Recensione del teatro Bang & Olufsen BeoSound: All Canting, All Dancing?

Affidati a Bang & Olufsen per prendere una buona idea e correre con essa. Il concetto della soundbar audio Dolby Atmos/Spatial non è nuovo, e nemmeno la sua versione “Premium” – ma l’idea di una soundbar Dolby Atmos che costa tanto quanto l’installazione di un sistema audio 7.1.4 -canale fisico reale Nella tua casa non è stato considerato. Fino ad ora.

E poiché questo è Bang & Olufsen di cui stiamo parlando, l’aspetto del teatro Beosound si avvicina al più vicino a giustificare il prezzo richiesto possibile senza che venga effettivamente arrotolato nei cristalli Swarovski. Ma comunque, questo è un denaro da soundbar, vero? O il teatro BeoSound fa effettivamente molto improbabile e giustifica in realtà il suo prezzo richiesto come uno dei migliori soundbar?

Bang & Olufsen BeoSound Theatre: prezzo e data di uscita

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Il teatro Bang & Olufsen BeoSound è in vendita ora, e nel Regno Unito ti farà tornare ovunque tra £ 5590 e £ 6390, a seconda del tipo di finitura che ti piace. Questo se intendi posizionarlo sul suo piede centrale a parete o piccolo: una pianta da parete motorizzata o un pavimento motorizzato attira ulteriori esborsi. In America costa tra $ 6890 e $ 7990, mentre in Australia stai guardando AU $ 11.860 – AU $ 13.650.

Un certo contesto è importante qui, ovviamente. Fino ad ora, il Sennheiser Ambeo è il più impressionante e il più costoso soundbar ditching.com di Dolby Atmos. Quindi tutto il teatro BeoSound deve fare è superare la performance dell’Ambeo da, oh, un fattore di tre o giù di lì e giustificherà il prezzo richiesto. Sembra abbastanza semplice quando è scritto, vero?

Recensione del teatro Bang & Olufsen Beosound: Funzionalità e novità?

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Come sembra ragionevole solo per una soundbar con un prezzo richiesto che è un numero così grande, ci sono molti altri grandi numeri collegati alle caratteristiche del teatro BeoSound.

Prendi i conducenti di altoparlanti, ad esempio – Per consegnare il suono Dolby Atmos 7.1.4 è in grado di decodificare, ci sono un totale di dodici conducenti di altoparlanti qui. Due driver di bassi da 165 mm fiancheggiano un driver centrale centrale coassiale da 133 mm con un tweeter da 25 mm in gola. Più avanti verso le estremità della soundbar ci sono altri due tweeter da 25 mm sopra i conducenti di fascia media 76 mm, e in una cavità ad ogni estremità ci sono due driver a full range da 64 mm esternamente con altri due driver a tutta raggio da 64 mm rivolti verso l’alto e sparando attraverso il tessuto acustico a maglia che copre gran parte della parte superiore della soundbar.

Il potere è altrettanto considerevole. Ciascuno dei conducenti di bassi è in ricezione di 100 watt di potenza di classe D, mentre gli altri 10 conducenti godono di 60 watt ciascuno. Un totale di 800 watt dovrebbe, con qualsiasi metrica, rivelarsi adeguata anche per le più grandi stanze di ascolto.

Oltre alle colonne sonore di Dolby Atmos complete, il Beosound Theater può gestire le colonne sonore Dolby Truehd e Dolby Digital Plus. Ci sono anche una serie di modalità di ascolto personalizzabili disponibili tramite l’app di controllo e un sistema “Bass Management” avanzato. E per assicurarsi che funzioni del tuo spazio di ascolto al meglio, la soundbar viene fornita con un microfono di calibrazione su un treppiede – basta inserirlo nella presa da 3,5 mm sulla fascia e l’app farà le sue cose. Posizioni multiple possono essere valutate e memorizzate, quindi dovresti ottenere tutto ciò che Bang & Olufsen ha da offrire, indipendentemente da dove ti trovi.

