L’action cam a 360 ° di GoPro può portare la creazione di realtà virtuale da una nicchia hobbista al mainstream?

Un dispositivo robusto, ricco di funzionalità e costoso, il Fusion potrebbe comunque rivelarsi un pezzo unico. A differenza della linea di punta di GoPro per le action cam di Hero, non sembra che Fusion riesca a fare un aggiornamento in qualsiasi momento presto smettere di sapere come fare? Solo il mese scorso GoPro ha rilasciato il suo nuovo Hero7 action cam, e un Fusion MkII non si vedeva da nessuna parte. Può la vecchia GoPro Fusion (US $ 699, UK £ 560, AUS $ 1.000) continuare a prosperare un anno dopo il suo lancio?

Caratteristiche

  • Registra video in risoluzione 5.2K
  • Dispone di software di acquisizione eccessiva
  • Comodo controllo vocale

Per fortuna, la videocamera a 360 ° di GoPro va oltre il 4K. Registra effettivamente video con una risoluzione di 5,2 K e in 30 fotogrammi al secondo. Oppure in risoluzione 3K a 60 fotogrammi al secondo (3008×1504 pixel). Scatta immagini fisse in 18 MP. Va tutto bene, anche se il Yi 360 VR gestisce la risoluzione 5.7K, così come il nuovo Insta360 One X.

Allora, che cosa hanno le altre telecamere a 360 °? Forse la funzionalità principale di Fusion non ha nulla a che fare con il formato 360 °. Chiamato over-capture, il software all’interno di Fusion consente in primo luogo di catturare l’intera scena circostante, quindi di post-inquadrare il filmato come un normale video widescreen Full HD. Così, ad esempio, è possibile filmare uno sci da freestyle nella sua interezza e successivamente produrre un video di uno sciatore che esegue trucchi e salti. Oppure produci un video widescreen che segue la tua corsa in bici in prima persona o il ciclista di fronte a te, ma si stacca anche per mostrare ciò che ti circonda. Significa anche che puoi condividere video, che mantengono una sensazione di 360, con chiunque su qualsiasi piattaforma, molto facilmente.

GoPro copre le sue scommesse? È davvero impegnato nel formato a 360 °? Noi la pensiamo così; l’over-capture riguarda davvero una cosa molto importante in videografia, e questo non manca mai un secondo dell’azione. Per ora, potrebbe sembrare una funzionalità nuova, ma in futuro, siamo convinti che l’over-capture sarà una caratteristica standard, indispensabile in qualsiasi dispositivo di registrazione video. I suoi rivali includono Insta360 One’s FreeCapture e Garmin Virb 360’s HyperFrame.

Inoltre, a differenza della maggior parte delle fotocamere a 360 °, Fusion ha una tonnellata di sensori, audio potenziato e controllo vocale. Tuttavia, ci sono alcune omissioni evidenti dalla sua ampia lista di caratteristiche; non esiste una modalità slow-motion a 100 fps, né c’è la possibilità di dedicarsi allo streaming live a 360 °. Qualcuno trasmette in diretta a 360 ° su Internet? No, non lo fanno, e se questo dovesse mai andare alla grande, ci vorrà ancora un po ‘. Quindi non pensiamo che sia un grosso problema.

Design

  • Design robusto
  • Impermeabile fino a 5m
  • Pesa a 226 g

Poche telecamere a 360 ° sono resistenti e all’aria aperta come la Fusion. Per i principianti, è impermeabile fino a cinque metri, quindi puoi portarlo in acqua. Questo dovrebbe piacere a chiunque intenda usarlo per sport acquatici estremi, e per gli sciatori che vogliono catturare l’azione dalle piste nel formato avvolgente. Appare anche eccezionalmente robusto, con un guscio esterno gommato, angoli arrotondati e pannelli laterali con una striscia di presa incorporata. È costruito per l’esterno, ma la Fusion 73 x 75x 23mm pesa 226 g con la sua batteria agli ioni di litio da 2.620 mAh in posizione. Anche la sua forma quadrata non è così facile da infilare in una tasca come altre fotocamere a 360 °.

