È fondamentale sviluppare l’abitudine di eseguire il backup del Mac, comunque lo si usi. Quando hai trascorso ore, giorni, mesi a lavorare sul tuo Mac, l’ultima cosa che vuoi fare è rifare tutto perché è stato perso. Né vuoi mettere a rischio le tue foto, vedere la tua musica andare in fumo digitale o cestinare la prima bozza di un libro per caso.

Fortunatamente, nessuno di questi scenari sfortunati deve accadere se ti prendi cura quotidianamente dei tuoi dati. L’implementazione di un sistema di backup strutturato multi-posizione non è difficile: ci sono anche molti eccellenti software di backup disponibili per aiutarti. E, alcune ore impiegate a configurarlo possono farti risparmiare giorni o mesi a lungo termine, quando eviti accuratamente di dover recuperare – o ricreare – il lavoro perduto. A prescindere dai vantaggi pratici di una routine di backup, metterne uno in atto ora ti farà risparmiare il dolore di perdere i tuoi ricordi digitali in seguito.

In questa guida definitiva per il backup del tuo Mac, ti mostreremo quanto può essere semplice eseguire il backup con una serie di passaggi per utenti domestici e aziendali.

Time Machine elimina il dolore del backup eseguendo in background

Nozioni di base sul backup

La prima regola per eseguire il backup del Mac o creare una routine di backup è assicurarsi che i dati e i backup originali non vengano archiviati nello stesso posto. Immagina uno scenario in cui la tua casa è allagata. Come recupereresti le tue foto se la tua libreria Lightroom e il tuo backup fossero entrambi sulla stessa unità? Non potresti.

Anche la configurazione più semplice deve garantire che due set di dati siano tenuti distanti, almeno in diverse parti della casa, ma se possibile, preferibilmente in edifici diversi. Dovresti anche cercare di creare punti di backup nella tua routine settimanale. Idealmente dovresti eseguire il backup ogni giorno, ma questo non è sempre pratico ed è facile da dimenticare.

Aggiungi un evento alle app Calendario o Promemoria per visualizzare un avviso almeno una volta alla settimana, chiedendoti di eseguire il backup delle cose manualmente. Non è necessario alcun software specifico per creare un backup. Puoi semplicemente collegare un’unità esterna o una scheda SD e trascinare tra le cartelle che vuoi proteggere, usando Finder.

Assicurarsi che l’icona del puntatore rechi un ‘+’ in una freccia verde prima di rilasciare i file copiati sul supporto di destinazione per assicurarsi che siano duplicati anziché spostati. (Se questo non appare, tieni premuto il tasto Opzioni mentre trascini.)

Se hai spazio, copia su tutta la cartella Utente. In caso contrario, copia almeno le cartelle Documenti, Desktop e multimediali. È buona norma disporre di più di un supporto di destinazione e ruotare tra di essi. Quindi, se puoi permetterti due o tre unità esterne economiche, etichettale in modo da poterle distinguere – o potresti integrare con il backup su cloud. Inoltre, utilizzali in sequenza in modo da non cancellare mai il tuo unico backup ogni settimana quando ne crei uno nuovo.

Avrai anche backup incrementali lavorando in questo modo, consentendoti di ripristinare i file da diversi punti nel tempo.

Come eseguire un backup di base in Time Machine

(Credito immagine: Apple)

1. Ordina la tua memoria

Prendi un grande disco rigido esterno per Mac (più grande è, meglio acquista la massima capacità che puoi permetterti) e collegalo al tuo computer. Se non è formattato per Mac, apri Utility Disco, seleziona l’unità nella barra laterale, fai clic sul pulsante Cancella, seleziona Mac OS Esteso (Case sensitive, Journaled), quindi fai clic sul pulsante Cancella.

2. Decidi le directory

Apri Preferenze di Sistema, fai clic su Time Machine, quindi fai clic su Opzioni … Fai clic sul pulsante “+” per aggiungere la memoria interna. È possibile includere qui sistemi operativi virtualizzati, che creano file di grandi dimensioni che cambiano frequentemente. Utilizzare lo strumento snapshot della VM per eseguire il backup di questi.

3. Sicurezza vs durata della batteria

Se si utilizza un notebook, decidere se si desidera eseguire il backup con la batteria o solo quando si utilizza l’alimentazione di rete, tenendo presente che è necessario bilanciare la sicurezza dei file con le prestazioni della batteria. Fai clic su Salva per salvare le impostazioni e tornare al pannello delle preferenze di Time Machine principale.

Continua a leggere alla pagina successiva