E così è successo che il proiettile è stato morso e una richiesta di prodotto è stata inviata a iLife, i produttori cinesi di quello che alcuni utenti considerano uno dei migliori – e più economici – robot di pulizia sul mercato.

Non troverai Shinebot W400 nella nostra lista dei migliori robot aspirapolvere. Questo perché è un vero robot solo mop che lava i pavimenti duri in modo da non doverlo fare tu. Con un’ombra inferiore a £ 300, è anche relativamente economico da acquistare. Ma com’è possedere? Fa un buon lavoro come un mocio e un secchio ed è una valida alternativa al buon vecchio olio di gomito?

Bene, ne ho uno qui che mi fissa sulla sua base di ricarica e sembra desideroso di compiacere, quindi lo accenderò e vedrò come si comporta bene sul mio pavimento duro cosparso di tappeti.

Voglio un robot brillante, ma dove posso trovarne uno?

L’iLife Shinebot W400 è relativamente facile da reperire. Nel Regno Unito, lo troverai su Amazon e nel meraviglioso Holy Dog Water, entrambi al prezzo di £ 298.

Se vivi negli Stati Uniti, la soluzione migliore è Amazon dove viene venduta a $ 229,99 molto ragionevoli, il negozio principale iLife dove si sposta a $ 174,99 ancora più conveniente o Walmartper $210.

E se sei in Australia, prova Carrello nel deserto per £ 450 o Amazon per A $ 490,87.

Recensione iLife Shinebot W400: cos’è un robot mop?

La maggior parte dei robot mopper sono in realtà aspirapolvere con un panno umido di lana o di carta attaccato alla parte posteriore dell’aspirapolvere. L’idea è che, mentre la macchina aspira il tappeto e il pavimento duro, il mocio bagnato lo segue per dare al pavimento una pulizia extra. Questa è una cosa abbastanza decente da avere se hai molti pavimenti duri poiché una macchina può eseguire entrambe le attività alla volta. Tuttavia, non è molto pratico se hai moquette o tappeti sparpagliati tra la tua fascia di pavimento duro.

Questo perché alcuni vacmops non sono in grado di rilevare il tappeto, quindi correranno volentieri su tappeti e moquette lasciando una traccia umida dietro di loro. Per fortuna, Roborock ha recentemente affrontato questa anomalia con il suo cracker S7 vacmop. Questo piccolo robot intelligente 2 in 1 è dotato di una piastra di pulizia montata sul retro che si solleva automaticamente di alcuni millimetri ogni volta che i suoi sensori rilevano il tappeto. Puoi leggere tutto nella nostra recensione completa su Roborock S7.

In confronto, l’iLife Shinebot W400 che stiamo guardando qui è un robot mocio in buona fede con una spazzola di nylon rotante e un sistema di aspirazione che aspira l’acqua in eccesso. Tuttavia, a differenza di quasi tutti gli altri robot mop sul mercato, non è molto intelligente, quindi non può connettersi al wifi o a un’app. In effetti, non riesce nemmeno a trovare la strada per tornare alla sua base di ricarica: devi farlo manualmente.

iLife Shinebot W400 recensione: caratteristiche

(Credito immagine: iLife)

La cosa migliore di Shinebot W400 è che è dotato di una spazzola a rullo in fibra di nylon da nove pollici (23 cm) che gira a grande velocità dando una buona visibilità ai pavimenti duri. Un sistema come questo sembra molto più efficiente di un semplice tampone umido che sparge il fango in una certa misura. In effetti, penso che tutti i mopbot dedicati dovrebbero essere realizzati in questo modo.

Ma non è tutto. Invece di avere solo un serbatoio dell’acqua pulita come la maggior parte dei modelli (in questo caso del valore di 0,85 litri), lo Shinebot W400 dispone anche di un serbatoio dell’acqua sporca da 0,9 litri e ciò significa che deve avere una sorta di sistema di aspirazione per aspirare l’acqua sporca, che fa. Questa è un’ottima cosa perché teoricamente significa che viene lasciata meno acqua nella sua scia. L’ultimo aiuto per la pulizia dello Shinebot è un raschietto in gomma che aiuta a rimuovere eventuali residui lasciati dalla spazzola e dall’aspirapolvere.

L’ampio mop a rullo di Shinebot W400 pulisce meglio della maggior parte dei mopbot basati su pad

(Credito immagine: iLife)

Nel pantheon dei robot domestici, lo Shinebot W400 è piuttosto debole che non può connettersi al wifi o a un’app del telefono. Infatti, come detto sopra, non riesce nemmeno a trovare la strada per tornare alla sua base di ricarica. Devi letteralmente raccoglierlo da dove decide di fermarsi e rimetterlo sulla base ogni volta che lo usi. Fortunatamente viene fornito con una “maniglia user-friendly” che è presumibilmente molto migliore di una maniglia non user-friendly.

Lo Shinebot W400 viene fornito anche con un telecomando economico e robusto in modo da poterlo guidare nel soggiorno come un’auto RC, solo molto più lentamente e in modo più goffo. Non sono sicuro del motivo per cui vorrei guidare un robot per la stanza ma, ehi, è dotato di pulsanti per le quattro funzioni di pulizia principali, così posso controllarlo comodamente dal mio culo.