(Credito immagine: futuro)

Si applicano più grandi numeri quando si presenta il soggetto della connettività. Gli ingressi fisici sono in un pannello posteriore coperto da incasso con un po ‘di gestione del cavo a base di velcro. Esistono quattro prese HDMI, una delle quali è abilitata [email protected] e EARC, e alcuni Ethernet che cambiano con quattro porte (una delle quali è specificamente assegnata per la connessione TV LG OLED, quando diventa disponibile il controllo integrato tramite l’app B&O). E ci sono connessioni per un massimo di otto altoparlanti di PowerLink BeoSound: il teatro può anche connettersi allo stesso numero di altoparlanti wireless PowerLink, se sei determinato a costruire il più grande sistema di altoparlanti BeoSound possibile.

È disponibile ulteriori connettività wireless, ovviamente. Oltre a Wi-Fi a doppia banda e Bluetooth 5.1, il teatro BeoSound supporta Apple Airplay, Chromecast e Spotify Connect. Bang & Olufsen è serio quando suggerisce che il teatro BeoSound è tanto un dispositivo musicale quanto un altoparlante.

Recensione del teatro Bang & Olufsen BeoSound: Performance

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

C’è molto da ammirare per il modo in cui suona il teatro di BeoSound e molto poco con cui mettere in discussione. Ma questa è una soundbar Dolby Atmos, e quindi possiamo anche iniziare con quell’aspetto della sua performance e poi passare alle cose buone.

Non c’è tutto ciò che ha pronunciato un effetto Atmos nel modo in cui il teatro offre una colonna sonora di Atmos. È in grado di generare un soundstage ampio e impressionante su cui posizionare tutti gli elementi sonori di un film, ma fa fatica a creare un’altezza significativa. Certamente se stai usando una TV da 55 pollici (che, come impone il design della soundbar, è davvero una schermata compatta come realistica) il teatro non può posizionare il suono sopra la sua cornice superiore. Quindi l’effetto è sottovalutato e l’aspetto verticale del palcoscenico è piuttosto ridotto.

Per praticamente ogni altro rispetto, tuttavia, Bang & Olufsen varia tra “impressionante” e “davvero impressionante”.

Certamente non farai impazzire dopo un subwoofer dedicato. B&O sta sostenendo che il teatro si estende a 28Hz e quando si ottiene un orecchio profondo, dettagliato, controllato e sostanziale che questa soundbar può generare, in realtà sembra probabile. Le cose a bassa frequenza hanno corpo e pugno, deliziosi bordi dritti all’attacco di suoni e un mucchio di informazioni riguardanti il ​​timbro e la consistenza. Il peso e il controllo dei suoni dei bassi qui crea un vero momento e la quantità di variazione che il teatro BeoSound può identificare rende ogni evento di fascia bassa distinto e individuale.

(Credito immagine: futuro)

All’estremità opposta della gamma di frequenza, gli attacchi teatrali con rapida determinazione: i suoni degli acuti sono flotte e sostanziali, con il morso ben giudicato che non si è mai ribaltato nella durezza. Ancora una volta, i livelli di dettaglio sono alti e le intenzioni non sono mai in dubbio.

Nel mezzo, la disposizione midrange funziona con il dialogo. Proietta bene, porta una pila assoluta di informazioni dettagliate sul tono e fa sembrare ogni altoparlante come un individuo caratteristico. C’è una immediatezza e una positività sul modo in cui il teatro fornisce informazioni di fascia media che mette il dialogo anteriore e centrale, anche durante i momenti più climatici e/o caotici.

L’intera gamma di frequenze è integrata senza intoppi – nessuna impresa meschina quando parli di una dozzina di conducenti di altoparlanti – e la tonalità è convincente dall’alto verso il basso. Anche se il teatro BeoSound può evocare un’improbabile presenza a bassa frequenza, non sembra mai esagerato o in alcun modo soddisfatto di se stesso.

Come suggeriscono fortemente 800 watt di potere, Bang & Olufsen non ha problemi a inviare anche i turni dinamici più significativi senza rompere il sudore udibile. La distanza che può mettere tra “sgattaiolare via dopo aver piantato un dispositivo” e “il dispositivo che fa esplodere in grande stile” è considerevole – e lo fa senza sembrare in alcun modo forzato o stressato, e lo fa con controllo assoluto. Lo stesso surfeit di potere va in qualche modo per aiutare il teatro a offrire anche le variazioni dinamiche di discorso o strumenti musicali per intero.

Recensione del teatro Bang & Olufsen Beosound: design e usabilità

(Credito immagine: futuro)

Come è consuetudine con i prodotti Bang & Olufsen, “Design” gioca un ruolo importante nel Beosound Theater. E come è altrettanto consuetudinario, le opzioni sono numerose.

