Recensione di Sony A95K: una nuova era per OLED

Nonostante la nuova svolta a punto quantico sulla tecnologia OLED sviluppata da Samsung, in realtà è stata la Sony che ha annunciato per la prima volta una serie di TV OLED a punti quantici al CES di Las Vegas nel gennaio 2022. Sony ha messo il suo A95K QD-OLED, come rivisto qui , anche nella parte superiore della sua gamma TV 2022, mentre Samsung Ummed e Aahed prima di posizionare i suoi televisori OLED QD SB95 solo nel mezzo della sua gamma TV premium, al di sotto dei suoi mini modelli a LED di fascia alta.

Sony ha mantenuto lo stato di punta dei suoi modelli OLED QD durante tutto l’anno-e puoi leggere quella tecnologia e come funziona qui-mentre Samsung ha tagliato i prezzi delle sue TV OLED QD così velocemente e così pesantemente dopo il lancio che ha quasi dato L’impressione che il marchio non potesse sbarazzarsene abbastanza velocemente. La Sony, al confronto, rimane molto più costosa

Infine, mentre stiamo per mostrare in questa recensione, mentre Samsung forse ha usato i suoi debuttanti ad oleizzazione QD come un bastone per battere aggressivamente i normali televisori OLED, Sony ha usato i suoi A95K per offrire un nuovo livello di raffinatezza e qualità dell’immagine rivolta perfettamente a nella casa più esigente del cinefilo. Quindi l’A95K è la migliore TV OLED QD da acquistare in questo momento?

Sony A95K: prezzo e disponibilità

(Credito immagine: futuro)

La Sony A95K da 55 pollici (che è l’XR-55A95K per il codice completo) è disponibile per £ 2.199 nel Regno Unito, $ 2,399 negli Stati Uniti e $ AUD4.799 in Australia. Questo lo dà a un chiaro premio rispetto agli altri televisori OLED e LCD di Sony, nonché TV “WOLED” regolari premium. Anche OLED G2 super-impressionante di LG costa solo £ 1.599 al momento della stesura.

Ciò riflette semplicemente la convinzione di Sony, tuttavia, che la tecnologia OLED a punta quantistica offra un beneficio per le prestazioni rispetto ai normali televisori OLED o persino a mini TV LCD a LCD che i consumatori dovrebbero essere pronti a pagare un premio da possedere. Laddove le cose diventano più difficili per l’A95K sul fronte dei prezzi è che Samsung sta attualmente vendendo la sua TV OLED S95B per soli £ 1.499. La Sony è molto più costosa per ora.

Questo prezzo aggressivo potrebbe far parte della battaglia in corso di Samsung per cercare di vedere la minaccia attillata dalla sua grande rivale LG Electronic -Eled Model, il suo aumento dei prezzi sembrerà a dir poco problematico.

Recensione di Sony A95K: Funzionalità e novità?

(Credito immagine: futuro)

A questo punto è probabilmente giunto il momento di arrivare in fondo a ciò che tutto questo discorso di un punto quantico significa effettivamente. Il modo in cui differisce dal normale WOLED (noto anche come WRGB OLED), è che utilizza un elemento fosforo blu per produrre la luce di ogni singolo pixel, con questa emissione blu quindi passata attraverso strati di punti quantici verdi e rossi del tipo precedentemente trovato solo solo trovato solo solo trovato solo solo solo solo solo solo solo Nel mondo TV LCD per creare un’immagine RGB pura.

Questo ha due potenziali benefici. Innanzitutto, dovrebbe consentire una maggiore luminosità. Il secondo – e forse soprattutto – non dover usare un elemento bianco per aumentare la luminosità dell’immagine come i tradizionali display a vento dovrebbero sbloccare una tavolozza di colori più ampia e più ricca. In effetti, Samsung ha citato a lungo i problemi di OLED con la fornitura di un quadro RGB in modo conveniente come uno dei suoi motivi principali per lasciare la tecnologia OLED da sola dopo una prima e costosa pura pura pura pura pura esso un decennio circa.

