Google Pixel 4 XL è il nuovo smartphone di punta a grande schermo con il nome del gigante della ricerca e arriva insieme al suo fratello minore, Google Pixel 4.

È il sostituto diretto per Pixel 3 XL e, come il suo predecessore, l’attrazione principale su Google Pixel 4 sono le sue capacità fotografiche. Google ha aggiunto un secondo obiettivo sul retro del telefono, introducendo anche più funzioni software per migliorare le tue immagini.

Oltre ad avere uno schermo, una batteria e una dimensione corporea più grandi, Pixel 4 XL è praticamente lo stesso telefono di Pixel 4: hanno le stesse specifiche, fotocamere e software.

Tutta la nostra copertura Made by Google:

  • Revisione pratica di Google Pixel 4
  • Google Pixelbook Vai recensione pratica
  • Recensione pratica di Google Nest Wifi
  • Data di rilascio, prezzo, notizie e funzionalità di Google Nest Mini
  • Nuovi germogli Pixel di Google: tutto ciò che devi sapere
  • Ecco tutto ciò che Google ha annunciato all’evento di lancio di Pixel 4

Data e prezzo di rilascio di Google Pixel 4 XL

La data di rilascio di Google Pixel 4 XL è fissata per il 24 ottobre, il che significa che non c’è troppo tempo da aspettare prima di poter mettere le mani sul nuovo telefono.

Quanto a quanto ti farà tornare indietro, il prezzo di Google Pixel 4 XL parte da $ 899 / £ 829 / AU $ 1,279 per 64 GB di modello di archiviazione. C’è anche un modello da 128 GB, che ti costerà $ 999 / £ 929 / AU $ 1,429.

No, non lo stai perdendo: queste opzioni di archiviazione sono piuttosto basse, soprattutto nel 2019, motivo per cui Google sta spingendo il suo servizio di cloud storage di Google One. Puoi provarlo gratuitamente per tre mesi quando acquisti un Pixel 4 XL.

(Credito immagine: futuro)

Design e visualizzazione

A prima vista, non è cambiato molto dal Pixel 3 XL, ma ci sono abbastanza sottili modifiche per qualificare il Pixel 4 XL come un miglioramento generazionale, più o meno.

Tuttavia, non tutte le modifiche potrebbero essere ben accolte. In particolare, Google ha optato per abbandonare la tacca e ripristinare una cornice sopra lo schermo per ospitare l’auricolare, la fotocamera selfie e vari sensori.

Il sensore di impronte digitali posteriori, nel frattempo, è stato abbandonato a favore dell’identificazione facciale, in stile Apple. Questo rende il dorso più elegante, che non ha eguali se non per il nuovo blocco della fotocamera nell’angolo in alto a sinistra – e sebbene non sia così alieno come la suite di obiettivi tri-blob di iPhone 11 Pro, sembra ancora un po ‘imbarazzante.

La parte posteriore ha una finitura opaca, mentre il bordo esterno è passato dal metallo a un alluminio strutturato che, pur non essendo elegante come una finitura lucida, offre una presa migliore.

Google Pixel 4 XL rimane sul lato più piccolo per un telefono “grande” con il suo display QHD + da 6,3 pollici, offrendoti molto spazio per le tue app, sessioni di gioco e abbinamenti video senza essere troppo grande da gestire.

Google ha aumentato la frequenza di aggiornamento dello schermo a 90Hz, il che rende lo scorrimento mirabilmente fluido attraverso le app e l’interfaccia. Anche se questo sarà probabilmente il più apprezzato per i giochi, dovremo vedere se offre un’esperienza altrettanto valida dei telefoni di gioco dedicati come Asus ROG Phone 2 e Razer Phone 2.

(Credito immagine: futuro)

telecamera

Proprio come i suoi predecessori, Pixel 4 XL punta alla grande sulla sua fotocamera. La fotocamera principale da 12,2 MP (campo visivo di 77 gradi) è stata accoppiata con un nuovo teleobiettivo da 16 MP (2x ottica).

