Il numero di persone che usano la tecnologia di download torrent potrebbe essere una preoccupazione per alcuni, ma per altri è un’opportunità per affrontare alcuni degli ostacoli ed essere pagato per appianare alcune delle rughe.

Una di queste aziende che cercano di migliorare l’esperienza torrent è Transfercloud.io con il suo servizio di acquisizione di file torrent basato su cloud.

  • Vuoi provare Transfercloud.io? Controlla qui il sito web

Transfercloud.io offre quattro livelli di servizio e ti consente di pagare mensilmente, ogni due anni o ogni anno (Image Credit: Transfercloud.io)

Prezzi

Transfercloud.io offre quattro livelli di servizio denominati Basic, Premium, Power e Monster. E, puoi pagare mensilmente, ogni due anni o ogni anno, con i maggiori sconti per coloro che si impegnano a un abbonamento annuale.

Ogni livello offre un numero maggiore di download simultanei, più slot torrent e uno spazio di archiviazione più grande per i torrent che devi ancora scaricare da loro.

Per $ 4,99 al mese, il livello Base consente un singolo download simultaneo, due slot e una quantità massima di storage temporaneo su cloud di 50 GB.

Il livello Premium aumenta quello a 5 download simultanei, 10 slot e fino a 200 GB di spazio, ma il costo è $ 9,99 al mese.

Sia Power che Monster costano $ 15,99 al mese, con Power che fornisce 10 download simultanei, slot illimitati e 500 GB di spazio, in cui Monster ha solo 5 download e slot ma ti offre 2 TB di spazio di lavoro per gli stessi soldi.

Se la quantità di spazio non è sufficiente, può essere aumentata di 500 Gb o 1 TB per ulteriori $ 5,95 o $ 10,90 al mese, rispettivamente.

Rispetto ad altri, come OffCloud, questa valutazione sembra più competitiva, anche se ai livelli inferiori sarà necessaria una maggiore gestione per evitare di esaurire lo spazio di archiviazione e il Basic è utile solo a quelli che vengono scaricati solo occasionalmente.

Transfercloud.io ha anche una prova gratuita di 7 giorni che consente un singolo download, uno slot, e ha un limite di 1 GB e un massimo di 10 file al giorno.

Transfercloud.io supporta diversi servizi cloud (Image Credit: Transfercloud.io)

Caratteristiche

Inizialmente, abbiamo pensato che Transfercloud.io fosse un servizio molto simile a OffCloud, dato che servono la stessa base di utenti Torrent.

Tuttavia, più siamo entrati in questa struttura, più ci siamo resi conto che ha un approccio sottilmente diverso che potrebbe funzionare bene per alcuni, e non così brillantemente per gli altri.

Per utilizzare Transfercloud.io è necessario solo un browser. Non ci sono app client per desktop o dispositivi mobili. È puramente web-based.

Una volta effettuato l’accesso, è possibile aggiungere un servizio cloud per i file da trasferire una volta che sono stati scaricati correttamente dal servizio.

Attualmente, le opzioni di archiviazione su cloud includono Amazon S3, Mega.nz, Amazon Cloud Drive, OpenDrive, Dropbox, Google Drive, OneDrive, OneDrive for Business, pCloud, HiDrive e Yandex. Inoltre, per coloro che hanno a portata di mano una scatola NAS, è possibile utilizzare come destinazione anche un server FTP, SSH SFTP o WebDAV.

Con un luogo o dei posti per definire i file, ora puoi aggiungere un torrent usando un URL, un torrent magnetico o caricando un file torrent. E, puoi anche scaricare i file video direttamente tramite un URL.

Con un torrent aggiunto la home page ti dice quanto ha scaricato fino a quando non raggiunge il 100%, o occasionalmente, un po ‘più di quel numero a causa di una stranezza del modo in cui i Torrent funzionano.

Abbiamo testato Transfercloud.io provando a scaricare il film “Plan 9 from Outer Space” (Image Credit: Transfercloud.io)

Il nostro primo tentativo è fallito perché il film Plan 9 di Outer Space che abbiamo taggato (da una fonte legale) era più grande della quota di versione gratuita. Anche se non ti dice quanto sia grande un file, e poiché anche la fonte non lo ha fatto, non sappiamo perché ha superato questi limiti.

Stranamente, lo stesso file non tramite un torrent rientrava nei nostri limiti ed è arrivato con successo nell’archivio Transfercloud.io dopo poco tempo.

Un fastidio che abbiamo notato è che se non si riesce a indirizzare il download su uno specifico account di cloud storage quando lo si avvia, non può essere modificato né durante il download né dopo.

È possibile scaricare direttamente il file sul computer, ma non reindirizzare un file sull’archivio del server locale sul cloud, in modo irritante.