Nel caso di Sony, i potenziali ciondoli hardware di QD-Oled sono affiancati da una versione appositamente ottimizzata del processore cognitivo XR di Sony, il cui obiettivo è quello di analizzare le immagini in arrivo e quindi massaggiare, modificare e ribellarsi sottilmente in tempo reale in tempo in tempo reale in un tempo in tempo reale in un tempo in tempo reale in un tempo in tempo reale in un tempo in tempo reale in a Offerte di creare un’immagine più simile al modo in cui i nostri occhi percepiscono il mondo reale. Quindi, ad esempio, l’elaborazione cercherà il focus di un’immagine e esageramo leggermente il suo aspetto rispetto a tutto il resto per replicare il modo in cui i tuoi occhi tendono a concentrarsi maggiormente sugli oggetti dominanti nel nostro campo visivo.

Esistono anche elementi del processore cognitivo, dedicato alla riduzione del rumore, aumento del aumento delle fonti HD, alla riproduzione dei colori più raffinata e, naturalmente, alla famigerata elaborazione del movimento della Sony.

Come con i normali televisori OLED, lo schermo OLED a punto quantico dell’A95K supporta angoli di visualizzazione molto più ampi senza che non si perdessero la qualità dell’immagine rispetto ai televisori LCD e avere ogni pixel in grado di produrre la propria luce apre le porte a livelli di contrasto locale, ombre di colore e ombra Dettagli che nemmeno i mini TV a LED possono eguagliare.

Come per i TV OLED “convenzionali” di Sony, che continuano a abbassare la gamma del marchio, gli altoparlanti convenzionali A95K evitano a favore della tecnologia Acustic Surface Audio+, dove viene utilizzata la superficie dello schermo reale per produrre un suono. I vantaggi di questo sono che il suono si propaga in avanti verso di te per un effetto più pungente e più riempimento della stanza, quindi è possibile posizionare effetti a punti specifici sullo schermo in modo molto più accurato.

Come per i modelli premium di Sony, inoltre, l’implementazione della A95K della tecnologia della superficie acustica è sostenuta da una coppia di bassi integrati sul retro della TV. Il set porta la connettività per rendere l’A95K l’altoparlante del canale centrale anche in un sistema audio surround più ampio, se questo si adatta alla configurazione con una delle migliori soundbar.

(Credito immagine: futuro)

Altre connessioni includono quattro HDMI e tre USB, con due HDMIS in grado di gestire le ultime funzionalità di gioco 4K/120Hz e la frequenza di aggiornamento variabile (VRR).

È un peccato che tutti e quattro gli HDMI non siano all’altezza della velocità di gioco completa, e insolitamente – e inutilmente – il modo in cui gli HDMI sono configurati significa che devi scegliere in un menu sullo schermo dedicato se si desidera godere di Dolby Vision High Dynamic Range (HDR ) dalla TV, o 4K/120Hz. Non puoi avere entrambi allo stesso tempo.

I giocatori saranno probabilmente ragionevolmente felici, tuttavia, con il ritardo di input misurato dell’A95K nella sua modalità di gioco che arriva a 16,5 ms molto rispettabili.

Il supporto per il formato HDR premium Dolby Vision è affiancato dalla riproduzione dei formati HDR10 e HLG più di base, ma come LG, Sony non sta ancora acquistando nel formato HDR10+. Quindi il contenuto masterizzato in questo perderà i suoi dati extra per scena e tornerà al sistema HDR10 più di base.

Le funzionalità intelligenti dell’A95K sono alimentate da Google TV. Questa non è la nostra piattaforma intelligente preferita in alcun modo, ma è estremamente ricca di contenuti e rappresenta un chiaro passo avanti dal suo predecessore TV Android.

Vale la pena aggiungere che Sony fornisce anche l’app YouView sulla A95K per coprire il punto cieco di Google TV quando si tratta di alcune app di recupero terrestri del Regno Unito.

Un’ultima caratteristica notevole dell’A95K è il Braviacam che viene fornito con la TV. Questo può essere attaccato tramite un semplice punto di connessione magnetica sul retro del bordo superiore della TV e si apre non solo il potenziale per le videochiama In relazione allo schermo e regola sottilmente l’uscita del suono e dell’immagine di conseguenza.

