SlickVPN è un provider basato negli Stati Uniti con un elenco prevalentemente convenzionale di funzionalità VPN: oltre 150 server compatibili con P2P in oltre 40 paesi; Supporto OpenVPN, L2TP e PPTP per l’impostazione del servizio su quasi tutto; la possibilità di collegare fino a cinque dispositivi contemporaneamente; pagamenti via Bitcoin accettati, e una garanzia di rimborso di 30 giorni se tutto va storto.

La situazione dell’app è un po ‘deludente, con i client disponibili solo per Windows e Mac. Ancora, ci sono guide di installazione web che coprono Android, iOS, Chromebook, alcuni router, Linux e altro ancora.

  • Vuoi provare SlickVPN? Controlla qui il sito web

La società afferma di offrire una funzionalità “rivoluzionaria” nella propria tecnologia HYDRA, ma questo è simile alla tecnologia VPN multi-hop disponibile da NordVPN e pochi altri, dove ci si connette a un server, il traffico viene reindirizzato attraverso la rete VPN a un altro, e poi si dirige verso la destinazione. C’è un vantaggio teorico nel fatto che HYDRA rende più difficile per gli altri monitorare le tue attività, ma non farà una vera differenza per la maggior parte delle persone.

I prezzi sembrano ragionevoli, con piani mensili che costano un mid range di $ 10 al mese, scendendo a $ 5 al mese nell’arco di sei mesi, o $ 4 in un anno. Puoi ottenere offerte per meno con alcuni fornitori, soprattutto se ti iscrivi o due o tre anni, ma questo è un prezzo equo per un piano annuale.

vita privata

Il sito Web di SlickVPN afferma che la società mantiene “zero log”. zero ‘, ma ci sono pochi dettagli di basso livello su cosa sta succedendo.

L’informativa sulla privacy, ad esempio, riguarda principalmente il sito Web e ciò che accade con qualsiasi account creato. Il più vicino possibile per commentare la raccolta dati VPN è qui:

‘Per iscriversi ai nostri servizi, è necessario registrare un account. Non usiamo queste informazioni per tracciare alcuna delle tue attività web mentre sei connesso ai nostri servizi SlickVPN. ‘

È così vago, è difficile decifrare cosa significhi veramente. “Non usiamo alcuna informazione sull’account per tenere traccia delle tue attività quando utilizzi la VPN?” Bene, bene, ma non vogliamo sapere cosa usi per tenere traccia delle attività, vogliamo sapere se lo fai, o no. La richiesta “zero log” suggerisce di no, ma speravamo che l’informativa sulla privacy avrebbe reso l’immagine più chiara, non più oscura.

I potenziali clienti non dovrebbero davvero passare attraverso una piccola stampa criptica per cercare di capire cosa sta facendo un provider VPN. Alcuni provider VPN (VyprVPN, TunnelBear, NordVPN e altri) hanno messo almeno alcuni dei loro sistemi attraverso la revisione pubblica, dando più rassicurazione sul fatto che stanno facendo ciò che affermano, e speriamo che altre VPN decideranno di adottare lo stesso approccio.

Questa è l’interfaccia utente del client Windows di SlickVPN (Image credit: SlickVPN)

(Credito immagine: SlickVPN)

applicazioni

Iscriversi a SlickVPN ha funzionato come ci si aspetterebbe: fornire il proprio indirizzo email, scegliere un piano (1, 6 o 12 mesi), scegliere un metodo di pagamento (carta, PayPal o Bitcoin) e consegnare i contanti nel solito modo .

Abbiamo scaricato il client di Windows e abbiamo notato che la sua versione era uno 0.2.6.1 dal suono non molto rifinito. Controllando i file installati, abbiamo scoperto che l’eseguibile del client aveva 17 mesi. L’app OpenVPN.exe – il programma open-source utilizzato per creare e gestire le tue connessioni OpenVPN – era ancora più vecchia, la sua versione 2.3.9 è stata rilasciata a dicembre 2015. Trattandosi di una componente così importante del client, non ci sono scuse per ignorare gli aggiornamenti per così tanto tempo.

