Il Samsung Galaxy Fit fa parte di una nuova gamma di indossabili in stile Fitbit. C’è questo Fit, e il più economico Galaxy Fit E, che perde il touchscreen, il display a colori e alcune delle funzionalità di tracciamento del fitness.

Qui, stiamo guardando la versione più costosa. Il Samsung Galaxy Fit costa $ 99 / £ 89 (circa AU $ 145). Non ha GPS, ma dispone di modalità di tracciamento automatico delle attività e modalità per diversi tipi di esercizi, oltre a notifiche in stile smartwatch.

A questo prezzo Fitbit Inspire HR e Huawei Band 3 Pro sono due delle migliori alternative. Questa è una brutta notizia per Samsung, poiché entrambi sono più forti.

Il Samsung Galaxy Fit non ha un GPS collegato (dove la banda usa il GPS del telefono) e il suo rilevamento della distanza è triste al momento del lancio. Fino a quando Samsung non lo risolve, puoi ottenere tracker molto migliori per i tuoi soldi. Detto questo, ci sono alcuni punti positivi per il Galaxy Fit.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Design

  • 18,3 x 45,1 x 11,2 mm (senza cinturino)
  • Finiture nere e argento
  • Cinturino rimovibile

Samsung ha realizzato tracker di fitness entry-level più avanzati rispetto al Galaxy Fit in passato. La Gear Fit del 2014 aveva uno schermo a colori che si curvava completamente sul davanti.

Il Samsung Galaxy Fit sembra molto più convenzionale. È rivolto alla persona che potrebbe altrimenti acquistare un Fitbit.

Questa non è una cosa negativa, almeno visivamente. Il Samsung Galaxy Fit non ti fa sembrare un secchione della tecnologia solo per indossare la cosa.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Ci sono alcuni tocchi di design pulito anche. Il suo schermo ha uno strato superiore di vetro, dove Fitbit Inspire è di plastica. Anche il bordo d’argento è in alluminio. Samsung avrebbe potuto farla franca con la plastica, ma non è così. A questo proposito, è compatibile con Huawei Band 3 Pro.

Non sono tutte buone notizie. Il cinturino del Samsung Galaxy Fit non è buono come Fitbit Inspire HR o Huawei Band 3 Pro.

Essi utilizzare un dispositivo di fissaggio standard in stile orologio. La Fit ha un cinturino in silicone avvolgente che è più fiammeggiante per adattarsi e meno comodo. Non c’è molto danno alla gomma usata, e poiché ne avrai bisogno per ottenere letture della frequenza cardiaca ragionevolmente strette, finirai spesso con qualche bella impronta sulla tua pelle dopo averla indossata per un allenamento.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Abbiamo avuto la possibilità di scambiare le bande tracker Samsung, Huawei e Fitbit, e il Galaxy Fit è il nostro cinturino meno amato dai tre.

Non è tutto perduto. Piccole clip sul lato inferiore consentono di rimuovere e sostituire ciascun lato del cinturino, in modo da poterlo spegnere se non si accende. Non siamo ancora in grado di trovare cinghie sostitutive o di terze parti, ma sicuramente compariranno presto. E, sì, siamo pignoli per il comfort di Galaxy Fit.

Va bene. La band stessa è leggera e leggera, se più spessa della maggior parte. Pensiamo solo che questa non sia la scelta più comoda in questa classe, con un certo margine.

La resistenza all’acqua è lassù con il meglio. È certificato per 5ATM, il che significa che puoi indossarlo mentre nuoti, quando sei sotto la doccia o fuori sotto la pioggia.

Il Galaxy Fit ha anche robustezza militare MIL-STD-810G. Ma cosa significa? In realtà non lo sappiamo. Questa specifica è composta da 29 test e i gadget tecnologici vengono solitamente testati con pochi di essi. Samsung non specifica quale.

La resistenza all’acqua è il fattore che più conta.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Display

  • 0,95 pollici 120 x 240 OLED
  • Touchscreen a colori
  • Luminosità manuale, con impostazioni 1-10

Il Samsung Galaxy Fit ha un display simile a quello di Huawei Band 3 Pro. È un pannello OLED 120 x 240 da 0,95 pollici. Ottieni colori pieni e un numero sufficiente di pixel per visualizzare sullo schermo diverse righe di testo senza che tutti abbiano un blocco di stile Minecraft.

