Da quando Apple ha introdotto il MacBook Air più di dieci anni fa e Intel ha ufficializzato il formato Ultrabook, i laptop sottili e leggeri sono diventati gradualmente mainstream. La transizione a notebook sempre più sottili ha prodotto i suoi problemi, anche se il numero e le dimensioni delle porte sono state ridotte e alcuni connettori sono stati abbandonati del tutto.

Una porta, però – Thunderbolt 3 – è impostata per essere quella che li governa tutti, che a sua volta sta cambiando il modo in cui gli utenti si connettono ai dispositivi. Questi cambiamenti hanno creato opportunità per i produttori periferici e OWC, come altri, ha eliminato i dispositivi Thunderbolt 3, con la docking station Thunderbolt 3 che rappresenta un ottimo esempio di ciò che può essere raggiunto.

È disponibile nei modelli con 12 e 14 porte, attualmente in vendita a $ 228,88 (circa £ 180) dopo il rimborso per la versione a 12 porte e $ 299,99 (circa £ 240) per il modello a 14 porte. Quest’ultimo aggiunge un connettore USB Type-C, una modalità di erogazione dell’alimentazione da 85W e uno slot per schede microSD.

Design

Non c’è molto di cui lamentarsi quando si tratta del design del dock OWC Thunderbolt 3. Ha un fattore di forma tradizionale simile al mattone con una finitura lucida per piano in alto (che è una calamita per polvere e impronte digitali). C’è una microSD e un lettore di schede SD, una presa audio, una porta ad alta potenza (USB 3.1 Gen 1) e un connettore USB 3.1 Gen 2 (Type-C) sul davanti.

La parte posteriore ospita quattro porte USB (USB 3.1 Gen 1), una porta di uscita SDPIF, un connettore Gigabit Ethernet, due porte Thunderbolt 3, una mini-DisplayPort e una porta di alimentazione da 180 W (20 V, 9 A). Non ci sono porte HDMI o altre porte legacy che potrebbero rivelarsi problematiche in ambienti aziendali dove ci sono ancora molti vecchi prodotti tecnologici. I fan dei Mac potrebbero rimpiangere la mancanza di qualsiasi porta Firewire, specialmente in ambienti con molte opzioni di archiviazione.

Troverai quattro piedini in gomma sotto il dispositivo – nota che questa docking station non è stata progettata per essere utilizzata verticalmente come altri. Prendendo questa strada si riduce l’impronta del prodotto che può essere utile per le aree di lavoro più piccole.

Vale anche la pena notare che c’è un alimentatore esterno che è quasi ingombrante e pesante come la docking station stessa. L’alimentatore prodotto da Chicony viene fornito con circa 2 m di cavo ed è grosso a causa del carico massimo di 180 W che il dock può richiedere.

In uso

Non abbiamo incontrato singhiozzi con la docking station OWC Thunderbolt 3. Anche se non l’abbiamo testato con un monitor 5K, lo abbiamo provato con uno schermo 4K tramite mini-DisplayPort e ha funzionato bene. Dovresti essere in grado di pilotare due display 4K, se vuoi, anche se probabilmente avrai bisogno di un adattatore per farlo, dal momento che c’è solo una mini-DisplayPort.

Un quintetto di chip hardware (Intel DSL6540 e i210, Fresco Logic FL1100EX, C Media CM6533 e Genesis Logic GL3224) stanno eseguendo lo spettacolo all’interno di questo gadget. Siamo stati in grado di alimentare senza problemi il nostro portatile di prova, un Toshiba Portégé X30-E-12H, ma abbiamo trovato deludente il fatto che non ci sia alcun pulsante di accensione per spegnere il dispositivo.

OWC ha superato la capacità di erogazione di energia a 85 W che dovrebbe soddisfare un Apple MacBook Pro completamente caricato senza troppi problemi.

La competizione

Ci sono circa 50 stazioni di ricarica Thunderbolt 3 in base alle informazioni sul sito web ufficiale della tecnologia Thunderbolt, quindi in altre parole, ci sono molti concorrenti capaci là fuori.

Vale la pena ricordare che tutti i principali produttori di laptop hanno la loro propria docking station Thunderbolt 3, una mossa astuta, data la costanza di questi costi, e quanto sia facile aumentarli a potenziali acquirenti.

Alcuni di questi sono dotati di porte VGA antiquate, ma comunque utili, connettori DisplayPort di dimensioni standard o anche porte HDMI, mentre altri mancano di funzionalità di consegna dell’alimentazione o offrono storage integrato, come l’unità LaCie 2big Dock.

Verdetto finale

Quindi cosa rende una docking station Thunderbolt 3 decente? Deve avere un pulsante di accensione, una potenza di 85W e molte porte effettivamente utili.

Questo particolare modello manca del primo requisito, colpisce il bersaglio con il secondo ed è quasi a bersaglio con il terzo. Quindi, nel complesso, è un po ‘misto, e molto dipenderà esattamente da cosa si intende fare con il dispositivo.

C’è una garanzia di tre anni per la tranquillità, che potrebbe influenzare la gente indecisa e avere due lettori di schede di memoria è un interessante punto di forza.

  • Abbiamo individuato le migliori docking station per laptop