Philips OLED 807 Review: Trip the Ambilight Fantastic

Philips è stato in una striscia calda con i suoi migliori televisori OLED da anni ormai, con i suoi modelli di 8 serie in particolare che hanno vinto i cuori e le menti di revisori e consumatori grazie alla combinazione stellare di un ottimo design, un’eccellente qualità dell’immagine e un valore di cracking.

Con questo in mente, è giusto dire che siamo piuttosto eccitati dall’arrivo dell’arrivo di Philips 2022 in questa serie: The OLED807. Soprattutto perché ciò viene in grado di imballare miglioramenti potenzialmente sostanziali rispetto al già illustre predecessore (OLED806), non da ultimo l’introduzione di un nuovo hardware OLED di zecca da abbinare a un’iterazione aggiornata del motore di elaborazione P5 affidabile se complicato di Philips.

Quindi eccoci qui: questa recensione di Philips OLED 807 analizzerà tutti i suoi pro e contro e risponderà alla domanda se questa sia la TV OLED a prezzi ragionevoli del 2022 o, in effetti, uno dei migliori soldi della TVS può acquistare oggi …

Philips OLED 807 Review: Prezzo e disponibilità

Il Philips da 55 pollici OLED807 è attualmente ampiamente disponibile per £ 1.299, con il suo fratello da 48 pollici che va da £ 1.199, il suo fratello maggiore da 65 pollici va per £ 1.899, ed è la sua versione da 77 pollici da 77 pollici. £ 3,499. A parte, forse, dal modello da 48 pollici, questi prezzi sembrano tutti straordinariamente aggressivi per i televisori che, come vedremo, sono pieni di scoppio di caratteristiche e tecnologie all’avanguardia.

Per mettere una prospettiva sul costo di 55ELED807: OLED55C2 di LG costa lo stesso, i 55A80K di Sony costa leggermente di più, mentre i 55LZ di Panasonic costano ancora di più, dato il suo sistema sodio integrato. Mentre questi rivali vantano ciascuno dei propri punti di forza, nessuno condivide il processore di quadro proprietario di 55oled807 e le tecnologie uniche Ambilight.

Si noti che il 55oled807 non è disponibile negli Stati Uniti (dove un diverso produttore di TV possiede i diritti per il marchio Philips) o l’Australia. È solo nel Regno Unito, piccola!

Recensione di Philips OLED 807: Funzionalità e novità?

(Credito immagine: futuro)

Per molti fan di AV, il semplice fatto che l’OLED807 sia una TV OLED sarà un’attrazione immediata. Dopotutto, il modo in cui ogni pixel in uno schermo OLED può fare la propria luce, piuttosto che dover condividere una luce esterna con i suoi vicini, come accade con i televisori LCD, offre un contrasto locale senza peer perfettamente adatto a un film ben maestro.

Con l’OLED807, tuttavia, l’attrazione innata della tecnologia OLED viene presa in marcia dal suo passaggio verso i nuovi cosiddetti pannelli OLED. Passando a Deuterio nei diodi a emissione di luce organica degli ex pannelli, il produttore di display OLED LG afferma di ottenere il 30 % di luminosità in più di quanto possibile con i display OLED convenzionali. O circa il 10 % in più di luminosità di quanto possibile con i cosiddetti pannelli EVO introdotti nel 2021.

Sebbene ciò non si avvicini ancora al tipo di livelli di picco di luminosità possibile con TV LCD di fascia alta, anche un 10 % in più ha il potenziale per avere un impatto oltre il suo semplice valore numerico quando parli del pixel di OLED -Il controllo della luce a livello, in cui il punto più brillante di un’immagine può sedersi proprio accanto al suo punto più scuro senza che uno comprometta l’altro.

Mentre Philips è l’unico marchio che sappiamo che sta commercializzando apertamente il suo passaggio verso i pannelli ex, non è l’unico. In effetti, tutti i suoi principali rivali hanno anche i pannelli nascosti in alcune parti delle loro ultime gamme. È importante che Philips abbia “mantenuto” con i Jones su questa chiave hardware innovazione, anche nella sua serie 807 relativamente conveniente. Inoltre, l’esperienza mostra che l’elaborazione delle immagini di Philips è insolitamente abile per ottenere il massimo impatto dai punti salienti più luminosi delle immagini HDR ad alta gamma dinamica (HDR), in modo che la potenziamento della luminosità possa andare ancora oltre su OLED807 rispetto ai televisori OLED rivali.