Recensione di Sony A95K: qualità dell’immagine

(Credito immagine: futuro)

Quindi l’A95K è all’altezza dell’hype di qualità delle immagini OLED QD? La risposta breve è sì, nella misura in cui offre probabilmente la migliore qualità a tutto tondo che abbiamo visto da una TV fino ad oggi. Sebbene la risposta più lunga preveda un paio di qualifiche minori.

La luminosità è leggermente aumentata rispetto ai migliori televisori OLED regolari, raggiungendo il picco a 1020 nit (anche se questo diminuisce abbastanza rapidamente). Questo è sufficiente per avere importanza, specialmente quando si tratta del tipo di piccole aree di luminosità di picco che contribuiscono così tanto a un’esperienza di gamma dinamica autentica. Soprattutto dato che le picchi intensi dell’A95K sono in grado di esistere proprio accanto – come in, a solo un pixel di distanza – dai colori neri più profondi e più scuri di un colpo, senza i pixel luminosi o scuri che si compromettono. Un splendido promemoria che la gamma di luci ampliate di HDR riguarda tanto le profondità scure quanto le cime luminose.

Questi livelli neri sono tanto inchiostri sull’A95K come ci aspettiamo dai normali televisori OLED, nonostante il leggero aumento della luminosità. L’unica eccezione è se la TV di Sony si trova seduto in una stanza estremamente luminosa, soprattutto se la sua posizione vede il suo schermo colpito dalla luce solare diretta o da potenti fonti di luce artificiale. Ciò può far sembrare le aree scure piuttosto grigie fino a quando la sorgente luminosa non viene rimossa – qualcosa che non accade con i normali televisori OLED grazie al loro uso di strati polarizzanti avanzati.

Per essere chiari, tuttavia, la quantità di luce richiesta per causare questa griglie sull’A95K è più alta di qualsiasi cosa tu trovi in ​​un tipico ambiente del soggiorno – e quando hai così tanta luce nella tua stanza, probabilmente hai vinto ” T notare comunque un calo delle prestazioni di livello nero.

Mentre è bello vedere l’A95K secchiare un tocco più luminosità da una tecnologia dello schermo auto-emmistica di quanto non abbiamo mai visto prima, la sua vera arma segreta è la sua performance di colore. I toni ricchi-in particolare i rossi e i gialli-godono di un livello di vivacità, volume e purezza oltre a qualsiasi cosa abbiamo visto prima su qualsiasi altra tecnologia TV autoemissiva. E raggiungono questo obiettivo con maggiore controllo, equilibrio e naturalismo costante di quello che si ottiene con il Samsung S95B QD-OLED, anche se il Samsung a volte può sembrare più piatto spettacolare.

L’approccio più maturo (per mancanza di una parola migliore) di Sony per meschinare i benefici del QD-OLED a un’esperienza immersiva è quella di una combinazione del processore cognitivo XR di Sony e la filosofia del marchio di cercare di far sì che le sue immagini OLED assomiglino come Alle stretto possibile le immagini prodotte dai suoi monitor di mastering professionale.

Questo processore fa un lavoro eccezionale per ottenere tutte le cose sottili giuste che contribuiscono a trasformare una buona foto in una grande. Le aree di colore godono di un’ombreggiatura meravigliosamente sottile che li aiuta a sembrare più tridimensionali e realistici. Questo aiuta lo schermo a sbloccare anche livelli mozzafiato di dettagli e consistenza raffinati, offrendo un’esperienza 4K relativamente estrema. Come al solito, inoltre, il processore di Sony svolge anche un lavoro immacolato nell’alimentazione delle fonti di risoluzione HD alla risoluzione 4K nativa dello schermo, aggiungendo molti dettagli e nitidezza senza che i risultati diventino rumorosi o grintosi.

(Credito immagine: futuro)

L’A95K gestisce Motion Judder meglio della maggior parte dei rivali anche senza usare anche le opzioni di elaborazione del movimento di Sony, anche se se si desidera ridurre ciò che Judder c’è, puoi farlo usando la vera impostazione del motionflow del cinema senza i risultati che sembrano innaturalmente fluidi o vomitando Troppi effetti collaterali di elaborazione. C’è un tocco più di motion Blur nella foto di quello che ottieni con i normali televisori OLED di Sony, ma di solito è solo leggermente evidente.

