È stato un anno impegnativo per Creative, l’audio veterano responsabile di tutto, dalle schede audio ai monitor da studio. La sua tecnologia SXFI, come trovata nel Creative SXFI Air cuffie, colpite dall’ottima nuova presa stereo su una cuffia. E ora rivolge la sua attenzione alle vere gemme wireless con Creative Outlier Air, con grande effetto.

Sebbene non stiano vantando la stessa tecnologia SXFI gestita dagli over-ear, questi sono ancora un paio di auricolari cordless di alto livello, spingendo davvero ciò che è capace da un set orientato al “budget” di veri auricolari wireless.

Prezzo e disponibilità

I veri auricolari wireless Creative Outlier Air sono un vero affare a soli £ 74,99 / $ 79,99 (circa AU $ 140) se acquistati direttamente da Creative. Pagherai di più se li prendi da qualche parte come Amazon, quindi vai direttamente alla fonte in questo caso.

Con un’eccellente qualità del suono e un’eccellente durata della batteria, è un vero affare, soprattutto se paragonato ai rivali come il Samsung Galaxy Buds o Apple AirPods che, sebbene più intelligente, non può essere paragonato a Creative Outlier Air in termini di qualità audio.

Detto questo, considereremmo ancora il coraggioso parvenu che è il AI funcl, collo e collo con questi boccioli creativi se gli auricolari true-wireless budget sono quello che cerchi. Sono più leggeri e più rumorosi, con un case più compatto ad un prezzo comparabile, anche se la qualità complessiva del suono non è altrettanto ricca. E, se stai cercando il meglio del meglio e hai un po ‘più di soldi da spendere, vai per il RHA TrueConnect True Wireless Earbuds, il nostro re in carica della categoria.

Design

Se non hai familiarità con il fattore di forma, gli auricolari Creative Outlier Air portano avanti la tradizione di altri auricolari wireless: sono completamente privi di fili, con solo la parte inferiore che si trova nell’orecchio. Ognuno ha la sua batteria di bordo e possono essere caricati inserendoli in una custodia di ricarica.

I boccioli sono dello stile curvo, a cupola, in contrapposizione allo sguardo a spazzolino che si ottiene con Apple AirPods o RHA TrueConnect. I boccioli sono neri con grandi accenti di metallo fucile, con il caso di ricarica che è prevalentemente di colore grigio canna di fucile.

Si siedono leggeri e comodamente nell’orecchio (anche se il do sporge un po ‘per gli spettatori a cui guardare), tenendosi comodamente in posizione nel condotto uditivo, il che significa che non dovresti aver bisogno di preoccuparti che cadano quando si gira. Con un grado di resistenza all’acqua IPX5, i boccioli dell’Amoticon Outlier creativi sopravvivranno a un allenamento sudato oa una giornata di pioggia – basta non caricarli finché non sono completamente asciutti o provare a nuotare con loro.

Ogni auricolare ha anche un pulsante racchiuso nel suo guscio esterno. A seconda di quante volte si preme ciascun auricolare, questo può essere usato per controllare molte cose diverse, dalla riproduzione alle chiamate di risposta, e persino attivando l’assistente vocale a mani libere, sia che si tratti di Assistente Google o di un aiutante Siri di iPhone. Tuttavia, questi pulsanti possono essere abbastanza rigidi e spingerli mentre i boccioli sono nelle orecchie piuttosto a disagio. Un pad sensibile al tocco sarebbe più conveniente, anche se immaginiamo che la sua omissione faccia parte dello sforzo per raggiungere un punto di prezzo orientato al valore.

La custodia di ricarica è un po ‘sul lato grosso. Non è affatto pesante a soli 54 g, ma a circa 7,5 centimetri x 4 centimetri x 2,5 centimetri (L x L x P), noterete che è più acutamente in tasca rispetto al telefono grazie alla sua circonferenza.

La custodia si ricarica su USB-C e ha quattro spie per indicare se ogni gemma è in carica, se la custodia è in carica e se la custodia carica i boccioli all’interno. Spingendo un’estremità del caso ologrammi si rivela un punto di scorrimento per far scattare gli auricolari, che scattano magneticamente per l’accensione.

È un pacchetto ordinato quindi – siamo felici di evitare le comodità di lusso come la ricarica wireless per mantenere il prezzo basso.

Connettività e durata della batteria

Le luci alternate rosse e blu circondano gli auricolari di Creative Outlier Air quando li rimuovi dal loro involucro. Questo indica che sono pronti per essere trovati e accoppiati dal tuo dispositivo Bluetooth di scelta, con la prima gemma abbinata impostata per quella sessione come gemma principale, se vuoi andare in mono con un solo auricolare. Invertire questa è la cosa più semplice come la sostituzione della gemma principale nella custodia di ricarica, e lasciando l’altra collegata.