I file che vengono scaricati e quindi inviati al cloud storage rimangono nel sistema, ma non è possibile scaricarli direttamente. L’unica opzione che hai è di rimuoverli, un altro lavoro di pulizia che sarebbe meglio se automatizzato.

Nel complesso, le caratteristiche di questo servizio sono molto minimaliste e ci sono una dozzina di modi che potrebbero essere facilmente migliorati.

Non esiste un orario di arrivo previsto, nessuna velocità di download attuale sui file, nessun sistema di allarme e nessuna dimensione di file. Sicuramente alcuni o tutti questi potrebbero essere facilmente aggiunti?

Sicurezza

Il sistema ha un account utente e una password, e devi sancire i vari provider di cloud storage quando li colleghi, ma si tratta della massima sicurezza di questo sistema.

Non abbiamo visto alcuna prova che i file vengano scansionati per pacchetti dannosi, sottolineando la necessità di prendere precauzioni contro i torrent infetti, a meno che i provider cloud non abbiano questa funzionalità.

Per la maggior parte degli utenti di torrent che sono informati del malware è parte della mentalità.

L’unico grande vantaggio dell’utilizzo di questo tipo di funzionalità è che mantiene il computer client a un passo dal processo torrent, qualcosa di cui gli ISP potrebbero avvisare, anche se i Torrent che stai scaricando non sono contenuti protetti da copyright.

Con Transfercloud.io puoi aggiungere download da una varietà di fonti tra cui file torrent, URL web e altro (Image Credit: Transfercloud.io)

Prestazione

Come con qualsiasi sistema dipendente dai trasferimenti di file tra servizi cloud e computer client, le prestazioni previste non sono qualificabili in alcun modo significativo. Qualsiasi parte della catena può avere le migliori connessioni possibili o la peggiore. E, il modo in cui i torrent lavorano per sfruttare al meglio le risorse disponibili, ma non sempre con successo.

La nostra esperienza è che il download del file su Transfercloud.io ha richiesto la parte più lunga del tempo e quindi il passaggio al cloud storage è stato generalmente rapido.

Questa performance suggerisce che Transfercloud.io ha una larghezza di banda decent backbone, sicuramente migliore dei client torrent che sta interagendo.

Quello che sarebbe utile sarebbe un mezzo per avere degli aggiornamenti via e-mail inviati, che ti dicono se un file è stato catturato e trasferito con successo nel cloud.

Il tempo necessario per spostarlo su un sistema client dipenderà dalla qualità della banda larga locale e dal servizio utilizzato, come sempre.

Con tre diverse mosse in corso, la possibilità che una di esse sia lenta per qualsiasi ragione sia elevata, e tecnicamente questo consumerà il triplo della larghezza di banda di Internet rispetto a un download diretto di Torrent su un computer client.

Verdetto finale

Insieme alle caratteristiche limitate, l’altro ostacolo con questa soluzione è che ciò che questo servizio rappresenta è il classico gioco di abilità di tipo “trova la donna”. Dove i file si muovono, e dove finiscono è oscurato da quelli con interessi acquisiti, si spera.

Ciò è positivo per l’anonimato dell’utente, ma meno meraviglioso per la larghezza di banda di Internet e la gestione dei file degli utenti.

Perché per scaricare un torrent è necessario disporre di spazio sufficiente su Transfercloud.io per iniziare, altrimenti verrà annullato. Inoltre, per mantenere lo spazio di archiviazione disponibile sul servizio affinché ciò accada, è necessario trasferirlo in un centro di archiviazione cloud una volta completato su Transfercloud.io.

I torrenti per loro stessa natura non sono prevedibili, e può essere che l’unica sorgente di un download non sia in linea lasciando pochi MB da completare e che lo spazio sia ora bloccato fino a quando non tornano indietro, a meno che non lo annulli completamente.

Allo stesso modo, se si desidera scaricare molti file, è necessario disporre di molto spazio sul servizio Cloud che si utilizza per farli vivere prima di avere la possibilità di portarli su un computer locale.

Se questa sembra una versione meno divertente di whack-a-mole, questa è una buona analisi.

È stata scelta una scelta di design per incoraggiarti a prendere il livello Premium o Monster, come evasione dal dover gestire in modo microscopico le strutture di storage della catena.

Avremmo contestato che Transfercloud.io avrebbe funzionato meglio per quelli con una scatola NAS con terabyte di spazio su di esso. Tuttavia, se ne hai uno, puoi semplicemente eseguire un client torrent ed evitare costi e trasferimenti aggiuntivi.

Non siamo convinti che l’approccio adottato da Transfercloud.io sia quello richiesto dalla maggior parte degli utenti di torrent. Ma per alcuni potrebbe fornire il giusto livello di anonimato e integrazione dello storage cloud che vogliono, a un prezzo che sono disposti a pagare.

  • Abbiamo anche evidenziato il miglior archivio cloud