L’elaborazione OLED807 che continuiamo a menzionare è la nuova, sesta generazione del motore P5 di Philips – così chiamato a causa della sua attenzione a ciò che Philips vede come i cinque pilastri più importanti della qualità dell’immagine: rilevamento/riconoscimento della fonte, contrasto, nitidezza, colore, colore movimento. Il motore P5 applica più strumenti di elaborazione a ciascuno di questi cinque pilastri in un ordine attentamente lavorato per fornire la qualità dell’immagine ottimale per qualsiasi contenuto di origine che stai guardando.

Nuove aggiunte al motore P5 includono una funzione di classificazione dei contenuti basata sull’intelligenza artificiale che collabora con una nuova modalità di film automobilistico per offrire un’immagine migliore con fonti di film rilevate, nonché una funzione di intelligenza ambientale che modifica più sfaccettature per compensare le modifiche nel condizioni di luce nella tua stanza. Ciò si sostiene che sia più approfondito e sofisticato rispetto agli strumenti di compensazione della luce ambientale relativamente semplici trasportati dalla maggior parte degli altri TV.

L’OLED807 va anche oltre la maggior parte dei rivali per assicurarsi che possa prendere la migliore versione di qualsiasi fonte che ti interessa lanciarla supportando tutti i quattro principali formati HDR di oggi: HDR10, HLG, HDR10+ e Dolby Vision. Mentre qualsiasi TV HDR degno del suo sale ora gestisce HDR10 e HLG, sorprendentemente pochi supportano anche i formati premium HDR10+ e Dolby Vision, con i loro dati fotografici di scena aggiuntivi. Di solito è solo uno di questi formati premium o l’altro, se neanche. Philips offre un grande credito per aver messo al primo posto il consumatore in questo modo.

(Credito immagine: futuro)

Philips ora abbraccia anche i giocatori con entusiasmo. L’OLED807 è in grado di gestire le ultime funzionalità di gioco delle velocità di aggiornamento variabili (VRR), la commutazione della modalità di latenza a bassa latenza (ALM) e i feed 4K/120Hz su due dei suoi quattro HDMI, nonché Dolby Vision Gaming fino a 60Hz. Devi assicurarti di avere la giusta modalità a misura di gioco selezionata per l’HDMI che stai usando per i giochi e devi anche assicurarti di aver cambiato la TV nella sua modalità PC anziché nella sua modalità di gioco se Vuoi goderti il ​​gioco 4K/120Hz a piena risoluzione. Ma queste complicazioni non richiedono molto tempo per risolvere finché ne sei consapevole.

Avendo una volta visualizzato arbitri esterni della qualità dell’immagine con sospetto, Philips ora sembra pronto ad abbracciare il maggior numero possibile di interessi di terze parti. Quindi, così come il supporto Dolby Vision e HDR10+ Officialmente approvato già menzionato, l’OLED807 trasporta la modalità cineasta incentrata sull’accuratezza dell’UHD, nonché una modalità migliorata IMAX.

La connessione Dolby si estende anche alla riproduzione audio di Dolby Atmos dal suo sistema di altoparlanti 2.1. Sebbene per il suono immersivo pronunciato, potresti comunque voler investire in uno dei migliori sistemi di soundbar.

Le funzionalità intelligenti, infine, sono fornite da Android TV. Sembra un po ‘strano che Philips non sia ancora emigrato su Google TV, dato l’aspetto migliorato di quest’ultimo e l’interfaccia leggermente più amiche È che abbiamo visto.

Mentre Android TV ora fornisce la maggior parte delle app di streaming chiave e di recupero dell’emittente di cui la maggior parte degli utenti avrà bisogno, è bello vedere Philips appoggiare Android con Freeview Play, il che unisce le app di recupero per le principali emittenti terrestri del Regno Unito in una facile To-navigare e esplorare “tetto”.