Immagine 1 di 3

Immagine 2 di 3

Immagine 3 di 3

Unicamente per il genere, Fusion dispone di uno slot su entrambi i lati della batteria per l’inserimento di schede microSD, una per ogni obiettivo. Ancora meglio, quando acquisti la Fusion avrai due schede microSD SanDisk Extreme da 32 GB nella confezione. È un bel tocco di GoPro. Un altro piccolo portello nasconde lo slot USB-C per la ricarica.

Tuttavia, forse il collegamento più importante di tutti è un treppiede universale (1/4 di pollice) sul sottocarro della Fusion

Tuttavia, forse il collegamento più importante di tutti è un treppiede universale (1/4 di pollice) sul carrello della Fusion. Può essere usato per posizionare la Fusion su qualsiasi treppiede e qualsiasi altra montatura GoPro, sebbene nella confezione ci sia Fusion Grip Mount, una bacchetta lunga 23 cm che si dispiega in un treppiede lungo 53 cm con i piedi corti. È un po ‘complicato collegare la Fusion ad esso, soprattutto perché il suo sottocarro interferisce con la vite. In uso, soddisfa il suo obiettivo posizionando la Fusion ben al di sopra del terreno per produrre un video a 360 ° con molto equilibrio, anche se non è buono sul terreno accidentato, e non ci sentivamo sicuri di usarlo con vento forte. È inclusa anche una scatola semi-rigida che può essere avvolta attorno alla Fusion anche quando è attaccata a Fusion Grip Mount.

Quando si tratta di far funzionare la Fusion, si tratta di semplicità; ci sono solo due pulsanti, il pulsante di accensione e il pulsante di scatto. C’è anche un piccolo schermo LCD, i cui menu possono essere fatti scorrere usando questi due pulsanti.

Prestazione

  • Possibile produrre un filmato eccellente
  • La stabilizzazione delle immagini funziona davvero molto bene
  • La modalità di over-capture è facile da usare

“GoPro, scatta una foto”. Alla Fusion piace essere parlato, e sebbene il controllo vocale sia alquanto limitato, ha funzionato bene durante il nostro test. Così ha fatto la macchina fotografica stessa, con due ossa principali di contesa; l’app e il software GoPro Fusion Studio.

Tuttavia, puoi utilizzare i controlli della videocamera mentre sei in giro, ed è sempre possibile produrre filmati eccellenti con Fusion. La risoluzione non è particolarmente eccitante; 5.2K dimostra abbastanza, e c’è sicuramente spazio per più pixel. Ciò che ci è piaciuto è stata la stabilizzazione dell’immagine, che funziona davvero, molto bene. Idem selfie, da cui è molto facile modificare il selfie stick.

La modalità di over-capture è facile da usare, almeno all’inizio. Fusion Studio consente di importare un file video a 360 ° (salvato da Fusion come file MP4) e quindi modificare dinamicamente la prospettiva del video. Il software facilita il re-frame e il ritaglio, ma nell’app è tutto un po ‘complicato, oltre che di base. Tuttavia, c’è un inconveniente con la modalità di over-capture, almeno per ora: risoluzione, o piuttosto, mancanza di. Le riprese con una risoluzione di 5,2 K possono sembrare una funzione avanzata, ma ritagliano l’immagine in 16: 9 e tutto ciò che ti rimane è un video con risoluzione Full HD che sembra piuttosto semplice. Troppi pixel si perdono nel processo, ed è per questo che la sovra-acquisizione probabilmente non sarà una grande ragione per acquistare Fusion fino a 8K, o anche risoluzioni più alte. Per ora, i video di over-capture di Fusion sono puliti e colorati e offrono una grande stabilizzazione dell’immagine. JPEGS può essere sia scattato in modo mirato o afferrato dai video, e sfruttare le funzionalità a 360 ° come la modalità ‘piccolo pianeta’ e la ‘vista dell’angelo’ simile a un drone.

Tuttavia, le specifiche ci hanno portato in alcuni vicoli ciechi; ISO6400 fa sembrare la Fusion matura per provare un video all-sky di notte per tracciare i movimenti delle stelle nel cielo notturno. L’abbiamo provato, ma i risultati non sono stati buoni.