Il processore gestisce anche la luce magnificamente nell’immagine, creando una gamma dinamica ma anche immensamente sottile di luce, indipendentemente dal tipo di immagine che stai guardando e il set subisce preziosi piccoli dettagli/toni in aree luminose.

In altre parole, mentre il colore extra e gli estremi della luminosità che l’A95K può ottenere sono importanti per vendere i vantaggi della sua nuova tecnologia OLED QD, lo schermo è anche seriamente realizzato nel riempire ogni sottigliezza di luce e colore tra quegli estremi.

Un ultimo punto di forza dell’A95K è il suo supporto angolare di osservazione, che lo trova da praticamente qualsiasi angolo senza alcuna perdita di colore o contrasto.

Ci sono uno o due niggle da menzionare oltre il contrasto della luce diretta brillante e i leggeri punti di sfocatura del movimento notati in precedenza. Uno è che occasionalmente perdi un tocco di dettaglio ombra in aree molto scure, mentre l’altro è che mentre la luminosità di picco è in aumento sugli schermi OLED regolari, è solo in grado di evolutivo piuttosto che dalla quantità rivoluzionaria che avremmo sperato ottimisticamente .

In effetti, la gestione delle immagini di Sony sceglie a volte di trarre così poco vantaggio della luminosità extra di QD-OLED che alcuni OLED regolari possono sembrare in realtà leggermente più bassi con alcune immagini rispetto all’A95K. Gli OLED QD S95B di Samsung sono certamente più aggressivi nel mostrare gli ciondoli unici della tecnologia, ma i risultati sono meno coerenti e disciplinati.

Alla fine, però, mentre l’A95K non ha fermato il sognatore tecnologico in noi volendo un po ‘più di una sensazione di prossima generazione, ci offre ancora la migliore qualità a tutto tondo che abbiamo visto da qualsiasi TV ad oggi. E davvero non è ragionevole chiedere di più.

Recensione di Sony A95K: qualità del suono

(Credito immagine: futuro)

L’A95K è un’altra vittoria per la tecnologia della superficie acustica. Particolarmente impressionante è quanto potentemente il suono emesso dallo schermo spinge in avanti verso di te, riempiendo la stanza di un suono a tutto tondo e riccamente dettagliato che ti coinvolge davvero nell’azione, piuttosto che tutto ciò che suona come se provenga da dietro la TV.

Il tono del suono è anche ricco e avvincente, senza durezza nella fascia alta o vivace, futty e distorta di basso all’altro. Invece ottieni un medio raggio aperto, vivace e ad ampio raggio che non fa mai nulla di cattivo per distrarti da quello che stai guardando.

I bassi gemelli sulla parte posteriore della A95K attaccano i loro suoni a bassa frequenza alla fascia bassa del suono principale dello schermo estremamente in modo estremamente ordinato, in modo che i bassi non suonino larghi o distaccati. E ancora, tranne che a volumi ben al di là di qualsiasi cosa la maggior parte delle persone considererebbe a proprio agio, i conducenti di bassi evitano di perdere la calma o abbandonare.

Il dialogo è credibile con voci, sempre intelligibile e ben contestualizzato. Tutto sommato, il suono incorporato dell’A95K è abbastanza buono da non essere solo un accompagnamento adatto alle migliori foto del mondo televisivo, ma un altoparlante centrale potenzialmente credibile in un sistema surround esterno piuttosto serio.

Recensione di Sony A95K: design e usabilità

(Credito immagine: futuro)

Il design insolito della A95K è, deliberatamente, che ricorda i primi TV OLED di Sony: la serie A1E. Questo trova lo schermo seduto proprio su un pesante supporto in metallo nero che corre per tutta la larghezza dello schermo (rendendo difficile posizionare una soundbar sotto di esso se non sei soddisfatto del sistema audio della TV).

Puoi scegliere se si desidera collegare lo schermo alla parte anteriore o posteriore della sua piastra di supporto. Personalmente sospettiamo che la maggior parte delle persone preferirà il look più pulito che ottieni con lo schermo attaccato alla parte anteriore della base, ma se il tuo salotto non è molto grande potrebbe essere utile poter posizionare lo schermo sul retro del supporto in modo che Può essere spinto fino al muro.