Philips OLED+807 Recensione: qualità dell’immagine

(Credito immagine: futuro)

I Philips OLED807 non solo migliorano notevolmente sulla già buona qualità dell’immagine del suo predecessore, ma presentano anche preset che sono molto più efficaci subito fuori dalla scatola, rendendo molto più facile da usare. Anche se ciò non significa che non dovrai ancora dedicare almeno un po ‘a scavare nei suoi menu di configurazione intimidatorio.

Il più grande miglioramento rispetto ai precedenti OLED806 arriva con il contrasto di OLED807. Le parti luminose delle scene HDR per lo più scure godono di un fantastico colpo extra di intensità senza che questo abbia alcun impatto negativo o compromettente sui livelli neri, che sembrano un po ‘di inchiostro e puro come ci aspettiamo dai televisori OLED. Soprattutto TV OLED di Philips.

Così incisiva questa intensità localizzata in più che quasi diremmo di non aver visto uno starfield o una fiera di notte fino a quando non l’hai visto in HDR su un OLED807. Questo serve anche come un promemoria perfetto, del fatto che il vero HDR riguarda tanto le profondità dell’estremità scura dello spettro della luce quanto la luminosità estesa.

L’ex luminosità extra ispirata aiuta anche l’OLED807 a essere meno inclini nel suo stato fuori dalla scatola a perdere dettagli sottili in scene/aree molto scure.

Altri televisori OLED che abbiamo visto nel 2022 sono stati anche in grado di rendere i pannelli ex extra di luminosità che possono raggiungere il conteggio, ma c’è qualcosa nel processore Philips P5 che sembra in grado di spingere piccoli picchi di luminosità che un po ‘più forte – quasi come se fosse in qualche modo In grado di guidare brevemente alcuni pixel per un breve momento o due.

Detto questo, Philips riesce inoltre a rendere gli ex pannelli che contano in modo impressionante con immagini HDR luminose a schermo pieno, che vengono consegnate con un notevole sollevamento della luminosità sui modelli OLED806. Allo stesso modo, Philips riesce a mantenere un adeguato senso di “picco” di HDR in colpi luminosi a schermo intero dove si verifica un punto culminante particolarmente luminoso, come un luccichio di sole su un parabrezza dell’auto.

(Credito immagine: futuro)

La mappatura del tono di Philips è abbastanza intelligente da garantire che anche i nuovi, più intensi punti salienti dell’HDR non soccombono al ritaglio (perdita di sottili dettagli di ombreggiatura). In effetti, i 100 nit extra o più della luminosità nativa che OLED807 trova su una finestra HDR bianca in realtà rende il ritaglio meno che più probabilità.

La luminosità extra del pannello EX non aumenta solo il contrasto della TV e il senso del “Punch” di HDR. Spettiscente dal processore P5, inietta anche ancora più vita nella tavolozza di colori già lussuosamente ricca e vibrante di Philips. I toni audaci e fortemente saturi sembrano esplosivamente intensi, eppure tale è la padronanza di Philips nella sua gestione del colore che a parte uno o due rari momenti esagerati con il nuovo preset cristallino, l’intensità del colore è sempre abbinata da un’eccellente sottigliezza tonale e definizione. Di conseguenza, anche gli oggetti più ricchi di colori non sembrano appiattiti o forzati.

I momenti in cui il colore diventa un po ‘troppo aggressivo sono molto meno comuni nell’ultima modalità cristallina di quanto non fossero nella precedente modalità vivida simile, rendendolo una predefinita molto più utilizzabile dalla mazza. In effetti, è l’immagine preimpostata da Philips stessa, la maggior parte vuole che tu utilizzi, in quanto ottiene il massimo beneficio da tutti i miglioramenti dell’elaborazione delle immagini inclusi nel motore P5.

L’associazione di lunga data di Philips con estrema nitidezza e dettagli è conservata dall’OLED807, in quanto produce un’esperienza enfaticamente 4K nonostante le sue dimensioni relativamente ridotte dello schermo per gli standard TV 4K di oggi. Soprattutto perché puoi lasciare la funzionalità di risoluzione ultra di Philips in questi giorni senza causare il tipo di grinta e durezza che ha fatto negli anni passati.