Non ha un sensore di luce ambientale, utilizzato per monitorare la luminosità dell’ambiente e modificare l’intensità dello schermo per adattarsi. Tuttavia, abbiamo scoperto che quando si gioca con esso manualmente c’è abbastanza energia per affrontare giorni molto luminosi.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Ci sono sette facce dell’orologio sostanzialmente differenti. Nessuno di loro ha abbastanza fascino per il volto in 3D di Band 3 Pro, ma c’è una buona diffusione di analogici e digitali. E tutti tranne i due “artistici” hanno varie versioni che mettono diverse statistiche sul volto stesso. Puoi scegliere se promuovere il meteo, il conteggio dei passi, la data e così via.

Questo è un touchscreen. È l’unica interfaccia di controllo diversa dal pulsante posteriore sul lato. Dal quadrante dell’orologio puoi scorrere verso sinistra e verso destra per scorrere tra le varie pagine delle funzioni. Questi mostrano il tuo livello di stress, la frequenza cardiaca, le notifiche ricevute e un altro ti consente di iniziare a tracciare manualmente l’esercizio.

Scava un po ‘più a fondo e scoprirai che puoi mappare il pulsante laterale per iniziare un esercizio dopo una pressione prolungata. È a portata di mano.

Continua a leggere nella pagina successiva.

Monitoraggio della forma fisica e prestazioni

  • Corri, nuota e segui il ciclo
  • Auto tracking e pausa
  • Nessun GPS o GPS collegato, scarsa precisione della distanza

Il Galaxy Fit è un semplice tracker per gli standard Samsung. La compagnia spesso riempie eccessivamente le bande con la tecnologia, il che porta a tracker come Gear Fit 2 Pro. Era un gadget impressionante, ma lo schermo era un po ‘troppo grande per alcuni gusti.

Questo è molto più vicino allo standard del tracker entry-level. E sfogliando i suoi schermi di interfaccia non si sente completamente liscio, veloce o fluido. Anche il software e il chipset sembrano un passo indietro rispetto alla norma Samsung.

Non ha nemmeno il suo chip GPS, usato per tracciare corse e cicli, così puoi vedere il tuo percorso più tardi su una mappa.

Questo è comune per le band di questa classe, ma il Galaxy Fit manca anche del GPS connesso. Questa funzione utilizza il GPS del tuo telefono per farti più o meno l’esperienza dell’orologio del corridore completo (con dati di tracciamento accurati) a patto che porti il ​​telefono quando vai a fare jogging. Fitbit Inspire HR ce l’ha, la Fit no.

Rende sconcertante una delle opzioni di tracciamento di Samsung Galaxy Fit. Ci sono modi per camminare, correre, nuotare, andare in bicicletta e “altro” (questo misura solo la frequenza cardiaca e la durata del tracking).

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Camminare e correre possono essere tracciati teoricamente abbastanza bene con i sensori di movimento. Nuoto utilizza un algoritmo che funziona quando hai raggiunto una lunghezza in base ai movimenti del braccio. È possibile impostare la dimensione del pool nell’app complementare. Ma in bicicletta? Cercare di rintracciare oltre il tempo e la frequenza cardiaca con un giroscopio e un accelerometro non ha senso.

E ci chiedo se Samsung abbia intenzione di aggiungere il GPS connesso al Galaxy Fit in un aggiornamento software. Huawei e Honor lo hanno fatto in passato con alcune delle loro band.

Speriamo che lo sarà, perché il rilevamento della distanza di Galaxy Fit nel suo stato attuale è molto scarso.

Tendiamo a percorrere un percorso familiare con i tracker del fitness. Potremmo dirti quando i marchi 2km, 3km e 5km sono solo per esperienza. E la Fit inizialmente sembrava lontana, sottovalutando enormemente la distanza.

Abbiamo esaminato le app companion per verificare che il nostro profilo non avesse l’altezza sbagliata elencata, il che ovviamente eliminerebbe i risultati. Tutte le informazioni erano corrette Abbiamo quindi ripristinato e re-abbinato il Galaxy Fit e fatto altre prove durante la settimana successiva, con Galaxy Fit su un braccio e un Garmin Fenix ​​5 Plus sull’altro. Questo ha un chip GPS e registra la distanza in modo abbastanza accurato.