La fusione è breve e dolce, dura solo 70 minuti nel nostro test. Tuttavia, questo è più della maggior parte delle fotocamere a 360 ° che abbiamo testato.

App Software

  • L’app di GoPro è di base
  • L’app ti consente di visualizzare un feed live a bassa risoluzione da Fusion
  • L’elaborazione richiede così tanto tempo

L’app di GoPro è di base. In un certo senso, è una buona cosa, ma più e più volte durante il nostro test ha perso la connessione al telefono. Il processo iniziale non è stato aiutato da richieste insensate di prendere decisioni sui dati personali, impostare notifiche e abilitare il backup del cloud auto, che ha interrotto il processo di accoppiamento. Dopo il quarto tentativo, Fusion e il telefono sono stati finalmente collegati dopo aver reinstallato l’app e inserito manualmente la password, che è specificamente ciò che non dovrebbe accadere. Oh bene.

Quando funziona, l’app ti consente di visualizzare un feed live a bassa risoluzione da Fusion, ma soprattutto ti consente di modificare le impostazioni e in seguito di condividere i risultati su YouTube e Facebook … se hai tempo da perdere. L’elaborazione richiede così tanto tempo. Ora l’app può esportare foto e video a piena risoluzione, con stabilizzazione, che diventa doppio.

Immagine 1 di 2

Immagine 2 di 2

È possibile eseguire una semplice sovra-acquisizione nell’app, ma è limitato allo zoom e alle panoramiche. Durante il nostro test non è riuscito a mostrare le immagini in miniatura dei video e delle foto già scattate, quindi scegliere i file da modificare richiedeva un sacco di congetture. L’editing su uno schermo così piccolo non era affatto facile, ma era la costante perdita di connessione WiFi alla Fusion che rendeva l’app quasi inutilizzabile.

Fusion Studio 1.3 fa tutto ciò che l’app consente e molto altro. È un ottimo software, ma è lento

Fusion Studio 1.3 fa tutto ciò che l’app consente e molto altro. È un ottimo software, ma è lento. Così lenta. Collega Fusion al computer e il software impiega 10 minuti per “preparare i media”. Ne servono altri cinque per caricare i video sulle schede microSD. Infine, quando hai apportato tutte le modifiche che desideri – e allo stesso tempo sono estese e semplici da realizzare – inizia il rendering. Ore e ore dopo, probabilmente il tuo computer si sarà bloccato, avrai dei video divertenti. Quindi rendi solo ciò di cui hai assolutamente bisogno e lascialo andare durante la notte. Fusion è impressionante e offre video di grande qualità, ma è tutto piuttosto complicato e richiede molto tempo.

Verdetto

La fusione non è circa 360. Con la sua over-capture che consente il post-editing di sequenze in video widescreen, Fusion è un aspetto semplice e critico del cinema; non manca una cosa I selfie possono essere incorniciati senza la visualizzazione del bastone selfie, e ci sono anche alcune opzioni di foto in stile 360. Tuttavia, Fusion è deluso sia dalla sua app sia dal suo software Fusion Studio. Il primo è ostacolato da frequenti problemi di connessione e opzioni di modifica, e anche se la sua capacità di rendere le clip a piena risoluzione è lodevole, può richiedere fino a un’ora per scaricare alcuni minuti di video. Ditto Fusion Studio, che è molto pesante sulla potenza di elaborazione e richiede solo così tanto tempo.

Quindi, sebbene il dispositivo stesso sia duro e funzioni velocemente, produrre effettivamente filmati utilizzabili da Fusion è un dolore. Aggiungete a ciò la sua leggera mancanza di risoluzione rispetto a Yi 360 VR e la nuova Insta360 One X – e la sua mancanza di una modalità a 100 fps per slo-mo – e la Fusion sembra un’opzione solo per i creatori di contenuti professionali con il tempo (e potenza di elaborazione ) sulle loro mani. Tuttavia, ha un vantaggio sui suoi concorrenti in quanto è impermeabile e più robusto. Per alcuni, sarà sufficiente.

  • La migliore action camera: 10 telecamere per la generazione GoPro
  • La migliore fotocamera 360: 10 telecamere per catturare tutto