Recensione iLife Shinebot W400: funzioni di pulizia

(Credito immagine: iLife)

Lo Shinebot W400 ha quattro semplici funzioni di pulizia. La modalità Percorso è ideale per aree più grandi di pavimenti duri ed è probabilmente la modalità che usi di più. In questa modalità il bot si muove secondo uno schema logico su e giù e quando ha finito ritorna al punto di partenza. La modalità Edge aggira i bordi di una stanza prima di tornare al punto di partenza. La modalità Area è utile se hai un’area che vuoi che Shinebot eviti. Per avviare il processo, posiziona il robot davanti alla zona vietata con la parte anteriore rivolta verso l’esterno. Procederà a pulire l’area più avanti e tornerà al punto di partenza. Infine, c’è la modalità Spot che è una caratteristica di tutti i robot aspirapolvere e mop. In questa modalità il bot si sposterà in una spirale quadrata per due round prima di riportare lo stesso percorso al punto di partenza. In effetti, dovrebbe pulire l’area tre volte. E questo, in poche parole, è come funziona.

L’interfaccia utente di Shinebot è piuttosto semplice: il robot e il telecomando condividono gli stessi pulsanti funzione e presenta persino notifiche vocali con un grazioso accento cinese che, in alcuni casi, è difficile da capire.

iLife Shinebot W400 recensione: navigazione

Nonostante il semplice sistema di guida, Shinebot W400 è piuttosto agile con i mobili

(Credito immagine: iLife)

Come accennato in precedenza, questo robot non è veramente autonomo perché non può lasciare la sua stazione di ricarica o tornare ad essa con le proprie forze. Tuttavia, ha alcuni sensori a bordo che almeno lo aiutano a rallentare quando rileva un confine solido. Sembra anche muoversi sorprendentemente bene in una stanza, spesso evitando le gambe delle sedie con precisione esperta. Se lo usi al piano di sopra, assicurati di bloccare le scale perché il W400 non è dotato di un sensore di dislivello.

Per me, il problema più grande con Shinebot W400 è che non può evitare tappeti e moquette a meno che non abbiano una cresta abbastanza profonda che il bot non possa trasgredire. Per questo motivo non posso consigliare lo Shinebot W400 a chiunque abbia molti tappeti in casa, specialmente quelli sottili, a meno che tu non sia pronto a sollevarli tutti dal pavimento.

iLife Shinebot W400 recensione: manutenzione

Lo Shinebot W400 richiede più manutenzione di altri

(Credito immagine: iLife)

L’aspetto positivo di un sistema di pulizia basato su pad è che puoi semplicemente rimuovere il panno per la pulizia, dargli un risciacquo o metterne uno nuovo. Non appena hai le spazzole rotanti e un sistema di aspirazione coinvolti, sei in un mondo completamente nuovo di manutenzione e questo è il caso qui.

Innanzitutto c’è il contenitore dell’acqua sporca da sciacquare sotto il rubinetto mentre l’acqua ti schizza sulle braccia. Poi c’è la spazzola a rullo che potrebbe essere necessario rimuovere per dare un rapido sibilo sotto il rubinetto e pulire l’immancabile strato di lanugine umida che ricopre l’area intorno alle spazzole.

Se tutta questa sciocchezza valga il tempo speso per non dover pulire manualmente il pavimento è aperto al dibattito. Dopotutto, con uno straccio e un secchio non devi far altro che buttare via l’acqua sporca. Ma poi di nuovo, pulire il pavimento duro con una scopa e un secchio è faticoso quanto lavare manualmente i piatti. Vengono in mente altalene e rotatorie.

iLife Shinebot W400 recensione: prestazioni

(Credito immagine: iLife)

Mentre lo Shinebot W400 ha fatto un lavoro davvero impressionante nel pulire il mio duro pavimento in legno, ha anche rotolato su ogni tappeto della stanza erogando acqua come se non ci fosse un domani. Ero anche preoccupato per la quantità di acqua che lasciava sulla sua scia sul mio pavimento in legno duro, più della maggior parte dei robot lavapavimenti a tampone che ho testato. Anche se il legno ha resistito a un paio di sessioni di lavaggio, non sono sicuro di quanto bene sarebbe andato bene dopo alcuni mesi di pulizia regolare. In effetti, inizialmente mi chiedevo se l’aspirapolvere funzionasse tutto, ma mi sono rassicurato quando dal serbatoio sono usciti carichi di acqua sporca quando è arrivato il momento di pulirlo.

Lo Shinebot W400 si è comportato particolarmente bene su un pavimento in linoleum liscio, eliminando la maggior parte delle impronte fresche fornite dal mio Labrador. Tuttavia, ha inspiegabilmente perso alcune delle macchie, quindi l’ho passato alla modalità spot e tutto è andato di nuovo bene. Ho anche provato il W400 su una sezione di pavimento piastrellato e si è comportato molto bene, ma solo perché gli spazi tra le mie piastrelle non superano il massimo suggerito da iLife di 10 mm.

Il problema più grande che ho con questo robot di pulizia è doverlo trascinare dalla stazione di ricarica e viceversa dopo che ogni attività è stata completata. Per me ha in qualche modo sconfitto l’obiettivo di avere un robot che svolgesse il compito.

iLife Shinebot W400 recensione: verdetto

Dopo aver utilizzato questo sistema di pulizia robotizzato per una settimana, sono giunto alla conclusione che, sebbene non sia in alcun modo perfetto, è un’opzione pratica e a un prezzo ragionevole per chiunque abbia un sacco di pavimenti duri che odia attivamente il lavaggio manuale dei pavimenti . Sì, dovrai portarlo al suo posto di lavoro e riportarlo al dock di ricarica, dovrai sollevare ogni tappeto nella stanza e puoi essere sicuro che mancherà alcune sezioni del pavimento che potresti dover indirizzo con un panno rapido utilizzando una spugna o un tovagliolo di carta. Ma dal lato positivo delle cose, alla fine ti farà risparmiare un sacco di tempo e fatica, specialmente se hai una famiglia piena di bambini e cani fangosi.

Vuoi il miglior robot aspirapolvere e lavapavimenti ibridi in un’unica unità ordinata? Leggi la nostra recensione completa del nuovo Roborock S7