Le altre 24 linee PCIe condividono una singola connessione DMI 3.0 con la CPU, il che significa che è possibile sfruttare appieno il potenziale di due schede grafiche – o una GPU e due SSD NVMe M.2.

Fortunatamente, Z370 ha un rivestimento argentato che aggiunge il supporto ufficiale per la memoria DDR4 a 2,666 MHz – in aumento rispetto alla frequenza di 2,400 MHz vista su Z270 – e una migliore erogazione di potenza per alcuni dei più grandi overclock che abbiamo visto su un processore mainstream.

Testare le specifiche del sistema

GPU: Nvidia GTX 1080 Ti (11 GB GDDR5X VRAM)
RAM: 32GB Vengeance LED DDR4 (3200 MHz)
Scheda madre: Asus ROG Strix Z370-E Gaming
Alimentazione elettrica: Corsaro RM850x
Conservazione: 512 GB Samsung 960 Pro M.2 SSD (NVMe PCIe 3.0 x4)
Raffreddamento: Thermaltake Floe Riing 360 TT Premium Edition
Astuccio: Corsair Crystal Serie 570X RGB
Sistema operativo: Windows 10

Prestazione

Il Core i7-8700K porta le prestazioni multi-core di Intel fino a ben oltre il benchmark elevato che Ryzen ha stabilito quest’anno.

Questo chip ha superato in modo soddisfacente la Ryzen 7 1700X di AMD in Geekbench 4, con un punteggio di diverse migliaia di punti in più: per estensione, questo rende i numeri multi-core della Intel Core i7-7700K della generazione precedente un vero scherzo.

Ciò che è ancora più impressionante è che l’ultima parte di Intel ha battuto il pantalone del suo predecessore in tutti i nostri test single-core.

Tutta questa potenza di elaborazione finisce per aiutare il video da 8700K convertito alla velocità di alcune delle CPU più potenti del settore, come l’Intel Core i9-7980XE e AMD Ryzen Threadripper 1950X – sebbene queste chips sopra menzionate vinceranno comunque qualsiasi gara di hyper-threading attraverso la pura forza bruta.

In termini di prestazioni di gioco, dai nostri test, non vedrai un enorme miglioramento. Rispetto al processore Intel Core i7-7700K, il nuovo successore hexa-core ha aumentato i frame rate su tutta la scheda, con il miglioramento maggiore registrato nei titoli con impostazioni Full HD e Ultra.

Immagine 1 di 9

Immagine 2 di 9

Immagine 3 di 9

Immagine 4 di 9

Immagine 5 di 9

Immagine 6 di 9

Immagine 7 di 9

Immagine 8 di 9

Immagine 9 di 9

Overclocking e calore

Ovviamente, con un aumento del conteggio dei core arriva l’inevitabile bump nel consumo di energia, ma non ci aspettavamo che il 8700K fosse il doppio dell’energia consumata in termini energetici rispetto ai suoi concorrenti. Tuttavia, al minimo, la CPU hexa-core sorseggia l’elettricità a una media di cinque watt, molto meno dei 12-watt dei gulps AMD 1700X, quindi Intel non ha completamente gettato l’efficienza energetica fuori dalla finestra.

Sul rovescio della medaglia, l’8700K è più che felice di assorbire la corrente extra e spingersi oltre la sua frequenza massima nominale di 4,7 GHz.

Abbiamo facilmente raggiunto una frequenza di 5,0 GHz su tutti i core semplicemente dando al processore un extra di 0,02 volt di succo e visto solo il salto di temperatura massimo a 85 gradi Celsius e 152,84 watt di consumo energetico. Un altro tocco di succo extra ci ha permesso di accelerare ulteriormente l’Intel Core i7-8700K a 5.1GHz su tutti i core senza effetti significativamente dannosi.

Spingere i sei core a 5.2GHz sfortunatamente si è rivelato troppo instabile per essere addirittura raggiunto Windows 10 caricare correttamente. Anche se questo potrebbe sembrare deludentemente breve rispetto alla velocità massima di 4.7 GHz del 8700K, siamo rimasti colpiti da quanto poco calore ed energia aggiuntivi richiedano l’overclocking creato.

Nel complesso, l’Intel 8700K è rimasto relativamente fresco, con una potenza massima di soli 76 gradi Celsius mentre funzionava normalmente e comodamente seduto sotto un radiatore tripla Thermaltake come coperta di raffreddamento. L’unica volta che ha avuto un po ‘di calore sotto le coperte è stato quando abbiamo overcloccato la CPU al predetto 5.1 GHz, in cui ha raggiunto una temperatura di picco di 87 gradi Celsius.

Verdetto finale

Intel Core i7-8700K dimostra che Team Blue è ancora il top dog nel mondo dei processori. Coffee Lake è un netto miglioramento rispetto a Kaby Lake con numeri single-core e multi-core incredibilmente più alti e prestazioni di gioco sempre leggermente migliori. Inoltre, le impressionanti prestazioni di hyper-threading lo mettono ben al di sopra dei processori Ryto octo-core di AMD e persino nel regno di alcune parti high-end del desktop (HEDT).

L’Intel 8700K è un po ‘più caldo e più affamato di quanto vorremmo, ma ciò era in qualche modo previsto con l’aumento dei core. Ciò che non ci aspettavamo come piacevole sorpresa è stata la facilità di overclocking del processore a 5.1GHz, per non parlare dell’impatto relativamente basso del farlo.

La pillola più dura da inghiottire è dover ottenere una nuova scheda madre per utilizzare anche Coffee Lake-S. Ma, se sei disposto a spendere i soldi per aggiornare entrambi i componenti, l’Intel Core i7-8700K è il miglior processore mainstream sul mercato e ha tutti i diritti di vantare di avere i più alti numeri di riferimento nella sua classe.