Niente è cambiato. Quando la Fit ha segnato 4,91 km, il Fenix ​​5 Plus ha mostrato 6,58 km. In un’altra corsa, la Fit ha mostrato 3.46 km quando il Fenix ​​ha mostrato 4,52 km. Registra solo il 75-77% della distanza effettiva percorsa, il che è un’enorme disparità.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Ci sono buone notizie, però. Poiché la differenza è consistente, Samsung dovrebbe essere in grado di risolverlo con un aggiornamento software e i conteggi dei passi effettivi sono abbastanza ragionevoli. Ma al momento, è inutile per eseguire il monitoraggio.

Ci vuole anche un approccio abbastanza leggero al rilevamento della frequenza cardiaca, ma questo dipende principalmente dall’app Samsung Health in cui i dati finiscono. Vedrai un grafico della tua frequenza cardiaca mappato rispetto al tuo ritmo per ogni attività monitorata, ma dal momento che non puoi scavare molto nei dati, è difficile dire quanto siano accurate le letture.

Loro almeno apparire abbastanza solido, però, quindi dovrebbe essere sufficiente per il tipo di controllo di esercizio arioso che si adatta a una fascia di fitness a basso prezzo.

Siamo meno colpiti dalle letture della frequenza cardiaca a riposo. Alcune volte abbiamo notato che registrava una frequenza nell’intervallo 115-120 mentre era seduto a una scrivania, nonostante una frequenza cardiaca a riposo regolare di 57-60 bpm. Sembra avere l’abitudine di battere a doppia registrazione.

Il Samsung Galaxy Fit ha anche un po ‘più di esercizio fisico. Avvia le sessioni di auto-localizzazione e cammina e mette in pausa quelle tracciate manualmente se ti fermi per più di pochi secondi.

È probabile che disattiveremo la funzione di rilevamento automatico in avanti, poiché alla fine vi ritroverete con una serie di voci che rappresentano ogni volta che uscite in un negozio. Questo è ciò per cui conta il tuo passo globale.

Caratteristiche

  • notifiche
  • Tracciamento dello stress
  • Inseguimento del sonno

La vestibilità ha anche alcune caratteristiche extra. Afferma di misurare lo stress e di registrare automaticamente le letture (se attivi la funzione) durante il giorno.

Dirigendosi verso l’app per controllare i risultati, ci sono alcune letture alte e basse. Tuttavia, poiché molti dei risultati “alti” sono il risultato delle letture irregolari della frequenza cardiaca a riposo di Galaxy Fit, è difficile mettere troppa fiducia nella funzionalità di stress.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Non ci sono anche esercizi di respirazione guidata qui, visti in alcune altre bande. Non li usiamo molto, ma sono un modo veramente utile per avere il controllo dello stress e dell’ansia se non si ha già esperienza con le tecniche di respirazione.

Il Samsung Galaxy Fit gestisce anche le notifiche. Puoi leggere i tuoi messaggi WhatsApp e vedere le chiamate in arrivo sulla banda. Puoi scegliere le app che arrivano fino alla banda e rispondere ai messaggi con risposte predefinite. Alcuni sono preimpostati ma puoi scrivere di più nell’app.

Denunce, contestazioni? Come la maggior parte delle band a questo livello, le notifiche non sono buone per guardare oltre le stringhe di messaggi. Ed è troppo facile per accidentalmente inviare una risposta tramite Galaxy Fit, ma è possibile disattivare la funzionalità. Tuttavia, è un modo semplice e veloce per rivedere i messaggi e si ottiene un po ‘di vibrazione quando arrivano. La gestione delle notifiche va bene.

Il Samsung Galaxy Fit ha anche NFC, ma potresti chiederti perché. Questo tracker non supporta Samsung Pay, una piattaforma di pagamenti wireless e NFC non viene utilizzato nel processo di accoppiamento. Viene utilizzato esclusivamente dal dock del caricatore.

