Cornici super sottili e stile elegante: chi non lo vorrebbe in un PC portatile? Ma se qualità più tangibili come prestazioni, funzionalità e valore contano per qualcosa in un laptop, il modesto Acer Aspire 5 merita sicuramente una visita. In effetti, è uno dei migliori laptop con meno di £ 500 in giro adesso.

Le cornici robuste e lo chassis datato dell’Aspire 5 potrebbero non fare un’ottima impressione iniziale. Ma sotto il cofano, questo Acer racchiude un processore Intel quad-core di decima generazione e un veloce SSD M.2, oltre a un pannello IPS 1080p, il tutto per un prezzo incisivo di circa £ 500. Calcola 8 GB di RAM e una discreta batteria da 48 Wh e hai tutte le caratteristiche di un laptop senza grandi punti deboli.

Inoltre, come testato, questo è il modello Acer Aspire 5 A514-52-582Y da 14 pollici (sono disponibili anche modelli da 15 pollici e varianti con processori AMD), quindi nonostante il mediocre rapporto schermo / corpo questo rimane un dispositivo piuttosto portatile.

Anche la connettività non è male, con USB Type-C ed Ethernet nel mix. Ci sono sicuramente laptop superficialmente più belli per i soldi, laptop con marciapiede più immediato e appeal da tavolino (vai alla nostra classifica generale dei migliori laptop per più di questi). Ma l’Acer Aspire 5 presenta un pacchetto complessivo piuttosto forte, sulla carta. È ora di scoprire se funziona in pratica.

Recensione Acer Aspire 5: progetta e costruisci

Al primo incontro, l’Acer Aspire 5 sembra un rifugio dal 2015 circa. Il design un po ‘datato è degno di nota soprattutto per le grandi cornici grosse sopra e sotto il display da 14 pollici. Detto questo, le cornici laterali sottili assicurano almeno proporzioni complessive abbastanza compatte. Con 1,7 kg e 17 mm di spessore, la portabilità è decente ed è aiutata dall’alimentatore compatto da 45 W. Se vuoi qualcosa di più elegante, vai al nostro confronto tra l’Asus Vivobook 15 e l’Acer Aspire 5: l’Asus è un laptop dall’aspetto elegante per un prezzo simile, ma ci sono compromessi altrove.

Vale la pena notare che l’alimentatore utilizza un connettore a barilotto della vecchia scuola. L’Aspire 5 ha la connettività USB Type-C, ma solo per i dati. Non puoi caricarlo tramite USB-C, più è un peccato.

(Credito immagine: Jeremy Laird)

Tuttavia, un vantaggio marginale del relativo rigonfiamento della cornice è l’abbondanza di spazio in alto per la corretta posizione della webcam. I tuoi complici di Zoom non dovranno subire l’angolazione del naso che rovina alcuni laptop con cornice sottile, almeno.

Un altro ritorno al passato del design è il trackpad in plastica un po ‘avaro. Se hai provato uno dei trackpad in vetro più grandi in stile moderno, è terribilmente difficile da ripristinare. Il trackpad dell’Acer sembra limitato, limitante e un po ‘economico in confronto.

Tuttavia, è ragionevolmente solido, il che è un sentimento che si applica più ampiamente all’Acer Aspire 5. Con la sua cornice della tastiera in metallo e il rivestimento dello schermo, sembra pronto a battere. L’unica eccezione è la tastiera. Il letto è soggetto a un po ‘di rimbalzo.

(Credito immagine: Jeremy Laird)

Anche la cerniera dello schermo è robusta, semmai è un po ‘troppo rigida. Prova a sollevare il coperchio dello schermo dell’Aspire 5 con una sola mano e l’intero telaio arriva per il viaggio. Bummer.

Per quanto riguarda le porte e la connettività, sul lato destro del telaio scoprirai una vecchia presa USB Type-A 2.0 e un jack per cuffie. A sinistra c’è HDMI, una coppia di porte USB 3.1 da 5 Gbps, più un connettore USB di tipo C, sempre a 5 Gbps. L’unica omissione evidente è un lettore di schede SD.

Dal punto di vista audio, l’Acer Aspire 5 è configurato con una coppia di altoparlanti stereo a emissione inferiore nella parte anteriore dello chassis. In termini di chiarezza e immagine del palcoscenico, in realtà non sono poi così male. Ma la totale assenza di qualcosa di simile ai bassi e anche molto poco a livello di gamma media si traduce in un’esperienza audio complessiva molto sottile.