La carrozzeria dell’A95K è relativamente grosso per gli standard TV OLED di oggi, probabilmente per il suo potente sistema audio. Indossa la sua massa abbastanza elegante, tuttavia, grazie al suo uso di più coperture a clip per nascondere il cablaggio e un insolito motivo a scacchiera inciso nella sua plastica posteriore. Non che nessuno guardi il sedere di una TV per molto tempo, intendiamoci.

(Credito immagine: futuro)

La dipendenza di Sony su Google TV per i suoi sistemi intelligenti non rende l’A95K particolarmente facile da usare. Mentre Google TV è più attraente e un po ‘più personalizzabile rispetto al suo predecessore di Android TV, la sua interfaccia a schermo intero e talvolta approccio alla cura dei contenuti può fare in modo che arrivi alle cose che si desidera effettivamente guardare un po’ di faccenda. Anche il modo in cui l’interfaccia intelligente si lega all’immagine e ai menu di impostazione del suono può essere confuso.

Google TV offre un’enorme quantità di contenuti, tuttavia, e dove cade, vale a dire con le app di recupero di una o due delle principali emittenti terrestri del Regno Unito-Sony prende il gioco aggiungendo l’app YouView che riunisce il I principali servizi di recupero del Regno Unito sotto un’unica interfaccia ombrello.

Recensione di Sony A95K: Verdetto

(Credito immagine: futuro)

La TV di punta del 2022 di Sony non è perfetta, ma è molto vicino. Facciamo prima la strada per prima cosa: può perdere il livello nero in stanze molto luminose; È disponibile solo in versioni da 55 e 65 pollici, con nessun modello da 77 pollici per i fan del cinema; Vende per un pesante premio sul modello S95 rivale QD-OLED di Samsung; E immaginiamo che sia più un passo avanti rispetto ai normali televisori OLED piuttosto che a un salto quantico.

Ma c’è così tanto bene da raccogliere dalla A95K: anche un piccolo avanzamento rispetto all’OLED normale è un affare enorme, dato quanto gli altri fan OLED sono amati tra i fan. Abbina questo con la presa di Sony su QD-OLED che offre un approccio più controllato e “Intent’s Intent” di Samsung e aggiunge il sistema audio molto superiore di Sony, e l’A95K è praticamente per impostazione predefinita la migliore TV a tutto tondo che abbiamo mai visto.

Considera anche

S95B di Samsung è il rivale diretto più vicino alla A95K di Sony, in quanto utilizza anche una nuova tecnologia quantistica. Spinge la luminosità e i vantaggi del colore della tecnologia più duramente rispetto alla Sony, ma sebbene ciò possa offrire risultati più accattivanti, le sue immagini sono anche più inclini a incoerenza e momenti di non sembrare molto naturale. L’audio dell’S95B non è nemmeno buono come quello del 55A95K.

Il QN95B di Samsung utilizza una tecnologia Mini LED per offrire un’esperienza HDR più luminosa rispetto alla Sony A95K, e il suo impressionante sistema di dimmocchiamento locale offre livelli neri leader di classe secondo gli standard TV LCD. Tuttavia, non c’è il livello di contrasto locale che ottieni con QD OLED.

Se vuoi qualcosa di un po ‘più economico, i rivali più impressionanti (a causa di quanto siano luminosi standard OLED regolari) sono G2 di LG e OLED+907 di Philips.

DAS Keyboard 6 Recensione professionale: ottimo per i giochi, la produttività e altro ancora

Se sei sul mercato per una delle migliori tastiere che puoi acquistare in questo momento, è probabile che il professionista della tastiera DAS...

Philips OLED 807 Review: Trip the Ambilight Fantastic

Philips è stato in una striscia calda con i suoi migliori televisori OLED da anni ormai, con i suoi modelli di 8 serie...

Philips OLED+907 Review: TV Superstar

Negli ultimi anni, Philips è tornato in discussione per quanto riguarda il mercato televisivo. Al giorno d'oggi ha un'offerta pienamente competitiva ad ogni...

Recensione Samsung HW-Q800B: un’eccellente soundbar di fascia alta e sub combinato

Il Samsung HW-Q800B si trova verso la parte superiore della gamma soundbar del marchio, offrendo molte delle funzionalità trovate sul modello di punta...