A pochi di noi piace uscire dall’aspirapolvere, motivo per cui c’è stato un enorme aumento della gamma di opzioni robotiche sul mercato. Come vedrai dalla nostra guida al miglior aspirapolvere robot, questo significa che c’è molto da scegliere. Anche l’elenco sta crescendo e ora il robot aspirapolvere Ultenic T10 si unisce alla festa della polvere.

I robot aspirapolvere sono fantastici in quanto faranno alcuni dei lavori domestici per te, ma non sono davvero un sostituto per un modello di aspirapolvere standard o un’opzione di aspirapolvere verticale. In effetti, tendiamo a pensarli come un supplemento, perché usato nel posto giusto al momento giusto un robot aspirapolvere può essere l’ideale.

Tuttavia, se non li imposti correttamente, possono smarrirsi e persino aspirare le cose sbagliate, incluso il doggy doo! Per fortuna, tendono a venire con un’app che ti consente di dire alla cosa esattamente cosa dovrebbe e non dovrebbe ripulire.

Se stai pensando di acquistarne uno, i modelli vengono invariabilmente con il vuoto stesso, insieme a un’unità di aggancio, il tutto controllato dalla suddetta app. Avrai bisogno di uno spazio per far sedere l’unità quando non è in uso, oppure puoi semplicemente raccoglierlo tutto e riporlo via fino a quando non sarà di nuovo necessario.

Quindi, c’è inizialmente un certo fastidio con un robot aspirapolvere per assicurarti di averlo impostato correttamente, ma acquistarne uno riduce anche la necessità di spingere un normale detergente in casa. Usati correttamente possono essere una vera manna. E con questo in mente, togliamo le coperture dall’Ultenic T10.

Ultenic T10: Prezzo e disponibilità

L’Ultenic T10 è disponibile da punti vendita online come Amazon per $ 599 negli Stati Uniti o per circa £ 445 da Amazon nel Regno Unito. Lo saprai quando ne vedrai uno in quanto si presenta con una finitura bianca abbagliante, al contrario di altri prodotti della gamma di aspirapolvere robot Ultenic, come l’economico e allegro D5, che esce dalla scatola con una finitura nera lucida. In effetti, il nero sembra essere la combinazione di colori predefinita per i robot vac.

Ultenic T10: che cos’è?

(Credito immagine: Ultenico)

L’Ultenic T10 è un robot aspirapolvere dotato di diverse funzioni chiave tra cui il controllo tramite app, il controllo vocale, il rilevamento dei tappeti e la navigazione basata su laser. Inoltre, questo robot aspirapolvere può svuotarsi da solo, quindi non devi farlo nemmeno tu, grazie a un cestino più grande integrato nella docking station.

Inoltre, Ultenic T10 è dotato anche di funzionalità a doppia azione in quanto non solo può aspirare polvere e sporco, ma può anche pulire i pavimenti. C’è un’app di supporto che ti consente di configurare Ultenic T10 in modo che pulisca solo dove viene detto, anche se dovrai dedicare un po’ di tempo a configurarlo per assicurarti che la macchina non si sposti in un territorio indesiderato.

L’Ultenic T10 utilizza la scansione laser a 360 gradi per orientarsi nei percorsi prestabiliti della tua casa. Nel frattempo, viene fornito con una pattumiera 2 in 1 e un serbatoio dell’acqua, che gli consentono di procedere con la pulizia a doppia azione mentre guardi con ammirazione. Possibilmente. La docking station funge anche da punto di raccolta dei rifiuti principale e ricarica anche la macchina quando ha finito.

(Credito immagine: Ultenico)

Ultenic T10: cosa c’è nella confezione?

Il robot aspirapolvere Ultenic T10 arriva con all’interno della scatola tutto il necessario per portare a termine il lavoro. C’è l’unità del vuoto, che misura 35 x 35 x 9,8 cm e pesa 7,5 chilogrammi. È integrato con una stazione di aggancio o “raccolta polvere”, che è la punta verticale che ricarica l’aspirapolvere quando non funziona e contiene anche un sacchetto per la spazzatura di dimensioni decenti.

Polvere e sporco vengono aspirati dall’aspirapolvere e in questo quando ritorna, quindi ci sono un paio di sacchetti in più nella scatola per una buona misura. Ottieni anche un filtro HEPA extra, una spugna e una spazzola laterale, un mocio aggiuntivo sopra il mocio di bordo e un pannello di supporto del mocio di ricambio. Inoltre, c’è uno strumento di pulizia.

Ultenic T10 ha anche l’ulteriore vantaggio di un telecomando, utile se verrà utilizzato da chiunque non possa o non voglia utilizzare l’app. Un adattatore di alimentazione completa il pacchetto.

(Credito immagine: Ultenico)

Ultenic T10: progettazione e costruzione

Il design e la costruzione di Ultenic T10 seguono il tema comune dei robot aspirapolvere, con una docking station che funge anche da ricettacolo per polvere e detriti raccolti e l’unità di pulizia stessa. La parte del vuoto circolare dell’equazione del design sembra la parte e offre una sensazione fresca grazie alla struttura in plastica bianca lucida. Lo stesso vale per la docking station, anche se è piuttosto grossa, quindi avrai bisogno di spazio per ospitarla.

