Recensione di Sony X94K / X90K: Sogno mainstream

Come molti dei suoi rivali, a Sony piace fare una canzone significativa e ballare sulla sua televisori all’avanguardia e all’avanguardia. Ma, come molti dei suoi rivali, Sony sa che l’azione (vale a dire “vendite”) è nelle parti più tradizionali e più convenienti del mercato. Questo è ciò che si tratta di X94K (o X90K, a seconda di dove stai acquistando). Il che non vuol dire che non è un contendente per la nostra migliore lista TVS, appena più vicino alla migliore elenco di TV con £ 1000.

Con il suo prezzo, le dimensioni dello schermo e le specifiche prese in considerazione, l’X94K (qui rivisto nel suo formato da 65 pollici) sembra che potrebbe essere tutto per tutti i clienti-certamente è possibile pagare molto più di questo senza fare molto di un Aggiornamento su carta. Ma poi “sulla carta” ti porterà solo finora …

Sony X94K: prezzo e disponibilità

La Sony XR-65x94K è in vendita ora e nel Regno Unito vende per £ 1299. L’X94K è disponibile anche come modelli da 55 pollici (£ 899), da 75 pollici (£ 1699) e da 85 pollici (£ 2699).

A parte alcune differenze minori (che ci occuperemo di seguito), l’X94K è un modello identico per X90K di Sony – quindi citando invece i prezzi americani e australiani per la gamma X90K. L’XR-65x90K costa $ 1499 negli Stati Uniti, con i 55 pollici per $ 1299, il 75 pollici per $ 1899 e il modello da 85 pollici che costa $ 2799. I clienti in Australia dovranno separarsi da AUD $ 2495 per l’XR-6590K, mentre il modello da 55 pollici è AUD $ 1995, la versione da 75 pollici costa AUD $ 3995 e l’AUD $ 5495 da 85 pollici.

Non importa dove stai facendo shopping, è un sacco di TV 4K di grandi marchi per i soldi. O, almeno, sarà se la performance di XR-65x94K è all’altezza di tabacco da tabacco …

Recensione di Sony X94K: Funzionalità e novità?

(Credito immagine: futuro)

Probabilmente è più facile iniziare con le differenze tra X94K e X90K equivalente – non ce ne sono molti, e poi saremo liberi di parlare di tutto ciò che hanno in comune.

L’X94K, che nel Regno Unito è venduto esclusivamente attraverso rami di Currys e Sony Center (così come su Sony.co.uk), ha un microfono integrato nel telaio della TV stessa e con un pulsante microfono sul telecomando controllo. Il telecomando (o uno di essi, almeno), è il metallo piuttosto che la plastica. E l’A94K viene fornito con un abbonamento a 10 mesi di 10 mesi al servizio di streaming di Bravia Core di Sony piuttosto che all’accordo di cinque mesi di Cedit dell’A90K. Sotto ogni altro aspetto, i due modelli sono identici.

Il che significa una risoluzione 4K, una retroilluminazione a LED a piena array e prestazioni dell’immagine che è responsabilità del processore cognitivo XR di Sony e delle sue tecnologie associate. Significa compatibilità con Dolby Vision HDR e una vasta selezione di preset di immagini, tra cui IMAX Enhanced, Dolby Vision Bright and Dark e Netflix ha calibrato. Significa un’interfaccia intelligente di Google TV e un sistema audio da 30 watt a quattro watt in grado di gestire anche le colonne sonore di Dolby Atmos.

(Credito immagine: futuro)

La connettività fisica funziona a quattro input HDMI (due dei quali sono allo standard HDMI 2.1 a pieno titolo e uno dei quali è abilitato per EARC), tre pali aerei per la coppia di sintonizzatori TV integrati, una presa Ethernet e una coppia di slot USB . Esiste un’uscita ottica digitale, oltre a una presa ibrida da 3,5 mm che può essere utilizzata per il video composito o distribuire lo schermo come canale centrale in una configurazione del suono surround. La connettività wireless, nel frattempo, è composta da Bluetooth 4.2 e Wi-Fi a doppia banda. L’X94K è compatibile con Apple Airplay e HomeKit e ha anche Chromecast integrato.

Non è affatto una brutta lista di funzionalità per quella che è una TV relativamente economica secondo gli standard di Sony. Informazioni sull’unica funzionalità che i supporti X94K che saranno un’opzione di costo per il proprietario è Bravia Cam: la TV è conforme ma non è fornita con la fotocamera necessaria.