SlickVPN visualizza le sue posizioni in un elenco insieme al numero di server disponibili (credito immagine: SlickVPN)

(Credito immagine: SlickVPN)

Il client stesso è un po ‘più interessante di quanto ci si potrebbe aspettare. Il Dashboard si apre con il percorso predefinito (il server più vicino) ma è possibile sfogliare l’elenco completo dei server, ordinarli per città, paese o Preferiti. Un test di velocità opzionale verifica il caricamento e il download dei server per identificare la scelta migliore per te e puoi connetterti a qualsiasi cosa tu abbia bisogno con un doppio clic.

Il supporto del protocollo è limitato a OpenVPN TCP o UDP, sfortunatamente. Sebbene il sito Web SlickVPN pubblicizzi il supporto L2TP e PPTP, è possibile utilizzarli solo se li si imposta manualmente o se si prova un altro client.

Le funzionalità più interessanti includono la possibilità che il client assegni automaticamente un nuovo indirizzo IP ogni pochi minuti, mentre gli esperti possono modificare la connessione con comandi OpenVPN personalizzati.

C’è chiaramente la base di un buon client VPN qui, e anche ora è facile da usare e con alcune funzionalità utili. Ma c’è anche molto lavoro da fare e visto che il client non ha visto un aggiornamento in quasi diciotto mesi, sembra improbabile che SlickVPN abbia le risorse per farlo.

Usiamo OpenSpeedTest per testare le prestazioni di ogni VPN che esaminiamo (Image credit: OpenSpeedTest)

(Credito immagine: OpenSpeedTest)

Prestazione

SlickVPN potrebbe non avere i client desktop più sofisticati o aggiornati, ma ha comunque funzionato molto bene nei nostri test kill switch. Quando abbiamo chiuso manualmente la nostra connessione OpenVPN, il client ha notato immediatamente, bloccato l’accesso a Internet, ci ha avvisato con un avviso sul desktop e ripristinato automaticamente la nostra connessione in pochi secondi.

SlickVPN supporta la protezione da fughe IP e DNS e questo anche fornito durante i test, con IPLeak, Dnsleak e altri siti che non sono in grado di trovare perdite DNS.

SlickVPN non è riuscito a darci accesso a BBC iPlayer ma ci ha fatto entrare negli Stati Uniti Netflix nei nostri test (Image credit: Netflix)

(Credito immagine: Netflix)

Il sito Web SlickVPN afferma che consente lo streaming da qualsiasi luogo e utilizza loghi Netflix e BBC (tra gli altri) per suggerire i servizi che supporta, ma i nostri test hanno dimostrato che ciò non era sempre vero. Non siamo riusciti ad entrare in BBC iPlayer con nessuno dei sei server di SlickVPN nel Regno Unito, ad esempio, ma la società ci ha fatto entrare negli Stati Uniti con Netflix con uno dei nostri cinque test negli Stati Uniti.

C’è stato più successo a tutto tondo con la funzione di shuffling IP del client. Abbiamo impostato questo per cambiare automaticamente il nostro IP ogni cinque minuti, e ha funzionato esattamente come pubblicizzato, dandoci un nuovo indirizzo IP in ogni occasione.

Durante i nostri test, abbiamo notato problemi di connessione regolari. Alcune connessioni sono state molto lente, altre hanno richiesto più tentativi prima che funzionassero, una posizione (Bulgaria) non funzionava affatto e la connessione VPN si è interrotta diverse volte senza alcun motivo apparente. Non sappiamo la causa – forse siamo stati solo sfortunati – ma c’erano più problemi di quanti ne vediamo nella maggior parte delle recensioni di VPN.

Una volta effettuato il collegamento, le velocità sono state generalmente molto buone, con le località del Regno Unito che hanno raggiunto una velocità di 60-68 Mbps e le velocità negli Stati Uniti hanno raggiunto un picco di ben 60 Mbps. I server più lontani avevano alcuni problemi: l’Australia era molto incoerente a 10-30 Mbps, l’Indonesia era letargica a 4-8 Mbps, ma anche questi erano praticamente utilizzabili per la navigazione, e SlickVPN nel complesso ha funzionato abbastanza bene.

Verdetto finale

SlickVPN non è un cattivo servizio, ma i nostri problemi di connessione erano una preoccupazione, c’è una netta carenza di funzionalità e l’azienda non sembra avere le risorse per affrontare questo in qualunque momento presto. Continua a cercare: ci sono posti migliori dove spendere i tuoi soldi VPN.

  • Abbiamo anche evidenziato i migliori servizi VPN del 2019