Mentre questo vola di fronte alla tendenza del 2019 per aggiungere obiettivi ultra-wide – diamine, solo ora sta raggiungendo l’iPhone X e il Samsung Galaxy Note 8 con l’aggiunta di un secondo teleobiettivo – sta ancora realizzando il sogno di ogni fan del telefono Pixel che immaginava la possibilità di associare la tecnologia della fotocamera di Google a più obiettivi.

Gli scatti mostrati da Google all’evento di lancio sono stati impressionanti, ed è il software che sta facendo gran parte del lavoro pesante. Ad esempio, Google consiglia di ingrandire il territorio ibrido (ottico + digitale) invece di scattare da lontano e ritagliare in seguito – un consiglio che vola di fronte alla tradizionale logica della fotografia del telefono, ma che sembra ripagare con immagini ad alta risoluzione qui.

Altre modifiche al software includono un migliore HDR, una migliore modalità Ritratto e una nuova capacità di astrofotografia nella modalità Vista notturna – in breve, dando agli utenti la possibilità di catturare stelle e luna, anche accanto a caratteristiche legate alla Terra meno luminose. Il software fotografico di Google sta facendo di tutto per mantenere il comando.

Allo stesso modo, ci sono stati miglioramenti all’interfaccia utente della fotocamera, inclusa la possibilità di visualizzare in anteprima il modo in cui HDR migliorerà un’immagine prima di acquisirla. Ci sono anche due nuovi cursori HDR nella modalità foto di base: i controlli Dual Exposure che ti consentono di modificare al volo luci e ombre.

Infine, le fotocamere selfie doppie da 8 MP rimangono invariate, anche se puoi anche giocherellare con la doppia esposizione sulla fotografia frontale.

(Credito immagine: futuro)

Specifiche e prestazioni

Sotto il cofano, Google Pixel 4 XL viene fornito con il chipset Snapdragon 855 di punta e 6 GB di RAM, che offre un sacco di grugnito per il sistema operativo Android 10 di serie.

Grazie al display con frequenza di aggiornamento a 90Hz, la compressione del sistema operativo è stata ancora più fluida e le specifiche di livello superiore sono state mantenute al passo con i tempi.

C’è un altro grande miglioramento dell’interfaccia qui: Motion Sense. Come si dice, i telefoni Pixel 4 hanno un chip radar per leggere i movimenti delle mani che ti consentono di controllare il telefono senza toccarlo, e Google ha mostrato i soliti comandi di base per questo tipo di cose, come saltare le canzoni scorrendo.

C’è un po ‘più di intelligenza cucita – ad esempio per abbassare il volume della sveglia quando il telefono rileva la tua mano che entra – ma in generale questi controlli sono sparsi tra le app e non universalmente implementati, ed è difficile vedere questa funzione prendere piede.

Altre modifiche interessanti includono Live Caption, che Google ha mostrato per la prima volta a Google IO 2019 e l’app Recorder, che ora crea trascrizioni al volo. Sono aggiunte di nicchia alle app esistenti, ma quelle che saranno professionalmente utili per alcuni gruppi selezionati e amplieranno l’accessibilità per altri.

(Credito immagine: futuro)

Primo verdetto

La linea di telefoni Pixel di Google è sempre stata la nave più pura per la visione aziendale di Android, e va bene, soprattutto perché le loro costolette fotografiche sono state di altissimo livello per anni. Pixel 4 XL continua in questa tradizione, con alcune modifiche che rafforzano le sue capacità della fotocamera, mantenendola dietro la concorrenza in termini di funzionalità all’avanguardia altrove.

Ma con l’iPhone 11 Pro, il Samsung Galaxy Note 10 e l’Huawei P30 Pro che quest’anno hanno migliorato i giochi per fotocamere di questi marchi, il vantaggio di Google nella corsa alla fotografia telefonica continua a diminuire. Pixel 4 XL è ancora un contendente nel grande videogioco di punta, ma le sue nuove funzionalità sembrano meno essenziali e più ingannevoli di quelle che appaiono nei telefoni concorrenti.

Anche se abbiamo ancora fiducia che le capacità fotografiche di Pixel 4 XL lo terranno davanti al pacchetto di inseguimento, non è chiaro per quanto tempo renderanno questo dispositivo indispensabile per gli appassionati di fotografia del telefono.