La potente elaborazione funziona bene anche su fonti HD, aggiungendo tutti i milioni necessari di pixel extra con gravidanza impressionante e intelligenza del tono di colore.

Né la nitidezza dell’OLED807 crolla quando c’è un movimento nella cornice. In effetti, la riproduzione della chiarezza della mozione se si imposta l’elaborazione del movimento di Philips su una delle sue opzioni di interpolazione con telaio più elevate è quasi inquietante. Un po ‘troppo inquietante, in effetti, al punto in cui in realtà non sembra naturale. Fortunatamente, Philips ora offre due modalità di elaborazione del movimento meno aggressive e più orientate al film, Pure Cinema e Movie, che possono sia offrire modifiche molto credibili e coinvolgenti a un movimento a 24 p che toglie il bordo da qualsiasi judder indotto dal panel senza perdere il cinema del film cinematografico del film “Senti” o generando molti effetti collaterali indesiderati.

(Credito immagine: futuro)

Mentre le foto dell’OLED807 sono migliori da quelle del suo predecessore, ti consigliamo ancora vivamente di approfondire la sua vasta gamma di modifiche alle immagini per ottenere il meglio da esso. Si consiglia di disattivare tutta la riduzione del rumore per il contenuto 4K nativo, ad esempio, e di solito è una buona idea anche con fonti HD di qualità decente.

È necessario scegliere manualmente una delle opzioni di elaborazione del movimento consigliate o disattivarla del tutto – a meno che tu non stia usando la modalità cineasta (che disattiva il movimento del movimento per impostazione predefinita) e sfortunatamente ti suggeriamo anche di spegnere il nuovo ambiente Le caratteristiche di AI, poiché mentre funzionano bene in una stanza brillante, tendono a rendere la foto troppo scura se guardi la TV in una stanza buia.

La modalità Crystal Clear beneficia anche delle delicate spicco verso il basso delle sue impostazioni di colore e nitidezza predefinite, mentre la modalità personale HDR può essere resa un po ‘più eccitante aumentando un po’ la sua luminosità e l’intensità del colore. In effetti, quando arriva la spinta a spingere tutte le preset di OLED807 beneficiano di un grado di modifica se puoi affrontarlo; più che con i preset di altri marchi.

Per ribadire, tuttavia, l’assoluta necessità di modifiche è inferiore a quella del precedente OLED806 e il livello di esso necessario è ridotto. Inoltre, soprattutto, i risultati dei tuoi sforzi con OLED807 sono a dir poco spettacolari, con marcati miglioramenti di colore, luminosità e dettagli ombra sui migliori sforzi del già molto amato OLED806.

Philips OLED+807 Recensione: qualità del suono

(Credito immagine: Philips)

L’impostazione audio a 2,1 canali nell’OLED807 non beneficia – direttamente, comunque – dal successo di successo di Philips con il marchio Hi -Fi del Regno Unito Bowers & Wilkins. Ciò non impedisce a suonare davvero bene, però.

Gli altoparlanti sinistro e destro principali sono sia abbastanza sensibili ed espressivi da produrre dettagli e chiarezza eccellenti anche durante i momenti di colonna sonora densi senza essere sopraffatti o affollati, mentre il conducente di bassi incorporato aggiunge alcune profondità incredibilmente basse ai principali altoparlanti già abbastanza aperti a metà aperto -allineare.

Il dialogo è ben posizionato e sempre chiaro senza sembrare a corto di contesto, e l’impressionante 70W di Power Philips ha posto a disposizione di OLED807 aiuta il set a proiettare il suo suono ben oltre i confini fisici della sua carrozzeria, creando un palcoscenico sorprendentemente grande e immersivo.

Il subwoofer può occasionalmente soccombere a un po ‘di scoppiettanti e distorsioni con i bassi più profondi e sostenuti di Hollywood, ma per la stragrande maggioranza dei tempi il suono dell’OLED807, come le sue foto, è eccezionalmente talento per una TV a medio raggio così accessibile.

