Siamo appassionati di monitor portatili sin dai tempi del Samsung LapFit LD220, un monitor LCD da 21,5 pollici collegato a un computer e alimentato tramite un’unica porta USB. Nel complesso, il mercato per tali monitor è stato silenzioso nell’ultimo decennio. Fino al 2019, cioè.

Incontra Taihe Gemini, un progetto Kickstarter che ha generato un valore di quasi $ 1 milione di promesse, 100 volte più del suo obiettivo originale. Con più di 3.200 sostenitori, dimostra che esiste una reale domanda per un display versatile con una batteria e un’interfaccia touchscreen, ma come sempre, i progetti di crowdfunding sono dotati di caveat cruciali.

Sono disponibili due versioni dei Gemini, entrambe con display da 15,6 pollici: quella Full HD (FHD) che abbiamo recensito qui porta un SRP di $ 299 (appena $ 150 per l’acquisto di cinque) mentre il modello 4K costerà $ 499 a lancio (un minimo di $ 250 per unità in un pacchetto di cinque).

Credito immagine: TechRadar

Design

Complessivamente il Gemini ha due altoparlanti, e il monitor è disponibile in quattro colori compreso l’oro champagne. Un sensore remoto può essere individuato vicino all’angolo in basso a destra della fascia anteriore, così come quattro LED di stato per indicare la quantità di carica della batteria interna.

Saresti perdonato per aver visto una fugace somiglianza tra Taihe Gemini e Microsoft Surface Pro 6; entrambi dispongono di un cavalletto e sono abilitati al touchscreen. Sorprendentemente, però, questo monitor vanta molti più connettori rispetto al tablet di punta di Microsoft, nonostante non sia un computer.

Credito immagine: TechRadar

Taihe ha usato una lega di alluminio per il telaio in modo che il Gemini sia leggero e solido. Il peso del prodotto è 1,19 kg e non 908 g (2 lb) come indicato nella pagina Kickstarter. Complessivamente, le sue dimensioni sono 224 x 355 x 11,6 mm (non 8 mm come da scheda tecnica).

Il rivestimento in canna di fucile spazzolato e le cornici ultra sottili (4 mm più sottili) conferiscono a questo monitor un aspetto “elegante”; la lunetta più spessa (in basso) si trova a 23 mm. Il cavalletto funziona bene ed è abbastanza robusto da non oscillare quando si tocca lo schermo.

Credito immagine: TechRadar

Il modello che abbiamo ricevuto aveva due porte mini-HDMI-in, due porte microUSB, un jack audio e un connettore USB Type-C. La versione 4K avrà due porte USB 3.0 al posto delle porte microUSB, oltre a una full-size HDMI e una mini-DisplayPort invece dei mini-HDMI. Si noti che la versione finale avrà probabilmente due porte HDMI full-size poiché è molto probabile che l’obiettivo teso sia raggiunto.

Credito immagine: TechRadar

Tutti i connettori si trovano su un lato con un LED rosso acceso che indica la posizione della porta Type-C, sopra la presa di alimentazione proprietaria. Si noti che la versione finale avrà due porte USB-C quando è stato raggiunto l’obiettivo di $ 900.000, uno per la ricarica (Power Delivery compatibile) e uno per la connessione dei dispositivi.

Dall’altro lato ci sono cinque pulsanti per l’accensione, l’alto / il basso per il volume, le impostazioni e la selezione dell’ingresso, ognuno dei quali produce un clic udibile quando viene premuto, un cambiamento gradito da molti altri monitor. Una griglia dell’altoparlante e un jack da 3,5 mm si trovano anche su quel lato.

Credito immagine: TechRadar

Scheda tecnica

Ecco le specifiche dei Taihe Gemini inviati a TechRadar Pro per la revisione:

Dimensione dello schermo: 15,6 pollici

Proporzioni: 16: 9

Risoluzione: 1.920 x 1.080

Luminosità: 300 cd / m2

Tempo di risposta: 15ms

Frequenza di aggiornamento: 60Hz

Supporto di colore: NTSC 72%

Peso: 1.19kg

specificazioni

La campagna ha sbloccato tutti i suoi obiettivi di allungamento fino ad oggi. Il monitor avrà una porta USB 3.0, una protezione per lo schermo, una borsa multifunzione, un caricatore Type-C, una porta HDMI completa e il touchscreen sarà disponibile sul modello 4K per $ 90 extra.