Il teatro BeoSound è progettato per accompagnare 55 pollici, 65 pollici o 77 pollici – e se si utilizza il montaggio a parete fornito per posizionarlo sotto la TV, la notevole profondità della soundbar viene effettivamente dimezzata dal modo in cui lo schermo è posizionato. Bang & Olufsen fornisce una selezione di “ali” in alluminio che formano le estremità del teatro – quindi se vuoi posizionare una TV più grande sopra di essa, semplicemente scambia le ali e la barra sounding cresce magicamente per abbinare la larghezza della tua televisione. E quando si considera che il teatro è 197 x 1222 x 157mm (hxwxd) quando in “55 pollici”, diventa evidente che a) questo è un grande dispositivo anche quando è al più piccolo e b) se vuoi metterlo su Una superficie davanti alla tua TV quindi è meglio che la tua televisione fosse su palafitte.

(Credito immagine: futuro)

Bang & Olufsen non ha davvero tentato di mitigare la maggior parte del teatro BeoSound, ma ha almeno tentato di renderlo il più decorativo e mobile possibile. Quindi questo grande dispositivo vagamente a forma di barca è disponibile con i suoi elementi in alluminio “naturale”, “antracite nero” o “tono d’oro” a colori, mentre la parte anteriore del dispositivo può presentare “quercia”, “quercia leggera” o ” Scheroni di legno di quercia scura con tessuto “melange grigio scuro” come alternativa. Non c’è nulla di discreto nel teatro BeoSound – piuttosto il contrario, in effetti – ma il design e le opzioni di finitura servono a renderlo sembrato affari ma leggermente decorativo allo stesso tempo.

Le opzioni di controllo qui sono sia numerose che ben implementate. Con una connessione appropriata effettuata alla TV, il volume può essere controllato dal telecomando dello schermo. Sulla superficie superiore del teatro c’è una suite di controlli touch che sensibilizzano la prossimità inseriti in una sezione di vetro inutilmente riflettenti ma senza dubbio tattili. L’app di controllo Bang & Olufsen è altrettanto stabile, logica e completa qui quanto lo è in ogni altro caso. Oppure puoi aggiungere ulteriormente al tuo esborso bombardando per BEOREMOTE One Remote Control.

Recensione del teatro Bang & Olufsen Beosound: Verdetto

(Credito immagine: Future / Mike Lowe)

Sì, è troppo costoso. Sì, è troppo grande. Sì, è stato progettato da qualcuno che avrebbe dovuto confiscare le matite a metà del processo. E no, non fornisce una colonna sonora di Dolby Atmos con la stessa convinzione di una soundbar alternativa che costa meno della metà di questi soldi. Tuttavia, c’è molto da apprezzare – ammirare, anche – del Bang & Olufsen Beosound Theater. Sembra grande, fiducioso e assolutamente convincente, sembra quasi il denaro del denaro, ed è una scorciatoia per quello che è un individuo benestante e esigente.

Considera anche

Abbiamo invocato l’Ambeo Sennheiser prima d’ora, e stiamo per farlo di nuovo. Rimane il miglior soundbar Dolby Atmos che puoi acquistare-e mentre la sua estetica è fatta per sembrare un po ‘grumosa e pedonale dal Beosound Theater, la sua esibizione rimane un paradigma assoluto. A meno che il tuo altoparlante non debba renderlo profondo come una dichiarazione sonora, l’Ambeo rimane l’arma preferita.

DAS Keyboard 6 Recensione professionale: ottimo per i giochi, la produttività e altro ancora

Se sei sul mercato per una delle migliori tastiere che puoi acquistare in questo momento, è probabile che il professionista della tastiera DAS...

Recensione di Sony A95K: una nuova era per OLED

Nonostante la nuova svolta a punto quantico sulla tecnologia OLED sviluppata da Samsung, in realtà è stata la Sony che ha annunciato per...

Philips OLED 807 Review: Trip the Ambilight Fantastic

Philips è stato in una striscia calda con i suoi migliori televisori OLED da anni ormai, con i suoi modelli di 8 serie...

Philips OLED+907 Review: TV Superstar

Negli ultimi anni, Philips è tornato in discussione per quanto riguarda il mercato televisivo. Al giorno d'oggi ha un'offerta pienamente competitiva ad ogni...