Un paio di altre caratteristiche meritano una menzione. Il Samsung Galaxy Fit ha un pulsante “trova il mio telefono” nella relativa area delle impostazioni. Imposta una suoneria sul tuo telefonino. La Fit monitorerà anche il tuo sonno.

App e compatibilità

  • Supporto per Android e iPhone
  • Samsung Health app

Il Samsung Galaxy Fit funzionerà felicemente con tutti gli androidi e gli iPhone recenti. Richiede semplicemente un Android con versione 5.0 o successiva (e 1.5 GB di RAM) o un iPhone 7 con iOS 10 o successivo.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Devi installare tre app per far funzionare correttamente la band (almeno su Android). C’è l’app Galaxy Wear, dove si gioca con le impostazioni e il layout delle schermate iniziali del software, un plug-in specifico per Galaxy Fit e Samsung Health. Questo è il tracker di fitness e stile di vita di Samsung. È dove finiscono tutti i tuoi dati.

La salute è un’app piacevole. La sua interfaccia è pulita, ci sono alcune sfide online a cui puoi partecipare. E si connetterà a Strava per condividere i dati, anche se nessuna delle altre popolari applicazioni di tracciamento degli esercizi viene lasciata entrare. Samsung, ovviamente, vuole che tu usi la sua piattaforma.

Continua a leggere nella pagina successiva.

Durata della batteria

  • Dock di ricarica wireless
  • Batteria 120 mAh
  • Durata della batteria ufficiale di 7-8 giorni

Il Samsung Galaxy Fit ha i suoi problemi, ma utilizza anche uno dei migliori caricabatterie tra inseguitori da $ 100 / £ 100. La sua base di ricarica è una piccola culla di plastica magnetizzata con ricarica wireless.

Non è necessario collegare nulla alla banda o allineare i punti di connessione. La vestibilità si inserisce e non cade troppo facilmente.

La batteria all’interno del Galaxy Fit è una cella da 120 mAh. Samsung dice che dura 7-8 giorni di utilizzo “tipico”, ma presumibilmente con le impostazioni predefinite applicate.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Alcune delle parti più gustose sono disattivate come standard, come il rilevamento costante della frequenza cardiaca e la modalità che mantiene il display acceso durante l’allenamento (anche se questo non mantiene lo schermo illuminato per tutto il tempo, però).

Poiché i sensori di Galaxy Fit utilizzano a malapena qualsiasi potenza, la longevità dipende quasi interamente da quanto tempo trascorre lo schermo illuminato.

Durante una sessione monitorata, siamo riusciti a ridurre del 19% la ricarica in un’ora. Ma se mantieni il display così com’è, dovresti vedere almeno cinque giorni di utilizzo tra una ricarica e l’altra, anche con notifiche semi-regolari. Samsung afferma che con “basso utilizzo” puoi ottenere fino a 11 giorni.

La durata della batteria del Samsung Galaxy Fit è molto buona nel complesso. Supera il Fitbit Inspire HR, se non le alternative Honor e Huawei.

Verdetto

Il Galaxy Fit è probabilmente la prima band di fitness Samsung ad affrontare le scelte ultra-mainstream di aziende come Fitbit, Xiaomi e Huawei.

È un po ‘un miscuglio. Ci sono tocchi carini al design come un display con vetro e elementi metallici, ma non siamo grandi fan del cinturino.

La durata della batteria è buona e sembra avere le giuste caratteristiche di spunta. Ma il suo rilevamento a distanza è terribile, al momento del lancio comunque. A questo prezzo puoi anche ottenere bande rivali con GPS o GPS completo, che sono importanti per qualsiasi allenamento semi-serio.

Credito immagine: ammaraggio

(Credito immagine: futuro)

Per chi è questo?

Il Samsung Galaxy Fit è adatto a chi vuole un tracker che possa farli esercitare un po ‘di più. Funziona bene come un contatore di gradini e la lunga durata della batteria ne riduce la manutenzione.

Dovresti comprarlo?

Fino a quando Samsung non predisporrà i suoi algoritmi di rilevamento della distanza, il Galaxy Fit è difficile da consigliare. E anche quando lo fa, ci sono più opzioni con funzionalità complete allo stesso prezzo, o meno.

Prima recensione: luglio 2019