Taihe sostiene che la durata della batteria è fino a cinque ore grazie a una batteria interna da 5 Ah, alimentata da un caricabatterie da 12 V, 3 A (36 W) con una spina scorrevole. Lo schermo IPS da 15.6 pollici è opaco piuttosto che lucido, il che significa che c’è meno luce e riduce la quantità di impronte digitali.

uso

La versione FHD vanta una luminosità di 300cd / m2 e una gamma di colori del 72% della gamma NTSC, mentre la versione 4K raggiunge il 100% della gamma Adobe, rendendola una scelta migliore per i professionisti che necessitano di un’accurata resa dei colori in movimento ( ad esempio quando si visita un cliente). Entrambi i display presentano anche HDR e un tempo di risposta rispettivamente di 15ms (FHD) e 14ms (UHD).

Abbiamo provato il monitor con Xiaomi Mi Laptop Air (2018), Lenovo ThinkPad bloccato, Google Pixel 2 XL e Honor View 10 utilizzando il connettore USB Type-C in dotazione. Ha funzionato perfettamente sul primo dispositivo, passando anche attraverso il suono. Non ha funzionato con il ThinkPad che utilizza quel connettore che indica che Type-C non è vero plug-and-play, a differenza di HDMI, che è indipendente dal sistema. Nessuno dei telefoni testati ha funzionato, ma il credito è dovuto, perché Taihe ha una lista di smartphone compatibili con i Gemini e nessuno dei due era lì.

Credito immagine: TechRadar

Dovresti essere in grado di utilizzare il display con le recenti console di gioco popolari tramite il cavo HDMI-HDMI in dotazione. C’è anche un cavo da tipo C a USB, due cavi OTG e un telecomando incluso nel pacchetto. Purtroppo, il telecomando che avevamo era in cinese, ma per tentativi ed errori, abbiamo potuto abbinare i pulsanti remoti a quelli fisici sul monitor.

Il menu sullo schermo è sorprendentemente completo: non ci aspettavamo di vedere retroilluminazione, nitidezza o tonalità tra le opzioni che ci sono state date. In effetti, la pletora di opzioni – come l’uniformità del pannello – senza un aiuto adeguato per i principianti può essere travolgente.

Credito immagine: TechRadar

Per quanto riguarda la qualità dello schermo, non possiamo criticarlo. Lo schermo multi-touch ha funzionato perfettamente ed è stato reattivo. I colori erano soggettivamente vibranti e acuti con un’adeguata quantità di pugno e senza essere troppo aggressivi. Come sempre, tieni presente che il tuo chilometraggio varia a seconda del tuo ambiente di lavoro e di una serie di altre variabili.

Ci sono anche una serie di sorprese lungo la strada. Il monitor può, ad esempio, collegarsi a un laptop tramite la porta HDMI e caricare lo smartphone con una porta Type-C allo stesso tempo. Il display supporta penne stylus capacitive e c’è un cavo da $ 30 OTG a HDMI disponibile, sebbene sia necessario verificare se il telefono è compatibile.

Credito immagine: TechRadar

Verdetto finale

Il Taihe Gemini è un prodotto emozionante nonostante sia un modello di prima generazione. Funziona come previsto e offre alcune funzionalità sorprendenti che non ti aspetteresti da un dispositivo a un prezzo simile. La sezione commenti del progetto su Kickstarter è già piena di idee per una versione di prossima generazione.

Ci piacerebbe vedere un computer portatile completo uscire da quel progetto: aggiungere un clone di tipo Cover con un lettore di schede, un accelerometro e una webcam, oltre alla propria batteria, e potremmo guardare a un dispositivo seriamente lungimirante . Ma forse stiamo diventando un po ‘trascinati …

Altri miglioramenti potrebbero includere il bundle del manicotto gratuitamente (attualmente è un extra di $ 15) e un connettore di ciascun tipo su ciascun lato per facilitare le connessioni (anche se ciò potrebbe rendere la progettazione del PCB un po ‘di mal di testa).

  • Questi sono i migliori monitor aziendali