Le docking station, che si collegano tramite una porta USB Type-C o Thunderbolt 3, sono diventate rapidamente uno dei preferiti dai fornitori di accessori, poiché le aziende e gli individui si sono spostati dai desktop ai laptop, ma hanno ancora molti accessori cablati legacy che devono essere collegati.

Allo stesso tempo, l’aumento dei lavoratori a distanza e dei lavoratori a domicilio significa che un numero crescente di aziende li ha implementati per aumentare la produttività.

La docking station USB-C IOGear GUD3C05 ($ 155 su Amazon) è uno dei tanti modelli che ora vengono forniti con Power Delivery, una funzionalità che consente una vera connettività a cavo singolo con laptop compatibili.

Credito immagine: TechRadar

Design

GUD3C05 adotta un profilo a forma di cuneo, l’idea è che si adatti al tuo laptop, sollevandolo di un pollice o poco più. Ciò fornisce, in teoria, un angolo di battitura più ergonomico, oltre a migliorare il flusso d’aria per raffreddare meglio il laptop.

Il metallo è il materiale principale utilizzato per costruire questo dock, insieme a pezzi di gomma e plastica. A 350,5 x 76,2 x 10,2 mm con un peso di 400 g, è relativamente portatile e poiché non ha bisogno di un alimentatore, dovresti essere in grado di usarlo ovunque.

La scelta di un profilo a cuneo significa che tutte le porte – escludono il jack combinato da 3,5 mm per cuffie / microfono – si trovano sul retro. Ne riceverai molte: ci sono tre porte USB 3.1 Gen 1 Type-A, due connettori USB 3.1 Gen 1 Type-C, una HDMI 1.4, una Mini-DisplayPort, una porta VGA, lettori di schede SD e microSD, oltre a un Porta Gigabit Ethernet.

Il dock si collega a qualsiasi dispositivo host tramite un cavo USB Type-C integrato che si ripiega ordinatamente sotto l’unità e supporta fino a 100W di potenza passante. Il dock passa un massimo di 85W di potenza per ricaricare laptop e tablet, poiché utilizza 15W di energia per funzionare quando connesso a un dispositivo.

IOGear afferma che è compatibile sia con Windows sia con i prodotti Apple, sebbene sia fortemente consigliato di contattare il supporto post-vendita di IOGear per confermare la compatibilità esatta caso per caso.

Credito immagine: TechRadar

In uso

Ricorda che questa è una docking station passiva, quindi non fornirà energia sufficiente per alcuni accessori assetati di energia come display esterni o hard disk; come sempre, il tuo chilometraggio varierà.

Abbiamo provato questo dock con un laptop, lo splendido Xiaomi Mi Laptop Air 13.3 e il suo alimentatore da 65 W, e non abbiamo riscontrato alcun problema durante il breve periodo in cui l’abbiamo testato. Il dock non si riscaldava troppo e il display HDMI che avevamo inserito funzionava perfettamente.

L’unico vero problema che abbiamo incontrato è stata la posizione del connettore del cavo. Dato che si trova sul lato sinistro della docking station, a causa della sua breve lunghezza, si porterà naturalmente ad essere collegato sul lato sinistro di un laptop.

E si scopre che il laptop Xiaomi che stavamo usando non aveva un connettore Type-C su quel lato, il che significa che non eravamo in grado di infilare ordinatamente la docking station sotto il notebook. In questo caso, il GUD3C05 di IOGear sta purtroppo perdendo uno dei suoi punti vendita unici.

Credito immagine: TechRadar

concorrenza

Il mercato è inondato di docking station Type-C USB a causa del numero di porte in uscita su Ultrabooks sottili e leggeri, che consente a decine di venditori di accedere a questa redditizia nicchia.

IOGear GUD3C05 costa $ 155 ma non viene fornito con un alimentatore, basandosi invece sul dispositivo host.

Una delle docking station più popolari è l’UD-ULTCDL plug-in – è più costosa a $ 175 e può fornire solo 60W ai dispositivi collegati, in più non ha un lettore di schede. Tuttavia, ha un alimentatore in dotazione, porte audio separate e una rara uscita DVI per display legacy.

La docking station di AZDome non è diversa dal modello IOGear, suggerendo un potenziale partner OEM condiviso. Entrambi hanno un design e un set di funzionalità simili (12 porte, profilo a cuneo), tranne che per una cosa importante: il prezzo. A $ 114, AZDome è molto più economico.

Ma un adattatore 12 in 1 ancora più economico è il Totu che costa solo $ 63. Sembra un mattone di metallo con molti connettori su tre lati, ma ha solo un connettore Type-C e mette in mostra un paio di connettori USB 2.0, che vanno bene se non si utilizzano periferiche di comunicazione o dati.

Verdetto finale

Dobbiamo ringraziare Ultrabooks per aver permesso alle docking station di prosperare nel tempo, con questi accessori ora irti di connettori – sia all’avanguardia che legacy – ma c’è di più.

L’ultima docking station di IOGear è un ottimo esempio di ciò che può essere raggiunto una volta che tutti hanno concordato un comune connettore di alimentazione universale, in questo caso USB Type-C. Evidenzia anche un altro importante impatto: la spirale discendente dei prezzi e l’erosione dei margini.

Amazon è ora inondato di docking station passive che offrono funzionalità simili al GUD3C05, il che significa che anche se è un prodotto eccellente, potrebbe essere difficile competere con simili a Totu o AZDome quando si tratta di un ottimo rapporto qualità-prezzo.

L’unico modo per mantenere i margini di profitto a un livello ragionevole è quello di proporre nuove funzionalità e innovazioni, che, a dire il vero, sono difficili con le docking station. Forse potremmo vedere i prodotti futuri con una batteria incorporata o un computer secondario (ad esempio una scatola Android) o l’abilitazione di funzionalità NAS wireless o simili.

  • Abbiamo scelto le migliori docking station per laptop