Recensione del treppiede da viaggio Benro Rhino FRHN05CVX20

0
35

I treppiedi per fotocamere e/o video potrebbero non essere dispositivi che normalmente fanno battere il nostro cuore e pompare il sangue, ma questo treppiede da viaggio Rhino di Benro nella sua livrea canna di fucile, argento e nero assomiglia a qualcosa che Terminator potrebbe portare durante le sue vacanze.

Con un numero di kit assegnato di un accattivante “FRHN05CVX20”, questo sembra che non si fermerà fino a quando la sua missione non sarà compiuta. Costruito in fibra di carbonio per mantenere il peso al minimo, evitando di sacrificare forza o stabilità, il Rhino è progettato per fornirci orizzonti dritti e livellati, oltre a fotografie senza oscillazioni e vibrazioni. Il peso gestibile dovrebbe anche garantire che non ci faccia male la schiena se dobbiamo andare in kart tutto il giorno. Quindi, con tutto questo in mente, il treppiede da viaggio in fibra di carbonio Benro Rhino può offrire?

  • I migliori treppiedi da viaggio: treppiedi leggeri ideali per i viaggi
  • La migliore fotocamera DSLR: le migliori reflex digitali dal principiante al professionista
  • La migliore fotocamera mirrorless: le migliori fotocamere compatte di sistema

(Credito immagine: Benro)

Design e gestione

Elegante e contemporaneo nel suo design, il treppiede da viaggio Benro Rhino è dotato di cinque sezioni delle gambe twist-lock; ruotare singolarmente ciascun collare della sezione di gomma in senso antiorario per sbloccare, quindi in senso orario per bloccare nella posizione desiderata. Mentre le gambe del treppiede possono essere acquistate come prodotto autonomo, abbiamo optato per l’opzione che include l’essenziale testa a sfera di classe “VX” su cui è montata la nostra fotocamera, assicurando così di avere una soluzione pronta per essere utilizzata direttamente dal scatola. Questa particolare testa a sfera consente anche una panoramica a 360°, con una fotocamera collegata e scollegata tramite una piastra a sgancio rapido standard.

Il treppiede stesso pesa 1,24 kg, che può sembrare pesante sulla carta, ma in pratica sembra robusto in mano ma maneggevole. Può anche sopportare un peso massimo di 10Kg, se vogliamo portare con noi una DSLR professionale o una fotocamera di medio formato e un enorme teleobiettivo nei nostri viaggi. La maggior parte di noi non lo farà, quindi è difficile immaginare che questo dispositivo non soddisfi i requisiti. Durante il trasporto, le gambe possono essere ripiegate su se stesse in modo da circondare la colonna centrale, assicurando così che l’intero kit occupi lodevolmente il minimo spazio necessario, dato il design rispettato.

(Credito immagine: Benro)

Caratteristiche

A parte la costruzione in fibra di carbonio, il treppiede da viaggio Benro Rhino ha un’arma segreta nella manica, che lo distingue ulteriormente dalle alternative più economiche. Quando lo spazio per le riprese è davvero ristretto, o semplicemente vogliamo davvero viaggiare leggeri, una gamba può essere rimossa e attaccata alla colonna centrale del treppiede per convertirlo in un singolo monopiede a tubo.

A parte questo, in termini di altezza massima per il treppiede stesso stiamo guardando 139,5 cm, mentre l’altezza minima, che è anche importante, è 35 cm, quindi solo un po’ più alto del righello medio della scuola. L’altezza massima se convertita occasionalmente in monopiede è di 141 cm.

Una borsa per il trasporto con tracolla è utilmente fornita fuori dalla scatola, mentre c’è un gancio a molla alla base della colonna centrale che può essere esteso e un peso extra appeso su di esso per una stabilità e un equilibrio ancora maggiori, se fosse necessario.

(Credito immagine: Benro)

Prestazione

Il treppiede da viaggio Benro Rhino, nella sua iterazione FRHN05CVX20, è ben fatto, robusto e soddisfacente al tatto. Con le tre gambe piegate attorno alla colonna centrale mentre lo solleviamo fuori dalla scatola, che vede il treppiede nel suo stato più portatile e adatto ai viaggi, è un caso di piegarle prima di poter allentare le varie sezioni delle gambe e impostare alzalo – a meno che, ovviamente, non prevediamo di usarlo subito alla sua impostazione di altezza minima.

Richiede un certo grado di familiarità se vogliamo sfruttare tutte le sue funzionalità fin dall’inizio – fortunatamente, è incluso un breve opuscolo di istruzioni – qui c’è molto da assaporare. Vale la pena notare che quando abbiamo montato una telecamera sulla testa a sfera fornita, la livella è nascosta, quindi è fondamentale che tutto sia stabile, livellato e bloccato in posizione prima di far scivolare la nostra telecamera in posizione.

Mentre la testa a sfera è in grado di funzionare a 360 °, non c’è nessuna maniglia fissata o fornita qui per un funzionamento regolare, che ovviamente avrebbe aggiunto marginalmente ingombro e peso, quindi è un caso invece di ruotare delicatamente la fotocamera stessa.

Immagine 1 di 4

(Credito immagine: futuro) Immagine 1 di 4

(Credito immagine: futuro) Immagine 2 di 4

(Credito immagine: futuro) Immagine 3 di 4

(Credito immagine: futuro) Immagine 4 di 4

(Credito immagine: futuro)

Verdetto

Anche se non è l’opzione di treppiede da viaggio molto più economica in circolazione, riteniamo che se viaggi molto, o semplicemente ti piace andare all’aria aperta con la tua macchina fotografica regolarmente, spendi un po’ di più sul Benro Rhino Travel Ne vale la pena il treppiede. In cambio, otteniamo una combinazione vincente di forza, agilità e portabilità. Capace di contenere qualsiasi cosa, da una fotocamera mirrorless compatta fino a una fotocamera DSLR con alcuni obiettivi abbastanza grossi, questa opzione è un versatile tuttofare che dovrebbe dimostrare un’influenza costante sulla nostra fotografia per gli anni a venire.

Ti è piaciuto?