Le gemme si spengono quando vengono restituite al tuo caso e si associano automaticamente quando vengono rimosse, se si trovano entro un raggio di 10 metri da un dispositivo Bluetooth riconosciuto. È una connessione costantemente stabile – non abbiamo avuto problemi con i drop out durante l’intero periodo di test.

Gli auricolari Creative Outlier Air utilizzano anche aptX su Bluetooth 5.0. Ciò aiuta a mantenere una connessione stabile ed è la chiave per mantenere l’audio sincronizzato con qualsiasi video che potresti guardare su un tablet o uno smartphone. Le gemme possono anche estrarre la migliore qualità audio possibile dai codec SBC e AAC, offrendo un suono eccezionale dai file digitali sui dispositivi supportati.

Anche la durata della batteria con gli auricolari è vicino alla classe, un incredibile sforzo dato il prezzo. Secondo Creative, riceverai 10 ore di anticipo per ogni addebito, oltre a 20 ore aggiuntive nel caso (o due ulteriori addebiti completi) per una durata complessiva della batteria di 30 ore. È un’affermazione che sembra ragionevole anche – giocando a massimi volumi che spaccano le orecchie, abbiamo spremuto quasi 9 ore con una singola carica. Il caso stesso si carica in circa 2 ore – una quantità di tempo non irragionevole, e questo include anche il potenziamento dei boccioli se sono seduti all’interno del case allo stesso tempo.

Prestazione

Quando si parla di qualità del suono, gli auricolari Creative Outlier Air sono incredibilmente buoni. Offrono grande chiarezza, ma anche potenza dei bassi che non abbiamo mai visto altrove nel vero spazio wireless. A volte rischia di travolgere i medi, ma Creative riesce quasi a tenere tutto sotto controllo per un ascolto molto piacevole – c’è una vera e propria “grinta” nei Creative Outlier Airs che tendono ad essere persi da altri modelli nella vera categoria wireless , facendo uso qui di un driver da 5,6 mm rivestito con grafene in ciascun orecchio.

A seconda del dispositivo con cui sono accoppiati, possono diventare piuttosto rumorosi, ma è il senso della separazione stereo che è davvero impressionante. C’è un eccellente senso dello spazio quando si ascolta, ad esempio il “Cuore d’oro” di Neil Young, con le armoniche della chitarra che si aprono mentre le corde, la batteria, l’armonica e la chitarra a scorrimento si intrecciano l’una con l’altra.

Mantenendo il tema di Neil Young, la copertina di “Solo l’amore può spezzarti il ​​cuore” di Saint Etienne, con i suoi tasti e la sua batteria sintetizzati, ha colpito in modo impressionante, con una linea di basso incisivo che fluiva senza sembrare flaccida.

Hankies è pronto e il solo brano di Elliot Smith “I did not Understand” mostra la meravigliosa intuizione che gli auricolari di Creative Outlier Air sono in grado di fare, con le voci ondeggianti di Smith che passano senza intoppi, permettendoti di sentire la vulnerabilità nella tragica voce del cantante.

Se stai utilizzando gli auricolari per le chiamate, sarai piacevolmente sorpreso – ogni gemma ha il suo microfono, che porta a chiari conversazioni in movimento.

Se i Creative Outlier Air hanno un vero fallimento, è come il loro adattamento può amplificare negativamente la conduzione ossea. Per essere chiari, è quel senso di sentire il suono del tuo corpo attraverso le tue orecchie – il tonfo di ogni passo mentre cammini lungo con loro. Se sei seduto ad ascoltarli, sono fantastici, ma se tu Puoi fare una camminata veloce o (anche peggio) colpire il tapis roulant, può essere estremamente irritante. Naturalmente, le orecchie di tutti sono leggermente diverse e quindi potrebbe non essere un problema abbastanza pronunciato per alcune persone. Ma è più evidente qui per questo recensore di quanto non sia mai stato negli auricolari della memoria recente, quindi vale la pena ammonirlo almeno.

Verdetto

Mettendo da parte il rumore estraneo menzionato appena sopra, i Creative Outlier Airs sono altrimenti un fantastico paio di vere cuffie wireless. Segnano le tre core box che ti servono dal fattore di forma: qualità del suono di prima qualità, una vestibilità comoda e una durata della batteria impressionante. Il fatto che possano farlo a un prezzo molto conveniente li rende ancora più attraenti.

Tutte le immagini: TechRadar

  • Vuoi vedere cosa offre la concorrenza? Scopri le migliori cuffie del 2019