Recensione di Sony X94K: Performance

(Credito immagine: futuro)

È possibile essere una TV tutt’altro che perfetta, offrendo un ottimo rapporto qualità-prezzo-e questo è il tipo di televisione che è X94K. Ci sono alcune carenze nelle sue prestazioni di immagini che devono essere ospitate, ma sono facilmente superate dalle cose che la Sony ha ragione.

Toni neri, livelli bianchi e contrasti che risultano sembrano un posto buono come qualsiasi altro per iniziare. L’X94K genera toni neri decentemente profondi e ben uniformi per gli standard di televisori a LED retroilluminati e, grazie a toni bianchi piuttosto luminosi, puliti e dettagliati, è in grado di essere anche abbastanza ampi contrasti. La fioritura che si verifica attorno a oggetti luminosi su uno sfondo scuro è abbastanza lieve, ma innegabile allo stesso modo – e i neri della Sony si trasformano abbastanza prontamente in grigi se sei più che leggermente fuori asse.

Tra questi estremi, la Sony è un orologio colorato in modo vivace, ma con abbastanza sottigliezza e sfumatura per mantenere i colori convincenti e naturalistici. È possibile le cose troppo radicalmente nei menu allestiti, ovviamente, ma quasi tutte le preset di immagini di X94K mantengono la tavolozza dei colori il lato destro di “Vivid”.

Come per i toni in bianco e nero, ci sono molti dettagli di tono e temperatura rivelati, quindi anche quando lo schermo è occupato da pochi colori diversi, la variazione al suo interno è sempre evidente. Lo sport televisivo, ad esempio, beneficia di questi poteri di intuizione: alcuni televisori descriveranno un campo o un campo come un grande blocco di uniformità, ma la Sony è in grado di portare anche un po ‘di luce e ombra nell’equazione.

È particolarmente abile per quanto riguarda i toni della pelle e le trame, con un ottimo recupero a dettaglio, una pila di informazioni strutturali e la natura ad ampio raggio della tavolozza dei colori che rendono le differenze nell’ombra e nella carnagione da una persona alla successiva completamente ovvia.

(Credito immagine: futuro)

In tutte le circostanze più difficili, l’X94K assorbe i bordi con certezza e gestisce il movimento in modo uguali. È possibile spingere la Sony sul bordo della sua zona di comfort con alcuni scatti di panoramica adeguatamente lenti, una vasta profondità di campo o un contenuto di prova allo stesso modo, ma anche allora l’X94K è tenace. Anche quando si visualizzano il calcio televisivo, quando il movimento sullo schermo può essere fortemente in contrasto con la direzione del movimento della telecamera e dove il movimento di varie velocità è contenuto in un solo colpo, la Sony resiste a immergersi o ovvio che riempie galantemente.

Passa a alcuni contenuti PlayStation 5 e, mentre la modalità “Game” può grossolana la definizione dei bordi precedentemente liscia della Sony, la Sony rimane colorata, ad alto contrasto e piena di dettagli. L’X94K ospita tutte le caratteristiche intelligenti della PS5 e il ritardo di input di meno di 9ms significa che anche le sue risposte sono nitide.

Il contenuto a bassa risoluzione viene gestito con garanzia – e a meno che tu non sia determinato a guardare un sacco di contenuti 4: 3 degli anni ’80, il Sony è un upscaler fiducioso. I livelli di dettaglio scendono, ovviamente, e la definizione dei bordi diventa meno positiva, ma gli X94K non sono mai meno che guardabili.

Il suono, è sicuro di dire, è un successo del tipo piuttosto più qualificato. Nessuno si aspetta miracoli da una TV a schermo piatto non assistito, ovviamente, anche se è (come l’X90K) che imballa 30 watt di potenza e quattro piloti. Ad essere onesti, la Sony non è così piatta o irremovibile nel modo in cui suona tanti concorrenti competibili dai prezzi, ma è altrettanto giusto dire che suona non costruttivo e undynamico, indipendentemente dalle circostanze sullo schermo. Sony sembra contento della sua funzione audio “XR surround” che tenta di forzare un’impressione dell’audio 3D dall’array di conducenti della TV, ma in pratica si traduce in una presentazione più grande, vaguer e non più soddisfacente – diversa, piuttosto che meglio . Budget per una delle migliori soundbar di allora, eh?

