CHE COSA È UNA MANO IN ESAME?

“Hands on reviews” sono le prime impressioni di un giornalista su un gioco basato sul trascorrere del tempo con esso prima della nostra recensione completa. In questo caso, abbiamo giocato 15 minuti di modalità Gunfight alla Gamescom 2019. L’importante è che siamo stati in grado di giocarci da soli e possiamo darti un senso di ciò che è divertente, anche se è solo una visione embrionale. Per ulteriori informazioni, vedere Garanzia delle recensioni di Ditching.

Negli ultimi 15 anni circa, ci siamo abituati a vedere un nuovo Call of Duty abbellire le nostre console ogni singolo anno. E, negli ultimi anni, è sembrato che il venerabile franchise abbia sempre più cercato le paglie – anche includendo una modalità Battle Royale nella voce più recente.

Tuttavia, avanziamo rapidamente al 2019 e questo leggero riavvio di Call of Duty: Modern Warfare potrebbe contrastare questa tendenza di battaglie più grandi, un là Fortnite, al posto della modalità di gioco Gunfight più piccola e intensa. Ora, mentre sappiamo che una campagna per giocatore singolo è in arrivo su Call of Duty: Modern Warfare e che è particolarmente brutale, siamo stati limitati a circa 15 minuti di gioco nella modalità Gunfight.

Questa è essenzialmente una battaglia 2v2 fino alla morte: ogni giocatore ha una vita e, se muori, devi aspettare fino al turno successivo per riprovare. I round sono veloci, frenetici e mortali.

(Credito immagine: Activision; Infinity Ward; Nvidia)

Fast & Furious

Una delle più grandi tendenze degli ultimi due anni è la Battle Royale – o, prendendo un’enorme quantità di giocatori, scaricandoli su una singola mappa in un combattimento fino alla morte. Activision stessa ha incassato questa mania con l’inclusione di una modalità Battle Royale in Call of Duty: WWII, ma non questa volta.

Gli spari combatteranno due squadre di due giocatori l’una contro l’altra in una lotta frenetica fino alla morte su mappe estremamente piccole. E, non pensare che puoi semplicemente accamparti in un angolo e aspettare che finisca – una volta che il cronometro si è abbassato, devi catturare una bandiera per vincere, spingendo tutti i giocatori sopravvissuti al centro della mappa per scuoterlo.

Non che abbiamo mai visto questo timer apparire effettivamente nel nostro tempo con il gioco. In effetti, la maggior parte dei round è terminata in pochi secondi: la squadra nemica ci precipita o ci spara dall’altra parte della mappa. A questo punto, è tradizione Call of Duty morire quasi immediatamente dopo aver visto un giocatore nemico, e questa nuova modalità di gioco non delude. Se stai cercando una modalità di gioco rapida da intrufolare durante la pausa pranzo, Call of Duty: Modern Warfare ti copre.

(Credito immagine: Activision; Infinity Ward; Nvidia)

RTX attivo

La demo di Call of Duty: Modern Warfare su cui abbiamo messo le mani è stata giocata interamente in una versione notturna della mappa di King. Questa mappa è minuscola, scura e piena di ombre, per un’esperienza straordinaria sia da giocare che da guardare.

Non fa male che Call of Duty: Modern Warfare stia usando la tecnologia Nvidia Turing per implementare sia le ombre tracciate dai raggi sia l’occlusione ambientale. In una mappa piena di fonti di luce fioca e ombra, questo ha rappresentato una grande vetrina per ciò che la tecnologia supportata da Nvidia Turing può fare.

Ora, se giochi a sparatutto frenetici online, probabilmente preferisci frame rate elevati rispetto ad alcuni extra eye candy, ma il gioco è incredibilmente fluido anche con tutti gli effetti RTX abilitati. Non abbiamo visto un contatore della frequenza dei fotogrammi e non abbiamo visto a quale risoluzione stava funzionando il gioco, ma pensiamo che sarai in grado di accendere tutti gli sguardi dell’occhio, pur potendo essere in cima alle classifiche: purché tu abbia almeno un Nvidia GeForce RTX 2060, ovviamente.

Questa funzionalità di ray tracing ha un effetto critico sul gioco, tuttavia: questo è chiaramente il gioco Call of Duty più bello di sempre.

(Credito immagine: Activision; Infinity Ward; Nvidia)

Primo verdetto

Call of Duty: Modern Warfare è ancora un gioco di Call of Duty. Il DNA centrale del franchise è molto vivo e potrebbe essere più forte che mai grazie a questa nuova modalità Gunfight.

Ora, non fraintenderci: se non sei stato un fan del franchise, questo gioco probabilmente non ti farà cambiare idea. Tuttavia, se sei stato seduto in disparte, aspettando che Call of Duty torni alle sue radici – se consideri Call of Duty 4: Modern Warfare come le sue radici – potresti voler dare un’occhiata a questo.

Sappiamo che non vediamo l’ora di vedere cosa c’è in serbo per noi quando il gioco completo raggiungerà gli scaffali dei negozi il 25 ottobre, per Xbox One, PS4 e PC.

  • Gamescom 2019: programma, date, previsioni, notizie e voci