Philips OLED+807 Recensione: design e usabilità

(Credito immagine: futuro)

L’OLED807 sembra meraviglioso quando è spento e spettacolare quando è acceso. La splendida “off” è diminuita fino alla sua cornice a schermo nero straordinariamente minimalista, alla finitura metallica di alta qualità di alta qualità del suo supporto a T -bar e del backplate dello schermo, e l’incredibile magrezza – appena più di un paio di carte di credito profonde, davvero – di Lo schermo oltre il terzo superiore della sua area di backplate.

Le cose diventano spettacolari quando si accende l’OLED807 grazie al suo supporto per la tecnologia Ambigight unica di Philips. Questo vede che i LED vanno in giro attorno ai bordi posteriori della TV che pompano la luce che può essere impostato su qualsiasi colore che desideri o, più eccitante, può tracciare sia il tono che la posizione dei colori in qualunque immagine tu stia guardando. Impostato su un livello relativamente lieve quando si tratta di luminosità e la reattività dei suoi cambiamenti nel contenuto dell’immagine, l’ambilight può rendere l’esperienza di visualizzazione sia più rilassante che più coinvolgente. Oltre ad essere molto utile per far arrabbiare gli amici per quanto sono improvvisamente appassionati i loro televisori non philips.

Philips ha esteso anche l’utilità di Ambilight nel 2022, collaborandolo con un nuovo sistema Aurora in grado di sostituire la solita noiosa schermata di “standby” nera con una selezione di video e foto, il tutto supportato dallo spettacolo Light di Ambilight.

Tuttavia, l’OLED807 non è esattamente la TV più intuitiva in città. Mentre la sua interfaccia Smart TV Android funziona in modo stabilmente e abbastanza liscio dagli standard Android, il suo design può ancora sembrare un po ‘travolgente e dittatoriale. Inoltre, non si armonizza particolarmente ergonomicamente con i menu di configurazione della TV e quei menu quando si arriva a loro sono enormi e, almeno, almeno, intimidatori.

In un certo senso ammiriamo Philips in un modo, per aver dato agli utenti l’accesso a praticamente ogni ultimo angolo delle sue opzioni di elaborazione attraverso questi menu e l’assoluta necessità di familiarizzare con loro è almeno ridotta rispetto ai vecchi modelli OLED806.

Philips OLED+807 Recensione: Verdetto

(Credito immagine: futuro)

È difficile vedere cosa potrebbe voler più chiunque da OLED807. È una delle televisori più belli del 2022, in particolare con AmbIilight che si impegna.

La sua qualità dell’immagine migliora rispetto a quella del suo predecessore e detiene comodamente la propria contro altri televisori OLED in modo simile. La sua qualità del suono è probabilmente la migliore della sua classe.

E forse il meglio di tutti in questi tempi finanziariamente impegnativi, è seriamente conveniente per qualcosa che offre così tanta qualità. Come vanno le TV OLED a prezzi sensibili, Philips ha uno storditore assoluto tra le mani.

Considera anche

Cerchi uno splendido pannello OLED con un soundsystem completamente integrato? Quindi il Panasonic LZ2000 più costoso potrebbe essere la tua risposta. No, non presenta un ambiente, ma è un pannello di fascia alta estremamente impressionante che è anche degno di contemplazione.

DAS Keyboard 6 Recensione professionale: ottimo per i giochi, la produttività e altro ancora

Se sei sul mercato per una delle migliori tastiere che puoi acquistare in questo momento, è probabile che il professionista della tastiera DAS...

Recensione di Sony A95K: una nuova era per OLED

Nonostante la nuova svolta a punto quantico sulla tecnologia OLED sviluppata da Samsung, in realtà è stata la Sony che ha annunciato per...

Philips OLED+907 Review: TV Superstar

Negli ultimi anni, Philips è tornato in discussione per quanto riguarda il mercato televisivo. Al giorno d'oggi ha un'offerta pienamente competitiva ad ogni...

Recensione Samsung HW-Q800B: un’eccellente soundbar di fascia alta e sub combinato

Il Samsung HW-Q800B si trova verso la parte superiore della gamma soundbar del marchio, offrendo molte delle funzionalità trovate sul modello di punta...