Recensione di Sony X94K: design e usabilità

(Credito immagine: futuro)

A parte la capacità di posizionare i suoi piedi sottili verso il bordo o più vicino al centro del telaio, non c’è nulla di irrilevante nella progettazione del XR -65x94K – che è solo sensibile e senza dubbio come la stragrande maggioranza dei clienti lo vorrà.

Come è la pari per il corso Sony, la qualità costruttiva è al di là delle critiche e lo standard di finitura – anche se alcune delle materie plastiche utilizzate nella costruzione di questo schermo non sembrano o sentono qualcosa di speciale – è anche impressionante. Dimensioni di 834 x 1452 x 72 mm (hxwxd) significano che X94K non è l’opzione di montaggio a parete più avvincente intorno – ma la possibilità di distribuire i suoi piedi in una delle tre posizioni (“standard” o “soundbar”, con i piedi 1174 mm A parte, o “stretto”, quando sono a soli 331 mm di distanza) significa che è abbastanza facile posizionare la Sony saldamente su una superficie.

(Credito immagine: futuro)

È una storia altrettanto prevedibile per quanto riguarda l’usabilità: Sony sa esattamente cosa sta facendo per quanto riguarda l’ergonomia e le interfacce utente. I menu di installazione sono chiari, ragionevolmente concisi e sono altrettanto adatti agli utenti che desiderano un’immersione profonda nelle prestazioni delle immagini come per coloro che preferirebbero semplicemente accendere la TV e guardarla.

L’interfaccia intelligente è per gentile concessione di Google TV e, sebbene sia assertiva qui come in qualsiasi altra applicazione, è almeno logica da navigare e abbastanza avviso quando si tratta di formulare raccomandazioni. Ogni servizio di streaming meritevole e app di recupero è rappresentata (oltre ad alcune alternative meno degne) e ognuna è la migliore versione di se stessa.

Sony fornisce due piccoli telecomandi. Come accennato in precedenza, l’X90K ottiene un portatile a pieno funzionamento (che significa “troppi pulsanti, troppo piccoli”) e un’alternativa a sola funzioni di battuta d’arresto, sono entrambi corposi in plastica. I consumatori che cacciano la variazione X94K possono godere del lusso tattile di una versione metallica del telefono più ridotto, che potrebbe o non potrebbe essere un punto significativo di differenza. Se l’utilizzo di un telecomando sembra un po ‘retrogrado, tuttavia, la Sony è compatibile con il controllo vocale di Google Assistant e Amazon Alexa.

Recensione di Sony X94K: Verdetto

(Credito immagine: futuro)

Svita senza dubbio: la Sony X94K rappresenta un eccellente rapporto qualità -prezzo. Non è mai meno che completamente guardabile da qualsiasi fonte, ha un’interfaccia utente sottile ed è realizzato correttamente da un’azienda che sa esattamente cosa.

No, non suona alla grande, e no, non sembra particolarmente bello se stai osservando l’asse fuori. Ma anche la relativa povertà del suo suono può essere spiegata in modo sicuro.

Se stai cercando una TV grande e abile senza rompere la banca, la Sony X94K (o X90K se è lì che sei basato) richiede un’attenta considerazione.

Considera anche

Rispetto alla Sony, il Samsung QN85A ha pro e contro definiti. Tra i lati positivi, la sua configurazione a LED mini significa messa a fuoco e controllo più abilitanti, ed è anche un dispositivo più sottile e più ampiabile. Ma sembra, a modo suo, impoverito come la Sony e la continua mancanza di supporto di Samsung per Dolby Vision HDR continua a rango.

DAS Keyboard 6 Recensione professionale: ottimo per i giochi, la produttività e altro ancora

Se sei sul mercato per una delle migliori tastiere che puoi acquistare in questo momento, è probabile che il professionista della tastiera DAS...

Recensione di Sony A95K: una nuova era per OLED

Nonostante la nuova svolta a punto quantico sulla tecnologia OLED sviluppata da Samsung, in realtà è stata la Sony che ha annunciato per...

Philips OLED 807 Review: Trip the Ambilight Fantastic

Philips è stato in una striscia calda con i suoi migliori televisori OLED da anni ormai, con i suoi modelli di 8 serie...

Philips OLED+907 Review: TV Superstar

Negli ultimi anni, Philips è tornato in discussione per quanto riguarda il mercato televisivo. Al giorno d'oggi ha un'offerta pienamente competitiva ad ogni...