L’Ultenic T10 dispone anche di una funzione di svuotamento automatico, il che significa che dopo aver fatto il giro della tua stanza o delle stanze il vuoto ritorna alla base e viene svuotato automaticamente. C’è un sacchetto per la polvere da 4,3 litri integrato nel design della docking station, che secondo Ultenic deve essere cambiato ogni 60 giorni. Tuttavia, ciò dipende in gran parte da quanta pulizia fai e dallo stato generale della tua casa, pensiamo.

Ultenic ha anche integrato un serbatoio dell’acqua nell’aspirapolvere, in modo che l’unità possa svolgere piccole attività di pulizia utilizzando la sua funzionalità di mop. Questo, come la maggior parte degli altri robot aspirapolvere, è dotato di accessori aggiuntivi che lavorano insieme alle normali spazzole per pulire superfici dure, come pavimenti e piastrelle in legno o laminato.

(Credito immagine: Ultenico)

Ultenic T10: prestazioni

Un problema comune con i robot aspirapolvere è la loro apparente mancanza di grinta, ma l’Ultenic T10 è abbastanza rispettabile. Ha 50 W, che eroga 3000 Pa di potenza di aspirazione. La batteria agli ioni di litio da 5200 mAh completamente carica dovrebbe fornire fino a 280 minuti di pulizia se si esegue una pulizia di primavera completa, il che equivale a una copertura di 2690 piedi quadrati secondo i produttori.

Abbiamo trovato la configurazione iniziale piuttosto semplice e non c’è molto sforzo fisico per preparare l’Ultenic T10 per la sua prima incursione di polvere e sporcizia. L’unità viene fornita con un telecomando, che è utile soprattutto se non ti piace usare le app. Funzionerà anche con Alexa o Google Assistant utilizzando i comandi vocali. Tuttavia, è l’app la vera forza trainante dell’Ultenic T10, che deve essere configurata correttamente durante la procedura di installazione per garantire prestazioni senza problemi.

L’app di Ultenic funziona in modo molto simile agli altri modelli in quanto si avvia il pulitore al primo avvio, per cui lo scanner laser a 360 gradi montato in alto mappa la stanza. Registrerà dove ci sono ostacoli e creerà gradualmente un’immagine, o mappa, del layout della stanza. Il trucco è diventare bravi a gestire la configurazione di questi dati nell’app perché le successive operazioni di aspirazione e pulizia si baseranno su questi dati. L’app mostra un’immagine del layout della stanza e, se hai realizzato più stanze come un intero piano di sotto, queste possono essere successivamente divise in blocchi. È un po ‘noioso, ma vale la pena perseverare.

Una volta completato tutto ciò, l’Ultenic T10 fa un lavoro abbastanza efficace di pulizia ragionevolmente leggera, sia sul fronte dell’aspirapolvere che del lavaggio. I robot aspirapolvere non puliscono i pesi massimi, quindi, sebbene sia molto abile nel raccogliere briciole, lanugine, peli di animali domestici, capelli umani e Dio solo sa cos’altro dai tuoi pavimenti e tappeti duri, non è abbastanza buono da lasciarti buttare via il tuo aspirapolvere standard . Il rastrellamento è piuttosto impressionante, ma anche questo è più utile per pulire leggermente che per affrontare il fango radicato.

L’aspirapolvere è ragionevolmente silenzioso durante l’uso, si attiene alle sue mappe di pulizia predefinite fintanto che hai impiegato del tempo per impostarle con precisione e generalmente può essere lasciato andare avanti con il lavoro. Avere quel cestino in più nella docking station è un vero vantaggio in quanto molti aspirapolvere robot simili con contenitori della spazzatura a bordo finiscono per essere pieni in un batter d’occhio.

(Credito immagine: Ultenico)

Quindi, l’Ultenic T10 è buono?

Nel complesso, l’Ultenic T10 fa un lavoro di tutto rispetto nell’affrontare le faccende di pulizia leggere. Può persino navigare con successo sui tappeti, il che è più di quanto si possa dire dei rivali che abbiamo testato. Tuttavia, questo modello come tanti altri viene utilizzato al meglio su pavimenti duri, come laminato, legno e superfici piastrellate, con il minor numero di ostacoli possibile. Anche se ciò restringe in qualche modo il suo fascino, se hai una casa che spunta quelle scatole, farà sicuramente il trucco.

Siamo anche abbastanza soddisfatti dell’azione di pulizia leggera di Ultenic T10, sebbene anche questa sia una funzione progettata per integrare le normali attività di pulizia del pavimento più vigorose. Potresti farla franca usandolo come detergente principale per un po’, ma nel tempo pensiamo che questo robot aspirapolvere mostrerà i suoi punti deboli come tutti gli altri. Tuttavia, se hai un po’ di spiccioli e hai voglia di una mano in casa, potresti sicuramente comprare di peggio.